Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Quattro giocatori del Patronato e un membro dello staff tecnico sono stati arrestati dopo i pericolosi incidenti della partita contro il Paracas

Gli eventi che hanno seguito il match tra Paracas Patronato. I giocatori e lo staff tecnico di Entre Rios si sono indignati contro Baleno

Finanza Celsa Ramirezdalla Procura della Repubblica specializzata in mega spettacoli per la città di Buenos Aires, Ha ordinato l’arresto di quattro calciatori dal Consiglio di fondazione e l’allenatore dei portieri dopo gli eventi in una partita contro il Paracas Central. Allo stadio All Boys che finì in uno scandalo Decisa prestazione dell’arbitro Jorge Baleno e del VAR nella vittoria per 2-1 di GuaboNella decima giornata di Pro League. riguarda Matias Pardo, Axel Rodriguez, Juan Barinaga, Justo Gianni e Damian GonzalezMembro del personale di formazione.

Non appena la partita si è conclusa, in cui Baleño e i tecnici (Diego Abal e Diego Ceballos) hanno annullato due gol contro il Paraná e hanno penalizzato un calcio di rigore inesistente per la squadra locale, l’allenatore ospite Facundo Sava ha provato ad attaccare il giudice e sono scoppiate le rivolte fuori intorno a lui. Nel corso del pagamento e del pagamento è intervenuta la polizia. Prima dell’assalto, un giocatore di football si è tolto il cappello da ufficiale ed è finito sul prato. S Una rissa è iniziata e si è conclusa con il ferimento di tre ufficiali (due donne e un uomo)..

La polizia ha informato Al-Adl dei colpi subiti dall’equipaggio e dall’arbitro, verificati attraverso telecamere di trasmissione ufficiali. Il procedimento ricade sul Pubblico Ministero specializzato per i mega eventi e gli spettacoli sportivi incaricato della dott.ssa Celsa Ramirez, che ha disposto l’arresto di 4 giocatori e di un membro dello staff tecnico. Sul reato di “danneggiamento, aggressione e resistenza all’autorità”.

Ciò accadde nella scandalosa vittoria di Paracas su Patronato

Dopo lo scandalo, appena le acque si sono calmate, i giocatori sono rimasti negli spogliatoi (al buio, perché mancava la luce) in attesa della decisione giudiziaria. Hanno cenato lì e sono rimasti fino all’una di notte circa, quando è stato emesso un mandato di cattura.

READ  Con un gol di Icardi, il Paris Saint-Germain ha pareggiato il Lorient nell'ultima partita dell'anno

Vogliono farci sfilare alla stazione di polizia. Quello che stanno facendo non ha senso, è una punizione che ci impongono”.ha sostenuto Presidente del Consiglio di fondazione, Oscar Lenz. Il contraccolpo, sempre inspiegabile, è stato radicato nel fatto che la squadra di Entre Ríos è stata profondamente colpita. Il gol di Patronato di Axel Rodriguez è stato annullato nel primo tempo per posizione avanzata (quando ha ricevuto un rimbalzo dopo un falso rimbalzo su un avversario), su richiesta del VAR. Ha poi subito l’espulsione (giusta) di Nicolas Castro per aver commesso fallo su Ivan Tapia.

* Il più grande disaccordo della partita: il gol annullato contro Lozano e il calcio di rigore segnato da Paracas

Anche se il caos è arrivato alla fine del match, già nella fase finale della partita, con otto minuti in cui è successo tutto. Al 37′ Giusto Gianni va in contatto con Brian Calderara, caduto in area per simulare un bug che non c’era. Subito Raul Lozano ha segnato da fuori area un bel gol per Patronato (2-1 per gli Entrerrianos), anche se annullato perché Baleno ha ricevuto una chiamata dal VAR per analizzare il gioco tra Gianni e Calderara.. Dopo averla vista, il giudice ha deciso di invalidare il gol di Lozano e di infliggere un rigore. Pablo Mosch ha preso il tiro da dodici passi ed è stato salvato da Facundo Altamirano. E al 45′ calcio di punizione in favore di Paracas, tirato da Tapia, e Sebastian Rincon (il figlio ricordato di Freddy) ha vinto con un colpo di testa e ha segnato il 2-1 finale in favore di Gabo.

READ  Le Alpi: la purga nella squadra di Fernando Alonso e la furia di Alain Prost

Finita la partita, sono iniziate le scene più imbarazzanti. L’assalto di Sava all’arbitro (ha stretto il pugno per colpirlo ma ha cambiato idea e si è limitato a spingerlo), le denunce dei calciatori e il confronto con la polizia, il ferimento di tre agenti e l’arresto di parte del modello del campus.

Continuare a leggere: