Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Operamat si espande e punta al Portogallo

Operamat si espande e punta al Portogallo

IL edificio Potrebbe essere così continuo. Questo è quello che pensano Operamatun’azienda Distribuzione dei materiali nel mercato delle costruzioni e delle ristrutturazioni È affiliata al gruppo francese Adeo Holding Iberia, proprietario anche della catena Leroy Merlin in Spagna e Portogallo.


Con un piano di espansione aggressivo in atto, questa settimana l’azienda ha aperto due grandi magazzini, uno dei quali al chiuso Vilanova e La Geltreu (Barcellona) e un altro a Hospitalet de LlobregatSi tratta di investimenti rispettivamente per 13 e 6 milioni di euro, di cui il primo in immobili di proprietà, il secondo in affitto. Con 36 magazzini distribuiti su tutto il territorio nazionale, di cui otto in Catalogna, comunità dove si trovano la maggior parte dei centri del gruppo, il marchio impiega complessivamente circa 6.000 persone tra magazzini e uffici. Ora il prossimo passo sarà l’anno prossimo Queste proprietà sono state create vicino a Lisbona in PortogalloSecondo Gesù Paredes, responsabile dell’azienda in Catalogna. Inoltre verranno aggiunti centri simili Pamplona e Cordova.

Nel 2022, le sue vendite in Spagna hanno raggiunto 1.547 milioni di euro, in aumento del 21%, e i profitti sono cresciuti del 24% a 107,6 milioni. Il gruppo ha stanziato circa 500 milioni di dollari per aprire i suoi 36 centri, di cui 110 milioni di dollari sono stati implementati in Catalogna. Solo nel 2023 ha stanziato 43 milioni di dollari per l’apertura delle città di Sabadell, Vilanova y la Geltru e Hospitalet de Llobregat.

Lo stabilimento di Vilanova i la Geltrú (Barcellona) ha una superficie di oltre 5.000 m², con un piazzale materiali di 2.600 m² con accesso diretto ai veicoli e un’area di carico per merci di grandi dimensioni. Inoltre, contiene sette scatole di batterie. Darà lavoro a cento persone. Da parte sua, L’Hospitalet dispone di una superficie di oltre 5.300 metri quadrati, con un piazzale materiali di oltre 3.400 metri quadrati con accesso diretto per i veicoli e un’altra area di carico per merci di grandi dimensioni. Allo stesso modo, contiene otto scatole di batterie, quattro scatole di autoassemblaggio rapido e quattro scatole di grandi dimensioni. Darà lavoro a circa 150 persone e genererà circa 100 posti di lavoro indiretti.

READ  Economia: Malaga batte un record di esportazioni a gennaio e febbraio con un fatturato di 530 milioni - Spagna


Paredes sottolinea che le istituzioni sono piene 20.000 referenze per coprire tutte le esigenze Dal settore edile e riqualificazione professionale, dall’idraulica o falegnameria all’elettricità. Uno degli aspetti che la contraddistingue sono i prodotti legati alla trasmissione dell’energia, che spaziano da Isolanti, carpenteria esterna, pannelli fotovoltaici, Con stock che si rinnova due volte l’anno. Allo stesso tempo lavorano con fornitori locali. Tutti gli stabilimenti dispongono di ampi spazi esterni che rendono facile per i professionisti entrare con il loro camion o furgone e caricare direttamente, oltre a orari favorevoli al settore: Apertura alle 7 e chiusura alle 21., che cade alle 21:30 in estate. Digitalmente, hanno garantito la consegna del cantiere entro 24 ore o il ritiro in magazzino entro 2 ore.

Con oltre 17 anni di esperienza nel mercato nazionale, Obramat ha selezionato i principali sviluppi e tendenze nel settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni. Secondo l’azienda, i suoi magazzini hanno più di 300 accordi con fornitori nazionali e locali. Dal suo arrivo in Spagna nel 2006, ha aggiunto 36 magazzini in Andalusia (Alcalá de Guadaira e Bormujos, Málaga, Almería, Los Barrios), Asturie (Oviedo), Isole Baleari (Maiorca), Isole Canarie (Las Palmas), Castiglia e León (Valladolid), Burgos, Salamanca), Cantabria (Santander), Catalogna (Sabadell, Badalona, ​​San Querze del Valles, Terrassa, Lleida e Tarragona), Galizia (Santiago de Compostela e Lugo), Madrid (Alcobendas, Alcorcón , Majadahonda, Leganes, Rivas e Usera), Murcia, i Paesi Baschi (Bilbao – Sestão e Galdacão), la Comunità Valenciana (Finstrat, Masanassa, Castellon e Alicante) e Saragozza, a cui si aggiungeranno gli ultimi due nella provincia di Barcellona. Il gruppo proprietario possiede anche altri marchi in Francia, come Bricoman; Italia (Technomat) o Brasile (Ubramax).

READ  L’economia italiana è cresciuta sopra le aspettative nel 2023

Il cambio di nome da Bricomart a Operamat in Spagna è stato attuato gradualmente e per essere “più coerente”. Grazie alla sua posizione strategica nel mercato professionale e meno legato al lavoro manuale. L’azienda mantiene il suo piano di espansione per i prossimi anni, con aspettative di crescita delle vendite fisiche (e quindi dell’apertura di propri stabilimenti) e attraverso i canali di vendita a distanza.