Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Morte di Claudio Risi, traduttore di “Maretto” e “Tatita” |  L'attore aveva 67 anni

Morte di Claudio Risi, traduttore di “Maretto” e “Tatita” | L'attore aveva 67 anni

Per gli appassionati di serie e formati audiovisivi Marito Marginale. Per gli amanti più teatrali Tatita da La mia terra. l'attore Claudio Risi Oggi portiamo una nuova extensa con la prolifica, persone da tutto il mondo, quiz, i più importanti dai loro record in termini popolari e di prestigio, creano le cose più ricche che provengono dal paese del paese e la saludara efusivamente per Street. Il traduttore argentino è morto venerdì all'età di 67 anni nella clinica di Los Arcos dopo aver lottato contro il cancro, secondo la sua amica Natalia Ojeda. Dalle reti Associazione argentina degli attori Hanno detto: “È con grande tristezza che salutiamo il nostro socio, l'attore Claudio Risi. Nel corso di una carriera durata più di quattro decenni, è apparso in televisione, cinema e teatro. Accompagniamo i loro cari in questo momento difficile”.

Risi è nato e cresciuto nel quartiere di Puedo e, forse per destino geografico, è diventato un grande fan di El Ciclón. Ma è stato nel River Plate che si è avvicinato per la prima volta alle arti dello spettacolo: all'età di 10 anni ha scoperto il suo amore per il teatro durante gli eventi scolastici, ma solo a 17 – con la complicità della madre e della sorella maggiore, ma all'insaputa del padre. Decise di iscriversi alla scuola di teatro del club e iniziò a cimentarsi sul palco. Sua madre era sarta ed era originaria di Catamarca (questo forse spiega la sua abilità nel suonare le melodie quando recita); Suo padre svolgeva diversi lavori: lavorava come impiegato in un autodromo, nell'industria dei trasporti e delle scarpe, in una compagnia petrolifera, in un mercato, in un negozio di souvenir, come meccanico e come magazziniere. Ad un certo punto anche il figlio seguì lo stesso percorso: prima di diventare attore, Risi lavorò come tornitore, collezionista, geometra, usciere, guardiano notturno e custode di mobili. Successivamente entrò alla Scuola Nazionale d'Arte Drammatica e studiò con insegnanti del calibro di David Di Napoli e Lorenzo Quinteros. Nel 1979 ha debuttato al Teatro Presidente Alvear.

Pochi avrebbero potuto immaginare che questo attore dai lineamenti forti, dagli occhi asciutti e dal viso ostile avesse intrapreso la strada dell'umorismo all'interno dell'accademia. Dirà però che da un certo punto in poi i produttori hanno cominciato a chiamarlo con nomi di personaggi che richiedevano una certa oscurità e hanno detto: “Chiamatelo Risi perché il morto è già stato portato qui da casa”. Ha dichiarato che sapeva come incarnare queste creature e, per di più, lo divertiva. Ma la sua carriera non si limitò solo all'illustre fratello di Diocito e Tatita; Ha anche interpretato il ruolo indimenticabile di un mercantile Occupanti abusivi – La serie simbolica creata da Bruno Stagnaro – ha recitato nell'opera Limbo km Insieme a Christian Aguilera e Osvaldo Santoro, ha interpretato il gaucho errante Fare domanda a Sul grande schermo ha dato vita anche al Commissario Felipe D Indicatorea Tocomano in N.B Tra gli uomini Galvan è nel circolo fondatore di Emulatori, il primo agente supereroe creato da Damian Zefron. Questo post è stato uno dei più ricordati e condivisi sui social media venerdì.

READ  'Lasciami morire in pace': Gina Lollobrigida ha trascorso i suoi ultimi anni in una disputa legale con suo figlio per il controllo della sua fortuna | persone | intrattenimento

accanto a, È apparso in ruoli altrettanto importanti, anche se leggermente meno monumentali, come Rudy, il Re della Notte 76 89 03 -Un film scritto da Flavio Nardini e Christian Bernard- ovvero l'esatto ruolo principale accanto alla cilena Paulina García in La sposa del deserto (Il primo film delle registe Cecilia Atan e Valeria Pivato) Il che lo ha portato solo al Festival di Cannes. “Se mi chiedessi da bambino dove sognavo di andare, non ti direi Hollywood o gli Oscar. Ti dicevo che era così. E ti dicevo che era qualcosa di inverosimile”, ha detto a questo giornale nel 2018. “È stato davvero difficile per me diventare un attore”, ha detto a questo giornale nel 2018. Immagina di arrivare a Cannes.” Tra le piccole perle che Ressi amava condividere c'era un aneddoto con Uma Thurman, membro della giuria di quell'edizione che ha ospitato il film, con cui io e l'attore siamo rimasti a chiacchierare per un po' dopo averlo incontrato a cena (il gioiello audiovisivo è disponibile su YouTube “Mi ha detto che amava Gringo, il venditore ambulante che dovevo interpretare. “Un uomo seducente e amichevole finisce per accompagnare il personaggio di Paulina García, una collaboratrice domestica che si perde durante il suo viaggio a San Juan”, ha detto con orgoglio.

Della sua vita personale condivide alcune esperienze piuttosto traumatiche vissute durante l'infanzia, ricordi che in qualche modo spiegano alcuni processi lavorativi come una forma di catarsi: “Prima non davo un giudizio. Anzi, mi costa ancora molto, “È difficile per me lavorarci. Ecco perché probabilmente ci sono personaggi in cui questa verbosità mi salta all'occhio. “Perché quando ero bambino ero molto tranquillo”, ha ammesso. Pagina 12, e un capitolo di aneddoti: “Mio padre era un tiranno e non mi permetteva di parlare. Mi picchiò anche dicendo: “Stai zitto, che ne sai?” Ricordo che mi interruppe una volta che non avevo finito di dire una parola. Era un bambino. Mi ha dato uno schiaffo e la mia testa ha sbattuto contro la finestra. Quel colpo mi è rimasto dentro: la testa si muoveva da una parte e poi dall'altra. Una volta disse di sua madre che non lo allattava mai, e di suo padre che non lo abbracciava mai, ma in ogni caso si sforzava di capirli e la recitazione finì per essere un modo di esercitare empatia. In un’intervista in cui menzionava una conversazione con Hugo Arana sulla “sindrome dell’invisibilità”, rifletteva così: “Forse si è attori per sentire che si esiste”.

Nel 2014 è morta sua moglie, che aveva recentemente sposato su sua richiesta.. Risi l'ha definita «una storia d'amore durata tanti anni» e quando lei si è ammalata si è preso cura di lei fino alla fine. Lontano dalla maschera di uomo rissoso con cui a volte sceglie di presentarsi in società, ultimamente lo si vede molto innamorato della sua fidanzata Natalia, con la quale ha iniziato una relazione a distanza nel 2019 e l'ha conclusa. Solidarietà ai tempi dell'epidemia..

C'è sempre un'aura misteriosa che circonda i metodi di recitazione e i processi creativi degli artisti. Sebbene sia apparso in molti programmi TV, film e serie di alta qualità, vedere Resi sul palco, nell'ambiente intimo di una stanza come il Teatro Pueblo, è stata pura magia, un evento che, forse per la sua natura fugace, ha assunto enorme significato. . Riguardo al modo in cui affronta la sua professione, ha detto: “Non mi preoccupo molto di studiare i testi che mi presentano perché ho una grande memoria per i concetti e li adeguo alla mia opinione. Se il regista mi dice qualcosa che non mi convince, torno il giorno dopo e lo incorporo perché ci stavo lavorando nei miei sogni. “Lavoro con il subconscio.”

READ  Scommesse F1 ricche di azione Made in Italy

Le sue scelte di ruolo rivelano che Risi – un grande fan del regista italiano Dino Risi, che ha quasi lo stesso nome – Era un attore che non aveva paura di nulla ed era disposto ad accettare ogni tipo di rischio.. Dopo la registrazione Marginale Sentiva che avrebbe dovuto prendersi una pausa, ma allo stesso tempo era sicuro che avrebbe dovuto cercare una sfida che lo avrebbe motivato a immergersi in un nuovo progetto. E quando ha ricevuto un'offerta da Luis Romero per interpretare il ruolo di Takenio – un uomo transgender che offre i suoi servizi ai passeggeri in transito – ha capito che era quello che era. In un'intervista su quella prima presentazione, disse: “Stiamo facendo questo lavoro in un momento storico particolare… difficile, complesso e pieno di contraddizioni. La famosa fessura, che è superfissata, non è un'invenzione di oggi o ieri, ma dell'altro ieri.” Risi vedeva questo testo come “un'opera piena di speranza” che suggeriva l'ascolto anche nel disaccordo. “Taqueño è stato molto promiscuo durante tutta la sua esistenza, ma nonostante ciò è dotato di una gentilezza e di una sensibilità straordinarie. Cerca di far capire al camionista che non si tratta di guardare sempre fuori e puntare il dito, ma che la 'cosa' è dentro e che deve calmare un po' le paure e ascoltare l'altro.

Dopo aver interpretato personaggi complessi e oscuri, Risi si è buttato nella commedia, e nel 2022 ha deciso di interpretare il ruolo di Emilio in caneScritto da Nelson Valiente. “Mi interessava il fatto che questo personaggio fosse un po' diverso da quello che stavo facendo. Trovo Emilio un personaggio attraente che ha molte sfumature. Si caccia in situazioni stupide e il fatto che parli tutto il tempo ma non dica mai niente di intelligente “È qualcosa che mi diverte, perché lo vediamo ogni giorno nel nostro ambiente. Ma non lo giudico. Mi sembra un personaggio simpatico”, disse allora a Página/12. L'attore concepiva il teatro come una sorta di rifugio del purgatorio e, riguardo alle sue decisioni, disse: “Quando si sceglie questo tipo di lavoro, sembra essere una scusa per raccontare cosa ci succede. Qualcosa trema dentro di me e non so come dirlo, ma all'improvviso appare una scusa.

READ  L'amore è nato in '100 Argentines Say': il produttore dello show l'ha accettato e condiviso dal vivo

Ripercussioni e addii sulle reti

Pablo Collel“, scriveva il produttore della serie che lo fece conoscere come Borges, in un uomo di grandi convinzioni. Un grande uomo, soprattutto, che ci ha regalato Borges MarginaleUno dei migliori personaggi della storia delle soap opera argentine. non dimenticare mai. Claudio Risi è nei nostri cuori. Grazie mille.” Prodotto Axel KoshevatskyDa parte sua ha sintetizzato: “Claudio Risi è stato semplicemente geniale, davanti e fuori dalla telecamera”. l'attore Osvaldo Santoro Ha scelto di ricordarlo con una loro foto in cui Risi appare mentre beve alcolici e ha scritto: “Così ti ricordo, mio ​​caro amico. Un grande attore e un grande compagno. Sono addolorato per la tua scomparsa. Che la terra sia moderato. Riposa in pace.” attrice Veronica Lynas Ha anche espresso il suo rammarico per la sua partenza, esprimendo: “Che prestazione meravigliosa abbiamo perso”, con un'emoji con il cuore spezzato.

l'attore Diego CremonesiHa scritto un messaggio sincero sul suo account Instagram: “Non ho parole, mio ​​caro Claudio… La tristezza è enorme. La tua scomparsa lascia un vuoto incommensurabile. Ero tuo fan prima di decidere di diventare attore. Ti ammiravo profondamente”. , Voi.” Era il mio attore preferito. Che abbiamo avuto con i miei amici. Quando ho iniziato, il mio sogno era condividere la scena con voi. Questo è stato raggiunto. Ne sono stato onorato e contento. Per me sei un Brando/Gassman creolo. Sei l'interprete visibile e il modello di un essere umano e un compagno da emulare, e sei stato generoso e gentile con me come pochi altri lo sono stati.
Conservo nel mio cuore e nella mia memoria le sensazioni che ho provato il giorno in cui ho girato con te MarginaleQuella sensazione unica e completa di un sogno realizzato, di un obiettivo raggiunto.
Non hai idea di cosa significhi per me. Grazie, Claudio, per la tua generosità e per le parole che mi hai detto in più di un'occasione. Mi rimane una voglia terribile di lavorare e di condividere di più con te. ci mancherai. ci mancherai. Hai lasciato un vuoto enorme come la tua prestazione e il tuo essere, riposa in pace caro Claudio. Sei immortale.” L'attore Nicola Furtado Un'immagine di una scena delle storie è stata condivisa in Storie Marginale Dove i due sono stati visti sott'acqua. E il senatore Mariano RicaldeDal canto suo ha postato: “Claudio Risi. Un artista talentuoso e sensibile impegnato per il nostro Paese. Enormi perdite. Un grande abbraccio alla tua famiglia e ai tuoi cari”.