Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Sono soddisfatti da molti anni”.

Scritto da Antonio Petrulo

In quattro anni e mezzo a Bahia Blanca, io e mia moglie abbiamo salutato questa bellissima città, che ci ha riservato un’accoglienza meravigliosa, il cui ricordo custodiremo sempre con il massimo affetto. Vorremmo salutare personalmente la gente di Bahia che è venuta con noi in questo viaggio. Purtroppo le circostanze non lo consentono, e la cosa più importante, ora, è prendersi cura di sé e rispettare le misure sanitarie che si avvicinano ogni giorno a noi verso la fine di questa epidemia.

Questi anni a Bahia Blanca sono stati particolarmente acuti a causa delle numerose sfide che il consolato italiano deve affrontare. Da molti anni si occupano della comunità italiana in tutta la giurisdizione diplomatica, distribuendo più di un milione di chilometri quadrati distribuiti nella sesta divisione elettorale della provincia di Buenos Aires, nonché nelle province di Newquine, Rio Negro, La Pamba, Subut , Santa Cruz e Diora del Fuego. Un volume vasto, la sua dimensione regionale, va da sé, è circa tre volte e mezzo la superficie dell’Italia.

In particolare, vorrei ricordare la storica visita di San Carlos de Bariloche, Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Matterella; Per la prima volta un capo di stato italiano ha visitato il distretto delle ambasciate. Nel corso degli anni, ci tengo a sottolineare il grande sforzo che l’Ambasciata ha compiuto per soddisfare la domanda di servizi dei nostri utenti, ovvero il riconoscimento di chi è già cittadino italiano e di chi desidera presentare documenti sta adempiendo al loro cittadinanza. In questo senso, i risultati del processo diplomatico sono molto rilevanti: tra il 2016 e il 2019 (l’ultimo anno del processo ‘normale’, prima dello scoppio) i passaporti rilasciati sono aumentati del 65%. Allo stesso modo, il numero di cittadini riconosciuti è aumentato del 22%. Da segnalare, inoltre, che dal 2016 ad oggi il primato diplomatico degli italiani iscritti ha raggiunto quasi i 74.000 iscritti oggi. Questi risultati sono stati il ​​risultato di nuove misure adottate dall’ambasciata, come la residenza mensile e il cambio del passaporto, che hanno portato anche ad un aumento del numero di appuntamenti disponibili.

READ  Il processo per il progetto Condor è iniziato 22 anni fa in Italia, senza condanne in Sud America Attesa nei tribunali di Roma

Ma i buoni risultati sono sempre il risultato del lavoro di squadra. In primo luogo, vorrei sottolineare il fermo, coerente e fondamentale sostegno fornito da Sua Eccellenza Giuseppe Monsoo, Ambasciatore d’Italia presso la Repubblica Argentina. Inoltre, l’ambasciata necessita di un rapporto diretto, stretto e senza restrizioni con tutti i rappresentanti della comunità italiana. In particolare, Cesare Puliafitto di Caiaphas Puliafitto a Bahia Blancito è il Presidente dell’Associazione Italiana All’Estro con lui, e con lui i Consiglieri del Comitadio, il Consigliere del Concilio General Tequila Italian Esto (CGIE), Juan Carlosj லோ s Presidente (FEISA), Francisco Nordelli. I narratori, tutti loro, sono di eccellente valore professionale e umano.

Come cittadino di Rawa, ho avuto il privilegio di vivere a Bahia, una città in cui sono stato onorato, e ho tenuto numerosi incontri con rappresentanti di una varietà di discipline – dalla politica all’economia, al campo della cultura e della massa. media – e, qui, ho sempre la fortuna di incontrare intermediari straordinariamente validi in ogni campo, ribadisce il potenziale umano e intellettuale degli abitanti delle città. Come tutti sappiamo, la città ha una solida base che non voglio smettere di menzionare: la sua posizione strategica a livello geografico, la sua capacità di attrarre investimenti internazionali in tecnologia, il suo solido potenziale industriale e la possibilità di nuovi investimenti in questo campo. , per dirne alcuni. Sono tutti elementi positivi che richiederanno una visione positiva in futuro.

L’organizzazione italiana in Argentina presta molta attenzione a quanto sta accadendo a Bahia Blanca, e negli anni ho diretto il nostro consolato, mi sono concentrato su gran parte delle attività per migliorare i rapporti commerciali tra Italia e regione. L ‘“Italia-Bahia Blanca Investment Forum” che ho promosso nel 2017 è stato un’importante occasione di incontro e una solida speculazione di cui tenere conto negli anni a venire.

READ  Celebrazione del 75° anniversario della Repubblica Italiana

Infine, non ultimo, vorrei rivolgermi pubblicamente a tutto lo staff del Consolato italiano a Pahia Blanca: è un onore per me poter lavorare con questa squadra, la vera anima dell’Ambasciata. Un piccolo grande team che lavora instancabilmente per soddisfare l’enorme richiesta di servizi. È stato un vero piacere guidare questa squadra e con ogni persona che ne fa parte non c’è stato nemmeno un giorno in cui non ho imparato qualcosa.

Dall’affetto più profondo e sincero a tutti i pagani, Pazzi!

Ambasciata d’Italia a Bahia Blanca