Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché la scoperta di molecole organiche su Marte può essere una conseguenza della presenza della vita

Perché la scoperta di molecole organiche su Marte può essere una conseguenza della presenza della vita

Il percorso intrapreso dal rover Perseverance della NASA dall’atterraggio nel cratere Jezero su Marte (NASA/Reuters)

Scopri diversi molecole organiche in un cratere Marte suggerisce che pianeta rosso Potrebbe aver avuto un passato più attivo di quanto si pensasse in precedenza, e ciò potrebbe avere importanti implicazioni per la sua ricerca. vita extraterrestre.

Soggetto È stato scoperto dal rover Perseverance della NASA nel cratere Jezero su Martehanno riferito gli scienziati mercoledì in uno studio che hanno pubblicato natura coordinato da Istituto di tecnologia della California.

Le molecole organiche sono principalmente composte da carbonioe spesso include altri elementi come idrogenoE ossigenoE azotoE incontro E fiammiferi. Fanno una traccia emozionante per Astrobiologi Perché la vita come la conosciamo dipende dalle molecole organiche. Trovarli, caratterizzarli e identificarli Marte È importante capire meglio quali potrebbero essere prove di vita e quali no, secondo gli esperti.

Potenziale rilevamento di diversi tipi di carbonio organico Su Marte continua Capire il ciclo del carbonio su Marte e La capacità del pianeta di sostenere la vita tutta la sua storia». Amy Williams Un firmatario dello studio è l’Università della Florida.

Immagine dell’area studiata da Perseverance, ritagliata lungo il percorso segnato in bianco. Il grafico mostra il numero medio di rilevamenti durante le scansioni SHERLOC. Sotto, foto scansionate dei bersagli in studio. (Sharma et al. 2023 / Natura)

Autori dello studio Non si può escludere che i materiali abbiano un’origine “biologica”.il che significa che lo sono risultato della vita su questo pianeta. Ma potrebbe anche essere stato modellato dai fenomeni GeologoCome le interazioni tra acqua e polvere o il lancio sul pianeta suolo Anche meteore.

READ  Microsoft raggiunge un traguardo importante nella sua offerta di costruire un supercomputer quantistico

I risultati della ricerca indicano che potrebbe esserci una diversità di molecole organiche prevalenti su Marte, che persistono nonostante una grave esposizione alle radiazioni.

Può essere trovato in gran parte all’interno dei suoi minerali associati operazioni acquatiche, indicando che questi processi potrebbero aver svolto un ruolo importante nella sintesi, nel trasporto o nello stoccaggio di composti organici nel passato di Marte. nel cratere di un vulcano Jezeroil luogo dove è avvenuta la scoperta, Circa 3,7 miliardi di anni fa Ci sarebbe stato un lagoUn posto conveniente per cercare i segni di una vita passata. Il sito ha un alto potenziale abitativo in passato con molti minerali presenti, incl carbonatoE fango E solfato Può preservare la materia organica e i potenziali effetti biologici.

Resti sedimentari a forma di ventaglio all’interno del cratere Jezero su Marte noto come immagine Delta in Perseverance (NASA/JPL-CALTECH/ASU/MSSS)

“Inizialmente non ci aspettavamo di rilevare queste potenziali firme organiche nel pavimento del cratere Jezero, ma la loro diversità e distribuzione tra diverse unità del pavimento del cratere ora indica diversi potenziali destini del carbonio in questi ambienti”, ha affermato Williams.

“I risultati rappresentano un importante passo avanti nella nostra esplorazione del Pianeta Rosso e ne gettano le basi Ricerche future sulla possibilità di vita extraterrestreaggiunse lo scienziato.

Perseveranza sulla superficie del cratere Jezero (NASA/JPL-Caltech/Handout via REUTERS)

I dati dello studio risalgono a settembre 2021 e sono stati raccolti dallo strumento Sherlock (Scansione di ambienti abitabili con Raman e luminescenza di materia organica e sostanze chimiche) Di perseveranza. Il rover è progettato per la scienza in loco, con la capacità di raccogliere una raccolta di campioni per un eventuale ritorno sulla Terra. Ancora più importante, portano strumenti estremamente utili per la ricerca della vita. Sherlock È la prima macchina su Marte in grado di funzionare disegno mappe E Analisi accurata delle molecole organiche.

READ  Ci sono sei giochi gratuiti che puoi scaricare e provare questo fine settimana su PC e console, oltre ad altre sei offerte che dovresti verificare

I ricercatori si sono concentrati in particolare sui dati SHERLOC ottenuti in protezione E Seeta, due formazioni rocciose situate nella parte inferiore del cratere. Lì, Sherlock trova prove di molte diverse classi di molecole organiche. La modellazione dei ricercatori indica che questi composti possono contenere Ha avuto origine da un gran numero di minerali e meccanismi di formazione, che sono per lo più associati a minerali idrati.

Gli scienziati l’hanno trovato Cenni di molecole organiche nei dieci bersagli persistenti scavati a Mu’adh Wasitache copre un periodo di tempo minimo compreso tra 2,3 e 2,6 miliardi di anni.

Questa immagine mostra un bersaglio roccioso chiamato “Garde” analizzato dallo strumento SHERLOC di Perseverance. (NASA/JPL-Caltech/MSSS/LANL/PhotonSys)

Gli elementi costitutivi della vita potrebbero essere in circolazione da un lungo periodo di tempoinsieme ad altre specie chimiche non ancora scoperte, che “potrebbero essere conservate in questi due ambienti potenzialmente abitabili nel cratere Jezero”, afferma lo studio.

Gli scienziati non sono stati in grado di identificare specifiche molecole organiche. Per confermare la loro specie specifica, è necessario riportare i campioni sulla Terra, obiettivo principale della futura missione. Ritorno del campione di Marte.

Marte potrebbe averlo avuto Storia geologica antica simile alla TerraQuindi usiamo la nostra conoscenza della vita così come la conosciamo sulla Terra per sapere dove cercare possibili prove di vita passata su Marte”. Ashley E Murphyricercatore presso l’Institute for Planetary Sciences e coautore dell’articolo in natura. “La mappatura organica ci consente di capire meglio se il ciclo del carbonio marziano è simile o diverso da quello terrestre e il potenziale di Marte per sostenere la vita”.

READ  L'ultimo scienziato a lavorare con Stephen Hawking rivela la teoria definitiva del fisico: Teach Me About Science

Continuare a leggere:

Una nuova scoperta della NASA apre le porte alla possibilità della vita extraterrestre
Perché Carl Sagan ha affermato che non sarebbe stato difficile capirsi con gli alieni