Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Scommesse F1 ricche di azione Made in Italy

Nelle ore che precedono la gara di oggi, la F1 ha finalmente annunciato che era stato raggiunto un accordo per Miami che si sarebbe unito al tavolo della prossima stagione … Intanto, non una parola sulla cancellazione anticipata del Gran Premio del Canada tra pochi giorni pochi settimane. .

Ma la F1, come abbiamo sempre detto, il gioco viveva nella sua piccola bolla molto prima di esplodere.

Un’ulteriore prova che lo sport vive in un mondo parallelo può essere trovata guardando il titolo ufficiale della gara odierna, Pirelli Formula 1 Made in Italy e Emilia Romagna 2021 Grand Prix.

All’inizio di questa settimana, Pirelli ha annunciato che l’evento avrebbe contribuito a dimostrare al mondo che il “Made in Italy” è un sostenitore del titolo.

L’affermazione un po ‘paradossale in queste circostanze è che senza guadagnare molto in politica, l’Italia è stato uno dei paesi europei più colpiti, soprattutto nei primi tempi. Nonostante molti prodotti italiani rechino la preziosa etichetta “Made in Italy”, le maestranze che li producono per lo più non sono italiani, né le aziende che li producono.

Ma eravamo distratti.

Sembra che la tempesta prevista non sia attiva al momento, ma dobbiamo ancora essere in una gara fredda.

Quando Sergio Perez ha iniziato con Lewis Hamilton, i messicani erano gentili e il Regno Unito e Max Verstappen erano nei media.

Partito all’ottavo posto con Valtteri Bodus, Hamilton non era solo contro due tori, la squadra austriaca ha avuto il lusso di mantenere i propri piloti su varie tattiche.

Sebbene Perez fosse soddisfatto della sua posizione in classifica e ammettesse che un fallo in ritardo gli sarebbe costato prima, Verstappen non è stato in grado di contenere la sua frustrazione per aver perso la posizione inizialmente necessaria e l’olandese ha descritto la sua recente trasferta come “confusa”.

READ  Coronavirus: è morta Olga Jimenez, sorella di Gladys "La Bomba Tucumana"

Anche se Mercedes ha sempre mantenuto la sua trama drammatica ed era molto annoiato, Pete Bonnington non ha mai mancato di sorprendere il suo amico Hamilton dicendo che era Polo. In effetti, il campione del mondo è rimasto scioccato.

Da questo dinamico trio, ci imbarchiamo in un viaggio nella Twilight Zone, dove tutto ciò che di solito può essere fatto accade.

La Ferrari ha corso tutto il fine settimana e, mentre LeCleur ha mostrato altri vantaggi straordinari, il giocatore di fantascienza della squadra non è riuscito a farlo durante il secondo quarto, il che gli ha reso un momento difficile.

Saggiamente, la Ferrari quest’anno ha ridotto le sue possibilità, ma non c’è motivo per cui Leclerc non sia riuscito a recuperare un gran numero di punti questo pomeriggio, e forse anche pochi punti dalla sua squadra spagnola.

La fortuna dell’Albatross è stata mista, in quanto il giovane Yuki è crollato nel primo quarto e ha rotto il cambio in funzione, partendo così da dietro, mentre Kasley ha concluso un’altra epica prestazione al quinto posto.

Con la sua carriera in pericolo prima di partire in Bahrain, il francese attende un buon inizio nel pomeriggio, dopodiché ci mostrerà cosa può fare l’AT02. Secondo Sonoda, il prezzo di entrata dovrebbe valere la pena di provare gli interessanti punti di guida giapponesi.

Per il secondo fine settimana, Lando Norris parte dietro la McLaren, finora la maggior parte del fine settimana è stata di proprietà britannica. Avendo perso la prima fila un po ‘prima, Norris sarà ansioso di rimediare all’errore del terzo quarto di ieri, mentre Daniel Ricciardo può sempre contare sul 100% di sottomissione.

Dal giorno otto come giocatore Mercedes, abbiamo bottas nei media, tranne che per la missione di convertire McLaren, Kasley e Leclerc, soprattutto dall’inizio e con grande piacere sotto una forte pressione dalle retrovie. È meglio farlo come alla fine del primo corso.

READ  Questa è stata la presentazione di Nikki Nicole al The Jimmy Fallon Show

Da lì ci stiamo dirigendo verso l’equivalente F1 del selvaggio West, dove Okan, Stroll, Science, Russell, Vettel, Latifi, Alonso e Alpha faranno sicuramente scintille.

Come abbiamo visto, è molto difficile sorpassare qui e di conseguenza la maggior parte delle persone si fida della strategia, ad eccezione dei piloti che vogliono provarla, e sarà interessante vedere come stanno andando le cose oggi sulla scia di come la Mercedes ha girato. su. Classifica Red Bull in Bahrain.

Indipendentemente dalla richiesta dell’Aston Martin di cambiare le regole di volo, i confini della pista sono rimasti sotto controllo e si sono rivelati un vero dolore questo fine settimana. Tuttavia, come concorda Norris, le regole sono regole e devono essere seguite.

Diciamo che è abbastanza asciutto, perché la maggior parte dei piloti di oggi sono un ostacolo per tre ragioni principali. In primo luogo, è difficile aggirare i confini stretti. In secondo luogo, la perdita di tempo nel passaggio della fossa è di oltre mezzo minuto; Terzo, l’usura degli pneumatici è ragionevolmente bassa.

Certo, due degli ostacoli saranno lenti, quindi le squadre cercheranno di evitarlo se possibile. Il livello della corsia è importante ed è importante conoscere chiaramente il traffico in modo che il tempo di riposo sia importante. Spesso si può ottenere un vantaggio “minimizzando” i concorrenti diretti, quindi anche la strategia scelta deve tenerne conto.

Inizia a piovere un’ora dopo che appare. Tuttavia, per aggiungere più divertimento e giochi, solo una parte della pista, Dossah, è interessata quando le rotatorie sono asciutte.

Mentre i piloti se ne vanno, Verstappen, all’incrocio, segnala “pioggia torrenziale”, mentre Alonso scende e afferra delicatamente l’ostacolo. Come prima, piove solo in una certa zona del cerchio.

Alonso si inserisce in una nuova sezione anteriore.

READ  Benvenuto a bordo: Torku Garcia ha mentito a sua moglie per vincere

“L’ultima striscia è completamente asciutta, il resto viene controllato”, dice Norris.

Nel frattempo, entrambe le Aston Martin sembrano aver avuto problemi ai freni posteriori, con Vettel ei suoi colleghi che fumavano. Al canadese è stata fornita una “guida rapida per arrivarci”.

Escludendo la pioggia, la temperatura dell’aria è di soli 9,8 ° C e la temperatura della pista è di 18,1 °.

Si suggerisce che le corna abbiano un foro posteriore sinistro. Lui ha risposto: “Beh, è ​​interessante”.

Sono arrivato sul palco del picnic e la sua squadra si è messa al lavoro.

Anche se smette di piovere, rimane molta acqua. Nel frattempo, una fitta nebbia si diffonde sul cerchio.

Avendo cantato l’inno nazionale con grande entusiasmo, l’Aeronautica Militare italiana ha un passato volante.

Nel tempo, il lavoro continua sulle due Aston Martin.

Ad Hamilton è stato detto che avrebbe piovuto leggermente per dieci minuti durante la gara, ma non dopo, e ovviamente non avrebbe piovuto molto.

Il regolamento di gara prevede una probabilità dell’80% di pioggia.

Quindi, mentre la strategia di partenza morbida / media è fuori dalla finestra, quello che dobbiamo guardare in questo momento è il passaggio da umidità / spazi vuoti al taglio.

Casley, Okan, Shoemaker e Masebin iniziano in piena umidità e gli altri sono incrociati.

Vettel lascerà Pitlane perché il team non può completare la sua missione in auto in tempo.

La dominanza entra nel ciclo caldo. Una volta che la griglia è asciutta, vieni a Dosa e dai un’occhiata ai nostri tradizionali rubinetti a spruzzo.

Leclerc diventa il seno della creazione e Monegask ha la fortuna di farlo con una trappola di ghiaia.

Numerosi volti comprensibili sono appesi al muro e nei garage.