Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Questi sono i paesi al mondo con l’orario di lavoro più lungo

Questi sono i paesi al mondo con l’orario di lavoro più lungo

Senza tante sorprese e come previsto, PSOE e Sumar hanno raggiunto un accordo Il mio programma per formare un governo di coalizione in caso di insediamento del potere esecutivo da parte del presidente ad interim Pedro Sanchez. La modernità sta in una delle misure accettate dai socialisti: Ridurre l’orario di lavoro senza ridurre lo stipendio.

Se Pedro Sánchez rinnoverà la carica di capo del governo, l’accordo verrà attuato e la proposta presentata alla Camera dei Deputati, La Spagna supererà le 40 ore Orario di lavoro settimanale regolare attualmente determinato dalla legge sul lavoro a 37,5 ore nel 2024 e 35 nel corso della Legislatura.



Con questo provvedimento la Spagna farà un passo importante per quanto riguarda i diritti dei lavoratori. La giornata lavorativa in Spagna non è stata modificata dalla legge dal 1983Quando il governo di Felipe Gonzalez ridusse la giornata lavorativa, che allora era di 43 ore settimanali. Inoltre, con questo cambiamento, la Spagna sarà tra i paesi con una giornata lavorativa più breve simile ad altri paesi europei come il Belgio o la Francia, dove la giornata lavorativa fissa è compresa tra le 38 e le 35 ore settimanali.

Nel mondo la giornata lavorativa più comune è di 40 ore settimanali, esclusi gli straordinari, anche se esistono delle eccezioni. I nostri vicini francese Hanno la giornata lavorativa più breve, 35 ore settimanaliQuesto è secondo i dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Gli esperti sottolineano che c’è un piccolo punto da tenere in considerazione, ovvero che il governo francese offre grandi opportunità alle aziende per superare il limite stabilito.

READ  33° Incontro del Gruppo Imprese Italia-Giappone - Economia

Altri paesi in tutto il mondo che hanno l’orario di lavoro legale più basso lo sono Belgio e Australia. In entrambi i casi sono 38 ore.

Ci sono paesi in cui la giornata lavorativa non è determinata legalmente e tutto è nelle mani Trattative collettive con i datori di lavoro. Questa è la situazione Danimarca, Germania, Paesi Bassi, Svizzera e Regno Unito. Nei primi tre casi l’orario di lavoro medio concordato è stato rispettivamente di 37, 38,2 e 37,4 ore settimanali. È chiaro che i più colpiti in questo contesto sono gli svizzeri, che lavorano in media 42 ore settimanali. Secondo l’OCSE non ci sono dati dal Regno Unito.

In Austria, Canada, Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria, Italia, Giappone, Corea, Lettonia, Lituania, Nuova Zelanda, Norvegia, Lituania, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Svezia e Stati Uniti, oltre come in Spagna, la giornata lavorativa fissa è di 40 ore settimanali. Tuttavia in alcuni casi, grazie a diverse contrattazioni tra gruppi, le ore settimanali dedicate alla fossa possono essere ridotte a 37 ore.

Nel caso stesso della Spagna esistono accordi aziendali o settoriali che già prevedono una giornata lavorativa normale inferiore alle 40 ore. Il caso più famoso è quello del settore pubblico, dove la giornata lavorativa, di regola, è già di 37,5 ore.

Due dei paesi con i minori diritti dei lavoratori lo sono Messico e ColombiaLa giornata lavorativa era legalmente fissata a 48 ore settimanali. Altri casi eclatanti sono quelli del Cile (45), della Turchia (45) e di Israele (42).