Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Rete di monitoraggio microbiologico contro i batteri resistenti

Rete di monitoraggio microbiologico contro i batteri resistenti

Maria del Mar Tomas, portavoce della Società spagnola di malattie infettive e microbiologia clinica (CIMC).

“Il Il Sistema Sanitario Nazionale (SNS) Sei centri sentinella specializzati in microbiologia controllare batteri resistentiQueste sono le parole Maria Del Mar ThomasPortavoce della Società Spagnola di Malattie Infettive e Microbiologia Clinica (simk), il quale afferma che “questa rete è necessaria e deve comprendere almeno un centinaio di persone, se si vuole controllare bene la situazione”.

Questa rete avrà un totale Sei stazioni di polizia distribuito su tutto il territorio nazionale e dovrebbe essere il seguente: “Due al nord e uno a Madrid, Barcellona, ​​​​Valencia e Siviglia”, afferma Thomas. Inoltre, afferma che questi centri “avrebbero dovuto sequenza massicciae professionisti con Esperienza nella resistenza antimicrobica Hanno esperti in Ricerca e innovazione In questo campo”. Per questo sarà possibile “lavorare a stretto contatto tra microbiologi e scienziati delle infezioni per vedere se i trattamenti innovativi in ​​corso di attuazione funzionano contro batteri resistenti“.

Questa relazione tra microbiologi e scienziati delle infezioni è “essenziale perché sono loro che hanno il potere di agire”. Gruppi di ceppi o cloni di batteri resistenti e rapidamente rilevati”, secondo Thomas. Allo stesso modo, il portavoce aggiunge che “i dati raccolti in questi gruppi devono essere condivisi a livello nazionale per avvisare se, in quel momento, ci sono batteri resistenti in Spagna e spostalo su Unione Europea di per essere in grado di controllarlo più velocemente.” L’obiettivo di questa rete, secondo Thomas, è “rilevare precocemente i batteri resistenti ed eliminarli attraverso l’applicazione di Misure preventive adatto “.

per fermare questopandemia silenziosa‘, Tomás considera ‘essenziale’ la creazione di ‘questi gruppi interdisciplinari di microbiologi clinici, infectologi e ricercatori primari’, così come la creazione di Linee prioritarie in SNS e dentro ricerca sanitaria“…queste linee devono basarsi su due pilastri: da un lato,” Formazione residenteE il la mia scelta E il i dottori a Uso corretto di Antibiotici Con programmi adeguati per continuare a proteggere quegli antibiotici con maggiore resistenza, e anche per evitare un peggiore sviluppo di batteri resistenti”.

READ  Tolgono questa pizza "super" confezionata e chiedono di non mangiarla

Cosa manca ai social per fermare la “pandemia silenziosa”?

Nonostante, secondo una portavoce di Seimc Spagna, abbia specialisti in resistenza antimicrobica, ritiene che “da SNS mancano più ricercatori sulla salute.” In questo senso, Thomas afferma che “ci sono microbiologi clinici molto bravi ma è essenziale che la salute Migliorare la ricerca di questi professionisti all’interno del SNS supportando le loro vite di ricerca all’interno Istituto Carlos III“.


“La rete delle sperimentazioni cliniche in Spagna dovrebbe essere incoraggiata per ottenere risultati oggettivi ed efficaci”


Di conseguenza, Thomas dice che “dovrebbe essere preferito”. Rete di studi clinici in Spagna Per ottenere risultati oggettivi ed efficaci e per applicare i trattamenti in specifici centri di controllo dove devono trovarsi questi gruppi di ricercatori specializzati”.

In breve, Thomas dichiara che “una rete di Centri di guardia a livello nazionale Con gruppi di professionisti specializzati in questo campo e che devono avere capacità sufficienti per sequenziare i batteri e sapere come analizzarne i risultati strumenti informaticiE non è affatto un lavoro facile”.

Sebbene possa contenere dichiarazioni, dichiarazioni o note di istituzioni sanitarie o professionisti, le informazioni nella scrittura medica sono curate e preparate dai giornalisti. Raccomandiamo al lettore di consultare un professionista della salute per qualsiasi domanda relativa alla salute.