Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Questa coppia americana si stringe la mano e acquista una torre italiana di 400 anni

Questa coppia americana si stringe la mano e acquista una torre italiana di 400 anni

(CNN) — Prima di innamorarsi, Eileen e Tom White si erano già innamorati dell'Italia.

La coppia americana, sposata da circa 18 anni, ha trascorso molto tempo insieme e separati nel paese europeo, con Eileen che tornava spesso per trascorrere un mese alla volta.

“Ero interessata all'Italia”, dice Aileen alla CNN Travel. “Mi sono fatto molti amici italiani in tutto il paese.”

La coppia, che vive a Boulder, in Colorado, fantasticava da tempo di acquistare una casa in Italia, osservando con desiderio le vetrine dei negozi immobiliari durante diverse visite.

Ma è stato solo nel 2016 che hanno iniziato a interessarsi seriamente alla possibilità, concentrando la loro attenzione su un'area vicino alla Valle di Susa, nella regione Piemonte, nel nord Italia.

Dopo circa un anno di ricerche intensive, Tom, che in precedenza lavorava nei giochi d'azione, si è imbattuto in un annuncio online di una torre di 400 anni trasformata in una casa per le vacanze nel villaggio medievale di Exiles, che ha suscitato il suo interesse.

Il sogno italiano

Ristrutturazione della Torre d'Italia

Tom ed Eileen White hanno acquistato una casa nel villaggio italiano di Exiles nel 2017. Credito: Tom Inverno

Non avendo ricevuto l'indirizzo, andò a Exiles, a circa un viaggio da Torino, e cercò di trovare lui stesso la proprietà.

All'arrivo, Tom è immediatamente attratto dalla città, con circa 250 residenti, e scopre rapidamente l'insolita casa.

Ha parlato con alcuni locali, ha trovato i proprietari e li ha convinti a vendere la proprietà.

“Ci hanno accolto il giorno dopo, ci siamo stretti la mano e abbiamo comprato la casa”, spiega Eileen, che gestisce una società di consulenza immobiliare.

Hanno acquistato la torre nell'ottobre 2017 per 19.000 euro (circa 21.000 dollari).

La coppia afferma di aver riscontrato alcuni problemi minori durante il processo di vendita, in particolare l'apertura di un conto bancario italiano, ma è riuscita a superare questo ostacolo con l'aiuto di un avvocato con sede in Italia.

Quando la vendita si è conclusa all'inizio del 2018, Tom è volato in Italia e “ha ritirato le chiavi mentre mangiava pizza a Torino” per iniziare il processo di trasformazione della casa di quattro piani in una casa di riposo adatta per lui ed Eileen.

READ  Ha comprato tre case in Italia per un euro e rivela il costo reale della riprogettazione

“Sono arrivato nel bel mezzo di una bufera di neve e tutto era grigio e buio”, dice. “Questa città è molto vivace d'estate, ma molto tranquilla d'inverno. Sono caduto in una strana disperazione. [pensaba]: 'Dio, cosa ho fatto?'

Fortunatamente, la visita di un amico l'ha tirata su di morale e ha concentrato le sue energie sullo strappo del vecchio tappeto e del linoleum e sulla pulizia della casa in preparazione alla ristrutturazione.

“La vecchia stufa a cherosene ha funzionato per circa cinque minuti”, ricorda.

“Un luogo magico”

Torre degli esuli d'Italia

La coppia dice che la comunità locale degli esuli li ha accolti “come una famiglia”. Credito: Tom Inverno

Una volta arrivata Eileen e trovato un architetto per il progetto, la coppia ha presto incontrato gente del posto che è rimasta sorpresa di scoprire che avevano scelto di acquistare una casa a Exiles, vicino al Parco Nazionale del Grand Bosco.

“La grande domanda è: 'Perché sono qui?'”, spiega Eileen. “È una vera città lavoratrice, dove la gente vive della terra e c'è molto commercio di verdure, frutta e patate. Ci hanno chiesto perché eravamo qui. Noi abbiamo detto loro: 'Perché è un posto magico.'

Secondo Winter, il processo di ristrutturazione è durato circa sei mesi e il costo totale è stato di circa 94.000 dollari.

“All'inizio era più o meno vivibile”, spiega Tom. “Ma l'abbiamo modernizzato e lo abbiamo lasciato molto bello.”

Hanno trasformato il piano terra della casa, che prima aveva un piccolo bagno e una toilette, in un ampio bagno, doccia e zona lavanderia.

Hanno anche sostituito la scala con una scala a giorno per portare più luce nella casa, e hanno aggiunto un nuovo sistema di acqua calda alimentato da una stufa a pellet.

Inoltre Winters ha costruito una nuova cucina al secondo piano della casa, dotata di balcone, mentre la vecchia cucina è stata trasformata in soggiorno.

“È una casa molto piccola”, aggiunge Tom. “Non c'è molto che puoi fare. Quindi è un processo molto semplice rispetto ad alcuni dei progetti che le persone intraprendono.”

READ  L'Italia chiede cautela dopo il forte aumento dei casi Govt-19

Negli anni trascorsi da quando hanno acquistato la proprietà, denominata Torre Piccolo, la coppia, che viene in Piemonte quattro o cinque volte l'anno, afferma di aver sviluppato forti amicizie in città e di essersi sentita accolta calorosamente.

“Gli abitanti del paese ci hanno accolto come una famiglia”, racconta Aileen, ricordando che inizialmente si chiamavano “Le Americani”.

Hanno acquistato una seconda proprietà a Exiles e affermano che la forza della comunità è una parte importante del fascino della città.

“Tutti sono stati incredibilmente gentili e pazienti con noi”, afferma Tom. “Apprezzano il fatto che amiamo gli Exiles. Sono molto orgogliosi della loro piccola città, e giustamente. È un luogo interessante circondato da uno splendido equilibrio naturale, che è ben preservato. Quindi dovrebbero esserne orgogliosi.”

La coppia ha sviluppato una stretta amicizia con il precedente proprietario della casa, che lui descrive come “uno dei suoi più cari amici in Italia”.

“Suo figlio ha avuto un bambino e siamo andati a trovarla”, aggiunge. “Quindi da questo acquisto è nata una bella amicizia.”

Poiché pochi degli esuli parlavano inglese, Eileen e Tom fecero grandi sforzi per imparare la lingua, iscrivendosi a corsi di immersione linguistica presso le scuole di lingua.

Tuttavia, Winter ammette che Aileen sta imparando la lingua così facilmente che non è passata inosservata alla gente del posto.

“Ho detto loro che sarei andata a scuola di lingue per qualche settimana”, dice Aileen di una recente conversazione con alcuni dei suoi vicini.

Un ritmo lento

Ristrutturazione della Torre d'Italia

Winters ha speso circa 94.000 dollari per ristrutturare la Torre Piccolo di cinque stanze. Credito: Tom Inverno

“E la prima domanda è: 'Perché Tom non se ne va? Ne ha bisogno più di te'.”

Sebbene amino moltissimo gli esuli, la coppia ammette di aver dovuto adattarsi ad alcuni aspetti della vita in una piccola città italiana.

“Abbiamo imparato a capire che se andiamo a fare la spesa di martedì alle 10, quel particolare negozio potrebbe essere chiuso perché ha i suoi orari”, dice Aylin.

READ  L'Italia impone oggi passaporto sanitario al primo traffico e domani scatena minacce

“E a volte vai in un ristorante alle otto di sera ed è chiuso perché c'è una festa di compleanno di famiglia. Quindi devi capirlo e adattarti.”

Secondo Winters, il ritmo di vita più lento li ha aiutati a rimanere “sballati”.

“È un buon adattamento. Impari a rallentare e a rilassarti un po' durante il processo”, dice Tom. “È stato bellissimo. Ci siamo davvero incontrati quando siamo arrivati.”

Anche se dicono di voler trascorrere metà dell'anno in Piemonte durante l'inverno, non hanno visti a lungo termine e i visti turistici consentono loro di rimanere solo per 90 giorni alla volta.

Tuttavia, Tom ritiene che passerà molto tempo prima che prendano in considerazione l'idea di stabilirsi definitivamente in Italia e sottolinea che vorrebbero mantenere i loro beni in America.

“Non credo che siamo ancora arrivati”, dice, aggiungendo che ci sono alcune cose nella vita in Italia che saranno “difficili” per loro in modo permanente.

“Sarebbe difficile per me essere soggetto a tempo pieno alla famigerata burocrazia italiana e alla tassazione nostra. Quindi la conversazione che stiamo facendo [sobre] Funziona così.”

Al momento Winter sta pensando di trascorrere quattro o cinque mesi all'anno in Italia e dicono di voler portare il loro gatto e passare più tempo a piantare nel loro giardino.

A volte vengono chiesti consigli da altre famiglie americane che vogliono trasferirsi in Italia, e anche se Exiles è perfetto per loro, dicono sempre “non lo è” e consigliano loro di prendersi il tempo per trovare il posto più adatto a loro. Tutti.”Mondo”.

“Il sogno di 'Under the Tuscan Sun' è fantastico”, afferma Eileen.

“Quindi, se sogni di vivere in Provenza, o se vuoi essere in Toscana o da qualche parte in Spagna, fallo. Non limitarti a parlarne. Fallo. Ma incoraggio le persone a cercare attivamente il tuo posto.

Tom condivide questo sentimento e insiste di essere contento di come sono andate le cose, anche se non consiglia a nessuno di comprare una casa con una stretta di mano.

“Tutto è iniziato come un’idea [que pensamos] “Potrebbe essere divertente”, dice. “Ma ciò che ci ha colpito di più è stato il fatto che si trattava di un investimento nelle nostre anime. E la cordialità delle persone. Il ritorno sull'investimento è l'esperienza umana. “Ha superato tutte le nostre aspettative.”