Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perù: Gianluca Lapadula ei giocatori che seguono le sue orme a Blanqueroga | rmd | ecc | Sport totali

un’intervista: “Era lo spogliatoio più triste in cui ho dovuto vivere da quando mi sono dedicato a questo”.

A quel tempo la Federcalcio peruviana (FPF) non aveva alcuna divisione esplorativa. I primi dieci mesi di Ricardo Gareca sono stati sulla panchina della nazionale e quell’idea non faceva parte del piano che il Tigre ha messo a punto alla Vedena. La prima volta che sono stati coinvolti con i Boy Scout è stato quando Zapherson ha detto a Victor River (DT Sub 20) di “Bambino”. Dopo tanto tempo l’italiano peruviano si vede con i nostri colori e il resto è storia.

Attualmente la FPF ha già un’area piscina guidata da Pablo Bossi, che pochi giorni fa ha annunciato che la sua divisione sta tracciando oltre 530 giocatori idonei a partecipare al Blanqueroga. gli sport Ha radunato undici persone con le prospettive più promettenti, che possono offrire molto di cui parlare a breve e medio termine.

Benessere di Eleven con giocatori di sangue peruviano. (Foto: diffusione)

Paulo Doneda (Portiere / Italia)

È nato a Milano nel 2007 ed ha sangue peruviano grazie alla madre. Da Vedina lo seguono da tempo e indicano che ha le carte per indossare i due colori. Data la sua età, potrebbe essere un’opzione per una squadra under 17 e quasi sicuramente il fatto che verrà convocato nei successivi tornei juniores.

Nonostante l’età (15 anni), è il portiere dell’Under 17 del Milan dallo scorso anno, club con cui ha un contratto per altre tre stagioni. Proviene dall’Accademia Porterre di Calcio ed è una delle future scommesse del campione d’Italia.

Paolo Doneda - Italia (Foto: Spread)
Paolo Doneda – Italia (Foto: Spread)

Oliver Son (terzino destro / Danimarca)

È stata sua nonna a lasciarlo suonare per il Perù, nonostante fosse nato nella città danese di Cogne e i suoi genitori fossero di quel paese. È uno dei pochi casi in cui non è ancora noto se l’FPF lo abbia effettivamente contattato.

Può giocare come terzino sinistro o destro. Ha 21 anni e attualmente gioca per il Silkeborg in Danimarca, club che disputerà la prossima edizione dell’European League, che è la sua prima esperienza in un torneo di tale importanza.

Oliver Son - Danimarca (Foto: agenzie)
Oliver Son – Danimarca (Foto: agenzie)

Fabio Gruber (Difensore centrale / Germania)

Padre tedesco e madre peruviana. Ha avuto un primo approccio con la nazionale peruviana due anni fa per far parte dell’U-17, fatto che alla fine non ha potuto essere presentato per problemi logistici. Il suo nome è ancora un’opzione da vedere.

È arrivato ad Augusta quattro anni fa. Dopo che il suo ultimo campionato lo ha rotto nella sottosquadra, è stato promosso a svolgere la pre-stagione con la squadra principale. Una difesa che sembra pronta per iniziare a vincere la Bundesliga 22-23.

Quembol Guadalupe (difensore centrale / USA)

I suoi genitori sono peruviani, ma il destino della vita ha cospirato contro la sua nascita nel New Jersey. Si è allenato allo Sporting Cristal ed è diventato membro della Sub 15 peruviana. È stato appena convocato da Gustavo Roverano per il quinto mini corso di Sub 20.

Ha già firmato il suo primo contratto da professionista con l’Orlando City, anche se farà le valigie per tornare nelle nostre terre e giocare in prestito all’UTC. Vuole iniziare a giocare in prima divisione e dimostrare il suo valore al centro della difesa.

Guadalupa
Guadalupa

John Cortez (terzino sinistro / USA)

È nato nel New Jersey da genitori americani e nonni peruviani. È stato citato su diversi scooter da Roverano e secondo quanto mostrato è emerso come un terzino sinistro chiave per la squadra peruviana under 20.

Una stagione prima è stato promosso all’età di 17 anni alla New York Red Bull 2 ​​e ha giocato nel campionato USL 2022 (Stati Uniti Second Division).

John Cortez gioca nei New York Red Bulls 2 |  Foto: Alonso Inca
John Cortez gioca nei New York Red Bulls 2 | Foto: Alonso Inca

Catriel Cabellos (Centrocampista / Argentina)

Suo padre non solo gli ha dato la cittadinanza peruviana, ma gli ha anche instillato l’amore per il calcio. Dal 17 Sub, è stato considerato per “Seely”. Oggi è regolarmente convocato in Sub 20 e sebbene abbia giocato nella prima linea di quarterback, è stato uno dei marcatori.

Si è allenato al Racing Club de Argentina. Una delle migliori opportunità di accesso al campus principale è l’Accademia. Se tutto va liscio, il suo debutto professionale dovrebbe avvenire entro la fine dell’anno.

Catril Cabellos (Racing Club) (Foto: Spread)
Catril Cabellos (Racing Club) (Foto: Spread)

Alexander Robertson (Centrocampo: Scozia)

Puoi giocare per 4 squadre: Perù; La sua madrepatria è l’Australia; il paese di suo padre, la Scozia; La sua città natale e l’Inghilterra, la terra in cui è cresciuto. Sebbene abbia già difeso la squadra dei “Tre Leoni”, probabilmente finirà per giocare per la nazionale. La questione delle sue carte stava già accelerando.

Dal 2017 fa parte del Manchester City. All’età di 19 anni, difende la squadra di riserva che milita nella Premier League inglese II. L’anno scorso ha debuttato in prima divisione quando è stato ceduto in prestito al Ross County in Scozia.

/ Instagram Alexander Robertson

Ryan Chavez (centrocampista / Inghilterra)

Ha visto la vita in Inghilterra. I suoi genitori sono inglesi e il legame peruviano è attraverso il nonno paterno. Confermano da FPF che il 17enne ha già accettato di rappresentare i nostri colori quando necessario.

Nel luglio 2021 ha rinnovato il contratto per altre due stagioni con il Southampton FC, istituzione che ha raggiunto con 13 anni in calendario. Fa parte della rosa Sub 19 della squadra che gioca nella Premier League inglese.

Ryan Chavez - Inghilterra (Foto: Spread)
Ryan Chavez – Inghilterra (Foto: Spread)

Tristan Hammond (estrema destra / Australia)

Indossa i nostri colori grazie a sua madre. Inizialmente, dopo aver difeso l’Australia a livello giovanile, ha detto che al momento voleva continuare a giocare per il “canguro”. Ciò potrebbe essere cambiato di recente, con il 19enne che mostra interesse a vestirsi di bianco e rosso.

Nel 2021 ha firmato per l’Austria Vienna, divenuto famoso negli ultimi anni per le giovanili dello Sporting Lisbona dal Portogallo. Questo torneo dovrebbe apparire per la prima volta nella Lega austriaca.

Tristan Hammond - Australia (Immagine: Spread)
Tristan Hammond – Australia (Immagine: Spread)

Matthew Perez (estrema sinistra / Svezia)

È svedese di nascita e ha radici nazionali da parte di padre. Ha gli atti per essere convocato in un mini corso di Sub 20. Si prevede che Roverano ne terrà conto per vederlo nel prossimo semestre dell’anno.

All’inizio del 2022 ha firmato con il Bayern Monaco per i prossimi tre anni. All’età di 16 anni fa già parte della squadra bavarese under 19 che giocherà nella divisione tedesca junior di quella categoria.

Nato in Svezia, ha firmato con il Bayern Monaco fino al 2024.
Nato in Svezia, ha firmato con il Bayern Monaco fino al 2024. / Bayern Monaco

Diego Otoya (attaccante / USA)

È originario della California e ha sangue bicolore grazie a suo padre. Era sul libro paga del suo ultimo miniciclo sotto i 20. Prima di essere all’inizio dell’anno come sparring partner per attori divorziati. È un attaccante con caratteristiche molto soddisfacenti in Videna.

È arrivato ai San Jose Earthquakes all’età di 10 anni e oggi è un membro della squadra che combatte la MLS Next Pro (Terza Divisione degli Stati Uniti e del Canada). Allo stesso modo, ha già partecipato a diversi allenamenti in prima squadra, condividendo lo spogliatoio con Marcos Lopez.

Diego Utoya (San Jose) (Foto: Agenzie)
Diego Otoya (San Jose) (Immagine: Agenzie)

***

READ  EURO 2020 Live: notizie, risultati e last minute della Coppa dei Campioni di oggi 1 luglio