Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Questo è il labirinto finanziario della Premier League

Iniziare Super Lega Delle squadre di calcio europee, Florentino Perez, presidente del Real Madrid, ha un Struttura finanziaria Che funge da supporto, insieme al resto delle squadre, per attuare l’iter per la formazione della Grande Champions League al di fuori dell’attuale Champions League. In questo puzzle economico, una delle parti fondamentali è Chiave maiuscola, Una società di investimento registrata presso la National Securities Market Commission (CNMV) come agenzia per azioni, dove si trova l’uomo d’affari. Borja Prado, Amico di Florentino Perez, ed ex presidente dell’Endesa fino a due anni fa.

Secondo i dati ufficiali di CNMV, Prado è il terzo azionista di Key Capital con il 14,99% del capitale della società, dietro il 43% detenuto da Alexander Jack Mattetia-Cohen come socio fondatore della società e il 16 61% di proprietà. Scritto da Anas Laghari, che è anche uno dei fondatori dell’azienda. Lagrari sarà, infatti, il segretario generale della nuova Super League, e condividerà insieme a Florentino Perez la sfida di realizzare il progetto di fronte alle opposizioni Uefa.

Anche questo uomo d’affari di origine franco-maghrebina mantiene legami storici con il presidente del Real Madrid. Fonti finanziarie indicano che Lagari è uno dei consulenti di fiducia di Florentino Perez in operazioni come quelle condotte da ACS ad Apertés e persino nei lavori di ampliamento dello stadio Santiago Bernabeu di Madrid.

Il ruolo di Key Capital d’ora in poi sarà quello di cercare nuovi investitori intermedi Grandi fondi di investimento E gli hedge fund interessati a partecipare al progetto, in particolare per le entrate che si genereranno dai diritti di trasmissione pagati dalle televisioni.

READ  David Ospina, ancora una volta protagonista della vittoria del Napoli sul Torino

Con la sua partecipazione alla firma, Borja Prado sarà il principale collegamento con il presidente del Real Madrid per raggiungere questi obiettivi. Il Ex amministratore delegato di Endesa Mantiene alcuni contatti e legami con il mondo imprenditoriale italiano dopo un decennio alla guida della società elettrica controllata dal gruppo Enel con capitale italiano. Durante tutti quegli anni trascorsi alla guida della compagnia energetica, i rapporti di Prado con quel Paese stavano crescendo a tal punto che, secondo fonti finanziarie, l’ex capo della compagnia elettrica serviva anche da collegamento tra l’operazione che ACS aveva prevista per l’acquisizione di Autoestrade, la principale azienda stradale italiana.

Per ora, secondo il ‘Financial Times’ pubblicato all’inizio di questa settimana, JP Morgan sarà responsabile del finanziamento del lancio della Premier League, ribadendo il suo sostegno a Florentino Perez dopo aver anche finanziato gran parte del rimodellamento del Santiago Bernabeu. stadio. Terreno di gioco.

L’accordo raggiunto ora implica che JP Morgan spenderà Un iniziale di 3.250 milioni di euro. Un prestito che le squadre di calcio devono rimborsare con pagamenti di 254 milioni di euro in 23 anni (più interessi da debito).

La distribuzione, se i fondatori fossero finalmente 15 (12 più i tre ospiti), sarebbe organizzata in 350 milioni per sei società, 225 per quattro, 112’5 per due e 100 per tre squadre, distribuiti secondo uno statuto incondizionato. Classifica ogni anno. Inoltre, si stima che saranno iscritti 4000 milioni per l’acquisizione dei diritti di trasmissione televisiva: di questo importo, il 65% andrà ai fondatori; Il 20% sarà distribuito come benefici sportivi e il 15% per gli accordi commerciali.

READ  Bomba di mercato: in Italia hanno confermato che Laotaro Martinez ha acconsentito a tutto con un club spagnolo