Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Seconda crepa nella fogna della Florida

Una seconda crepa è stata trovata nel serbatoio delle acque reflue di un ex impianto di fosfati in Florida, che minaccia di causare inondazioni catastrofiche e catastrofi ambientali, hanno detto lunedì i funzionari.

• leggi di più: In Florida, le acque reflue tossiche minacciano di fluire nella baia di Tampa

“Un drone a infrarossi ha identificato una firma sul serbatoio di Pine Point”, ha detto ai giornalisti Jack Sauer, direttore della sicurezza pubblica per la contea di Manatee, sulla costa occidentale dello stato americano.

Gli ingegneri stanno valutando la nuova situazione, ha detto.

A una velocità di oltre 130.000 metri cubi al giorno, gli esperti stanno pompando l’acqua fuori dal serbatoio per ridurre la pressione lì.

È stato dichiarato lo stato di emergenza per stanziare nuovi fondi per far fronte a questa potenziale crisi presso il sito industriale di Pine Point, l’ex fabbrica della fabbrica utilizzata per la produzione di fertilizzanti.

L’acqua contaminata viene scaricata nella baia di Tampa per prevenire le inondazioni nell’area, sebbene la soluzione minacci un fragile ecosistema da cui dipendono la vita marina e il turismo.

Vern Buchanan, il candidato repubblicano della Florida, si è detto “molto preoccupato” e ha invitato la US Environmental Protection Agency (EPA) a intervenire.

Ai residenti di oltre 300 case vicine è stato ordinato di evacuare la parte meridionale della grande città di Tampa.

I detenuti sono stati trasferiti dalla prigione della contea a una località segreta in autobus, mentre altri sono stati trasferiti in una struttura di livello superiore.

Il rivestimento plastico di questo serbatoio, che contiene più di un milione di metri cubi di acque reflue, soprattutto da scavi o acqua piovana, ha iniziato a fuoriuscire diversi giorni fa.

READ  Conti in sospeso con l'Italia di Luis Enrique, da Dassault alla Roma

Quest’acqua “non era radioattiva”, ha promesso il governatore Ron Desantis, che era stata testata prima di essere scaricata e conteneva principalmente “acqua salata”.