Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Questo sarà il certificato di vaccinazione: QR code per riaprire le frontiere | comp

La Spagna ha fatto ricorso all’implementazione del certificato digitale verde nel tentativo di garantire il maggior volume di turisti stranieri in estate e che i buoni numeri nel controllo del virus Corona non andranno male come è successo nell’ultima stagione di punta. Sotto questo eufemismo si nasconde Un codice elettronico che garantisce che un turista che viene in Spagna in vacanza è in buona salute, o perché la malattia è già passata, perché è stato vaccinato o perché arriva con una PCR negativa che è stata fatta 72 ore prima del suo arrivo. Se questo meccanismo sarà attuato con successo, la Spagna potrà recuperare fino al 50% dei passeggeri ricevuti nell’estate del 2019 (circa 18 milioni di passeggeri), il doppio rispetto alla scorsa stagione.

Che cos’è un certificato digitale verde? È il meccanismo concordato dai 27 paesi dell’Unione Europea per dimostrare che un turista ha superato la malattia, è stato vaccinato o ha un test diagnostico che dimostri che non è infetto. Questo passaporto sarà evidenziato in un codice QR, che può essere portato su un telefono cellulare o su carta e deve essere mostrato all’aeroporto di arrivo. Questo sistema consentirà di distinguere tra persone sane e malate ed eviterà l’imposizione della quarantena al rientro del viaggiatore, la principale misura che impedisce al viaggiatore di trasferirsi nell’Unione Europea. Non sarà obbligatorio, ma realizzarlo eviterà formalità amministrative turistiche (compilare un modulo e sottoporlo ai controlli) e rendere più agevole il raggiungimento della destinazione scelta per la propria vacanza.

Quanto tempo ha effetto? Il 1 luglio è la data prevista per il suo annuncio. Anche la Spagna parteciperà a un beta test dal 7 giugno per migliorare i problemi con la sua attivazione. L’Estremadura sarà una delle regioni autonome che parteciperanno a questo test pilota. Il codice QR sarà rilasciato e consegnato da ciascuna comunità autonoma agli spagnoli che desiderano recarsi in un paese dell’UE. Nel caso di viaggiatori in visita in Spagna, i certificati saranno convalidati e accettati dal Ministero della Salute, Attraverso il Sistema di viaggio sanitario spagnolo, in vigore da giugno 2020, a cui è stata aggiunta la funzione di riconoscimento del certificato digitale verde.

READ  Un pilota e un mitragliere hanno partecipato alle esercitazioni "Ice Warriors" dell'Air Force - Tellam

Energia. Il certificato sarà valido per i prossimi dodici mesi fino al 1 luglio 2022. S.ero Rilasciato dal Ministero della Salute o dalle Comunità AutonomeAnche se il ministro della Salute, Carolina Daria, non ha fornito molti dettagli al riguardo.

Raccomandazioni da Bruxelles. Lunedì aggiornamento della Commissione europea Le loro raccomandazioni sul passaporto sanitario per poco più di un mese da attuare. Da Bruxelles, si suggerisce che le persone che hanno completato il programma di vaccinazione 14 giorni prima del volo e coloro che hanno contratto la malattia negli ultimi sei mesi siano esentati dal dover sottoporsi a PCR o test dell’antigene. Saranno inclusi in questa categoria anche coloro che hanno superato il COVID-19 e hanno ricevuto almeno una dose di uno qualsiasi dei vaccini. Coloro che non soddisfano questi requisiti devono presentare una PCR (eseguita 72 ore prima del volo) o un antigene (48 ore prima). Saranno comunque esentati i minori di sei anni e saranno esentati anche i minori se i genitori non dovranno sostenere alcun test.Raccomandazioni da Bruxelles. Lunedì aggiornamento della Commissione europea Le loro raccomandazioni sul passaporto sanitario per poco più di un mese da attuare. da Bruxelles suggerisce che lLe persone che hanno completato il programma di vaccinazione 14 giorni prima del volo e coloro che si sono ammalati negli ultimi sei mesi sono esentati dall’obbligo di sottoporsi a PCR o test dell’antigene. Saranno inclusi in questa categoria anche coloro che hanno superato il COVID-19 e hanno ricevuto almeno una dose di uno qualsiasi dei vaccini. Coloro che non soddisfano questi requisiti devono presentare una PCR (eseguita 72 ore prima del volo) o un antigene (48 ore prima). I bambini di età inferiore ai sei anni saranno comunque esentati Anche i minorenni saranno esentati se i loro genitori non dovranno sostenere alcun test. – Continua a leggere: https://www.libertaddigital.com/ciencia-tecnologia/salud/2021-05-21/coronavirus-pasaporte-covid-que-es-certificado-verde-digital-preguntas-respuestas-6757790/ – Continua a leggere: https://www.libertaddigital.com/ciencia-tecnologia/salud/2021-05-21/coronavirus-pasaporte-covid-que-es-certificado-verde-digital-preguntas-respuestas-6757790/

Quali vaccini riconosce? Tutti i vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (Pfizer-BioNTech, Moderna, AstraZeneca, Jannsen) sarà valido. Anche l’Unione Europea sta aprendo la porta ai paesi per ratificare i vaccini approvati unilateralmente da un membro (come l’Ungheria con il vaccino Sputnik V della Russia e il vaccino Sinopharm della Cina). Nonostante ciò, la mutazione del coronavirus e la diffusione della variante indiana, particolarmente attiva nel Regno Unito, hanno causato i primi veti, ancor prima che venisse implementato il certificato verde digitale. La normativa europea stabilisce che qualsiasi membro può continuare a imporre restrizioni, a condizione che sia giustificato e venga fornito un preavviso di 48 ore. Germania e Austria sono state le prime a vietare direttamente il turismo inglese a causa dell’elevata trasmissione del ceppo indiano, nonostante la presenza di PCR negativa, e la Francia sta valutando di inserirlo nella lista rossa dei paesi dove i viaggiatori non sono accettati.

READ  Gli operatori sanitari chiedono di chiudere il confine con Cordoba per evitare contagi

Il ruolo della Spagna. Con la Germania e la Francia che fanno l’inchino per il turista britannico e con i rivali nordafricani che chiudono a causa degli alti tassi di infezione da coronavirus, Per la millesima volta il governo affronta il dibattito tra economia e salute. Il Regno Unito è il primo mercato in uscita per i viaggiatori in Spagna, con 18 milioni all’anno, e un veto sul turismo britannico sarebbe una battuta d’arresto così grave che le destinazioni più dipendenti dal turismo britannico, come Costa, sarebbero difficili da riconquistare. Del Sol, Comunidad Valencia, Catalogna o Isole Canarie, dopo quindici mesi di paralisi economica. consapevole di questo, Le autorità spagnole, per il momento, hanno seguito l’esempio dell’Italia o della Grecia, che hanno aperto le frontiere ai viaggiatori britannici للمسافرين, anche se sono ancora nell’elenco ambra del Regno Unito e dovranno essere messi in quarantena al ritorno. Una situazione che potrebbe cambiare nei prossimi giorni, anche se al momento Direttore del Centro per le allerte sanitarie e l’emergenza Fernando Simon, Relativa influenza della variante indiana in Spagna.

turismo nazionale. In un contesto sempre più complesso per l’arrivo dei turisti stranieri, alle Isole Canarie è affidata una buona estate per l’arrivo dei turisti nazionali. Per facilitare il lavoro, Lunedì, la Gazzetta Ufficiale delle Isole Canarie ha pubblicato un’ordinanza del Ministero della Salute per esentare i turisti nazionali dalla vaccinazione. Dal dover portare una PCR o antigeni per la tua vacanza. In particolare, i viaggiatori nazionali devono avere un documento di accreditamento ufficiale (Disponibile presso i servizi sanitari delle Isole Canarie, www.miscs.org) Certifica che hanno ricevuto l’intero programma di vaccinazione COVID-19 o almeno una dose del vaccino autorizzato, più di 15 giorni fa.

READ  Salute e medicina per tutti