Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Silvio Berlusconi, uno dei maggiori promotori sportivi in ​​Italia

Silvio Berlusconi, uno dei maggiori promotori sportivi in ​​Italia

Lunedì l'ex primo ministro Silvio Berlusconi è morto di leucemia. L'italiano è stato un grande promotore dello sport, perché oltre al calcio si è occupato anche di rugby, pallavolo, baseball e hockey su ghiaccio.

Tutto questo con una creazione estinta “Polisportiva Milano Mediolanum”Che era un progetto per unire le discipline della città di Milano sotto l'insegna di una squadra di calcio.

“Berlusconi ha avuto una grande influenza sul rugby italiano, vincendo sempre e poi facendo tante altre cose. Con l'idea della Polisportiva ci ha fatto rifiorire”.ha detto l'ex rugbista argentino Diego Dominguez A Sky Sport Italia.

Berlusconi ha cercato di espandere il marchio del club, sotto il controllo di Fininvest, il gruppo finanziario di sua proprietà. Nasce la Polisportiva Milano Mediolanum.

Questo progetto fu attivo tra il 1989 e il 1994, e fu coordinato fino al 1991 dall'italiano Fabio Capello, divenuto poi allenatore del Milan, erede del connazionale Arrigo Sacchi.

La “Polisportiva Milano Mediolanum” è un progetto proficuo ed ambizioso

Nel baseball acquisì la squadra del BKV Milano e ne cambiò il nome in Milano Baseball 1946; Ha vinto due volte la Coppa Italia (1990 e 1991), due volte la Coppa delle Coppe (1991 e 1992) e la Supercoppa Europea (1992).

Il rugby è stato forse lo sport più redditizio nel progetto Polisportiva; Berlusconi acquistò l'Amatori Rugby Milan Club, che ribattezzò Amatori Mediolanum (e prima della sua scomparsa nel 1993: AC Milan Rugby Club).

La squadra di rugby ha vinto quattro scudetti italiani (1990–91, 1992–93, 1994–95 e 1995–96) e una Coppa Italia (1994–95).

Mentre giocava a pallavolo, acquistò il Palavolo Mantova, cambiandone poi il nome in Gonzaga Milano; Allora chiamalo AC Milan Vole.

READ  Probabilità del fiume 11 per il super classico

Con questa squadra vinse la Coppa delle Coppe (1992-1993) e due volte il Mondiale per Club (1990 e 1992), e il reparto di pallavolo fu costretto a cedere la licenza al Petrarca.

Finalmente dentro Nell'hockey su ghiaccio il processo era quasi lo stesso; Acquistò i diritti sportivi dell'Hockey Club Diavoli Rossoneri Milano e del Como, e subito dopo creò l'Hockey Club Devils Milano, che finì per diventare AS Milan Hockey, vincendo tre Scudetti e un Alpinliga.

L'unico sport che non è riuscito a includere nel progetto è stato Squadra di basket dell'Olimpia Milano.