Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Standards e Sepi, altra holding spagnola

Standards e Sepi, altra holding spagnola

Criteria e Sepi, una privata e una pubblica, sono le uniche due holding che accumulano partecipazioni significative nelle aziende spagnole.

L’emergere della compagnia di telecomunicazioni saudita Compagnia di telecomunicazioni saudita Nel contribuire telefono Ha sollevato molto polverone, sia perché non era nota finché non è stata realizzata – in assenza di un comunicato del governo – sia per la sua origine.DC l Acquisizione di circa il 10% della società spagnola di telecomunicazioni.

Le argomentazioni sul tavolo sono le seguenti: come è possibile che né la società, né CNI, né i due principali azionisti nazionali, il gruppo La Caixa e BBVA, siano riusciti a rilevare gli acquisti? I fondi provengono da petrodollari sauditi contro altri azionisti i cui fondi possono provenire anche da altri petrodollari o avere altri asset di qualità simile; Il processo avviene con un governo al potere anch’esso diviso; Non è la prima volta che succede, è già successo con l’ingresso di IFM in Naturgy, o con la fine di Endesa nelle mani di una società pubblica italiana…, sono semplicemente… Nascondi i veri problemi Ciò che lo rende possibile: una decisione presa molti anni fa, ovviamente Lo Stato dovrebbe avere la minima presenza possibile nell’economia produttiva L’assenza di grandi aziende nazionali sufficientemente forti da contrastare l’ingresso indesiderato nel capitale di aziende considerate strategiche.

L’economia spagnola è stata completamente integrata nell’Eurozona dove il libero mercato funziona normalmente e l’iniziativa privata è l’opzione preferita…, tranne in alcune aree in cui il ruolo degli Stati è preservato perché considerato essenziale.

Partecipazione statale

Gli esempi sono chiari: in Francia Le grandi compagnie elettriche, del gas e telefoniche… lo hanno fatto Partecipazione pubblica Ciò consente loro di mantenere il controllo su di loro; La stessa cosa accade in Italia. In Germania Il più grande operatore di telecomunicazioni è Sotto il controllo del governo; dentro Regno UnitoCulla del più grande liberalismo europeo, anni fa il governo dovette ritornarvi Nazionalizzazione delle ferrovie Per evitare che falliscano e causino un problema sociale molto serio.

In Spagna, con la tesi che il deficit pubblico e il livello del debito pubblico dovevano essere ridotti per entrare nell’Eurozona, le principali aziende pubbliche dell’epoca furono completamente privatizzate: Argentaria, Telefonica, Endesa, Iberia, Repsol, Ceralia, Red Electrica, Indra, Tabacalera

READ  Spagna, paese europeo con le tasse automobilistiche più basse | Economie

L’inizio del processo di privatizzazione ha avuto luogo nell’ultima fase del governo Filippo GonzalezMa a quel tempo i pacchetti di minoranza di queste società furono venduti, e ciò avvenne durante il loro mandato José Maria Aznar Quando le cose accelerarono fino alla vendita di tutte quelle società, facendo sì, allo stesso tempo, che coloro che erano a capo di quelle società (nominati dal governo del PP) rimanessero in quelle posizioni ma senza il sostegno di coloro che fino ad allora erano stati i principali compagno.

All’inizio era l’idea Privatizzazione di parte del capitaleO mantenere il resto e un certo controllo sulla comunità, o creare nuclei rigidi che garantiscano la spagnolità delle aziende, soprattutto nelle aziende più importanti: Argentaria, Endesa, Iberia, Repsol, o praticare ciò che si chiamava Azioni d’oroCiò ha consentito di continuare il controllo anche se la partecipazione era molto ridotta.

Per molti anni questo schema ha funzionato: in telefono, Caixa, BPV E Argentaria, con il 5% per ciascuna stabilità garantita; In Endesa l’hanno fatto Santander E Banca Centrale di Spagna; In Repsol, Caixa E BPV; In Indra, Banca di Madrid; In Iberia È stato Banca di Madrid, PBVA E Sippy con Corte inglese; In gas naturale È stato Caixa E Repsol Quelli che rappresentano un’alta percentuale del loro capitale.

Ma per vari motivi, il peso di questi contribuenti, dopo la loro sopravvivenza, cominciò a perdere importanza. La pressione esercitata dalle autorità di regolamentazione bancaria sugli enti finanziari affinché disinvestano le loro partecipazioni industriali, unita alla necessità, in diverse occasioni, di vendere per liquidare i propri conti, ha portato le banche ad abbandonare gradualmente le grandi società nazionali. Le eccezioni sono BBVA a TelefónicaCon il quale cercò in più occasioni di stringere alleanze strategiche Caixacon una completa separazione tra le partnership industriali tuttora mantenute e l’attività bancaria per il suo tramite Banca Caixa Controlla il 30% del capitale.

READ  Mondiali femminili: come si comportano Argentina e Italia in termini di economia e genere?

Pochi nuclei solidi

I principali gruppi militanti si sciolsero senza che nessuno tentasse di fermarli. Attualmente, essendo un gruppo industriale di una certa importanza e che accumula partecipazioni significative in grandi aziende spagnole, esistono solo la società pubblica Sepi e Criteria, il braccio di investimento di La Caixa.

Sepi è presente in organizzazioni pubbliche come posta, negli Stati Uniti d’America Anche MirkasaE in altre società con tassi di partecipazione diversi, come: Navantia, Indra, Rydia (ex Red Eléctrica, che a sua volta controlla Hispasat), Alimenti dell’Ebro, Enagas, Airbus Anche IAG.

Norme per la messa in comune delle azioni Telefonica, Naturgy e Cellnixinsieme a dozzine di altre aziende globali la cui partecipazione è molto piccola e il cui obiettivo è… Reddito ricorrente garantito per la Fondazione La Caixa Che, peraltro, dispone di risorse limitate quando si tratta di investire nelle imprese

È vero che negli anni precedenti lo scoppio della bolla immobiliare, sembrava che le grandi imprese edili nazionali potessero formare forti cluster industriali se iniziassero a diversificare le loro attività e ad immettere capitale aziendale in altri settori, soprattutto in quelli legati all’energia. Ma alla fine si scoprì che, salvo qualche eccezione, erano giganti dai piedi d’argilla e che la crisi del mattone li costrinse ad abbandonare quelle avventure e portò molti di loro alla bancarotta.

Gli allarmi suonano

L’annuncio dell’arrivo del capitale saudita in Telefónica ha suscitato non pochi allarmi Ora si chiede allo Stato di impedirloOppure stipularlo con fermezza per evitare possibili interferenze da parte del nuovo azionista. Ma nessuno ha alzato la voce di fronte all’importante ritiro della società dal continente sudamericano, avvenuto sotto la pressione di altri azionisti preoccupati, affinché i dirigenti si concentrassero sulla riduzione dei debiti della società o sui problemi che una piena potrebbe dover affrontare la liberalizzazione. Dal mercato delle comunicazioni è nato per questo.

Un chiaro esempio di ciò è la perdita del controllo di Endesa. Gas Natural ha fatto un’offerta considerata troppo conveniente e si è rivolto a un cavaliere bianco, l’azienda tedesca E.ON, che ha affermato che dagli ambienti politici “la Germania è meglio della catalana”. Poi è arrivata un’altra offerta da parte di Acciona e dell’italiana Enel, che si è conclusa con la vittoria e alla fine l’azienda elettrica è passata sotto il controllo italiano, per un prezzo finale molto più alto dei due prezzi precedenti. È stata criticata la nazionalità del proprietario, ma si è dimenticato che altrimenti sarebbe stato tedesco.

READ  La società immobiliare del magnate Warren Buffett ha nel mirino la costa spagnola

Quando Bankia dovette vendere la sua partecipazione in Indra come condizione per salvare la banca Non ci fu alcuna lotta per Sepi per ottenerloMa quando questo gruppo ha deciso di passare dal 20% a quasi il 30% a Indra per rafforzare il settore della difesa, di cui non si discute ora, c’è stata una chiara opposizione politica a farlo.

È possibile che non si tratti, come suggerisce la parte più di sinistra dell’attuale governo, di porre il veto alla presenza di qualsiasi rappresentante del capitale saudita nell’operatore e di non poter votare su decisioni strategiche, ma sembra plausibile che qualora l’operazione venga eventualmente approvata, verranno poste in essere condizioni che ne limitino il potenziale impatto.

Bisogna riconoscere che ciò è difficile da implementare nella pratica perché… La dispersione degli azionisti può consentire alleanze a posteriori. I problemi incontrati nella nomina dell’amministratore delegato di Naturgy, quando la pressione di alcuni azionisti erano molto forti, hanno portato al ritiro della decisione per non provocare una crisi all’interno del consiglio di amministrazione.

Se uno Stato non vuole, o non può finanziariamente, aumentare la propria presenza nell’attività economica per evitare ingressi indesiderati o, almeno, non farlo attraverso la porta di servizio ma in modo trasparente, un modo per raggiungere questo obiettivo è rafforzare quei gruppi nazionali con la capacità per prevenirli o che la sua disabilità si ripresenti.