Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’urgente necessità di riformare il sistema sanitario pubblico in Argentina

L’urgente necessità di riformare il sistema sanitario pubblico in Argentina

La Dott.ssa Marta Cohen sottolinea che l’accesso all’assistenza sanitaria varia notevolmente tra le province, illustrando l’urgente necessità di una copertura più uniforme ed equa (EFE).

IL Pandemia di covid-19 Ha sottolineato la necessità di riformare il sistema sanitario pubblico argentino. Questo ha 4 sottosettori: ospedali pubblici, previdenza sociale con cliniche sindacali, cliniche prepagate e PAMI. Quasi 36% Dagli usi della popolazione Ospedali pubbliciLui 60% Viene curato in cliniche legate al Sindacato dei Lavori Sociali 13% È servito dalle aziende Medicina prepagata E il 10% Viene utilizzato più di un sistema. In totale, circa 3,5 milioni di anziani hanno una copertura sanitaria. Pammy.

In questo modo, l’assistenza durante una pandemia non può essere fornita in modo integrato, poiché risponde a diverse autorità sanitarie. secondo Organizzazione sanitaria panamericana (Organizzazione Panamericana della Sanità), tra il 2020 e il 2022 l’epidemia ha causato 129.830 morti in Argentina, con un aumento dei decessi di 128 ogni 100.000 abitanti. Nel maggio 2023 questo numero è salito a 130.432, collocando il nostro Paese tra gli Stati membri Quinto posto nel record di morti per pandemia in America Latina e Caraibi (Dopo Brasile, Messico, Perù e Colombia).

IL assicurazione sanitaria Anche della popolazione, quindi EterogeneoCon l’elevata percentuale di lavoratori informali e l’elevata disuguaglianza nella qualità della copertura sanitaria.

Le differenze sono ulteriormente accentuate perché la responsabilità di provvedere al sistema sanitario pubblico spetta in gran parte ai cittadini Governatorati e Comuniche è su di esso 95,7% degli ospedali. In questo modo, la contea con il maggior numero di ospedali ha quattro volte più ospedali pubblici rispetto alla contea con il minor numero di ospedali pubblici.

La dottoressa Marta Cohen è una patologa pediatrica, nata in Argentina e residente a Sheffield, nel Regno Unito, da quasi due decenni. È stato insignito del titolo di Membro dell’Ordine dell’Impero dalla Regina Elisabetta II per le sue ricerche in pediatria (Nicholas Stolberg)

nonostante questo Disparità, L’Argentina è il quarto paese dell’America Latina e dei Caraibi con il maggior numero di ospedali (3000) posti letto (118000) sale operatorie (3300) e medici (4 ogni 1000 persone).

READ  Sociale per il potere | Giornale spagnolo

I risultati del sondaggio degli argentini sul sistema sanitario, pubblicato il 14 novembre sul sito, non sorprendono. Statistache lo rivela L’80% degli intervistati non ha accesso a una buona assistenza sanitaria E tempo Aspetta i turni È molto spazioso.

Tuttavia, lo stesso sito rivela anche che l’Argentina lo ha fatto Elevata densità di posti letto ospedalieri rispetto alla popolazione In America Latina e Caraibi (5,2 ogni 1.000 abitanti), gli investimenti nella sanità rappresentano il 10% del prodotto nazionale lordo (dati 2020).

In questo scenario altalenante, non c’è dubbio che il sistema sanitario pubblico argentino debba essere rimodellato.

“La pandemia di COVID-19 ha evidenziato la necessità di riformare il sistema sanitario pubblico del nostro Paese e i suoi quattro sottosettori: ospedali pubblici, previdenza sociale con cliniche sindacalizzate, cliniche prepagate e PAMI”, ha affermato il dottor Cohen.

La mia esperienza in Argentina include residenze presso l’Hospital de Clínicas e l’Ospedale Pediatrico Ricardo Gutierrez di Buenos Aires e come medico presso l’Ospedale Pediatrico Superiore Sor María Ludovica di La Plata. Inoltre, ho avuto l’opportunità di lavorare presso l’Ospedale pediatrico di Città del Capo, in Sud Africa, durante la transizione dall’apartheid al governo di Nelson Mandela, oltre alla mia attuale appartenenza all’Organizzazione Internazionale del Lavoro. Sistema sanitario nazionale in Inghilterra. Questa esperienza diversificata mi aiuta con la visione che condivido qui:

Quale sistema sanitario pubblico meritano gli argentini?

Il servizio sanitario pubblico dovrebbe essere uguale Standard internazionali E allo stesso tempo- Inclusivo, giusto ed efficaceTrovare un equilibrio tra l’uso ottimale delle risorse pubbliche e il benessere della popolazione, dando priorità al rispetto e alla dignità sia degli operatori sanitari che dei pazienti, nonché alla compassione e alla non discriminazione.

READ  #NGXplorers: Juliana Forsey | National Geographic

L’accesso all’assistenza sanitaria dovrebbe essere un diritto per tutti, indipendentemente dalla capacità finanziaria del paziente.

La provincia con il maggior numero di ospedali in Argentina ha quattro volte più ospedali della provincia con meno infrastrutture sanitarie, sottolinea il dottor Cohen (Getty Images)

Nel 1943 il nostro Paese cominciò a creare Direzione Nazionale della Sanità Pubblica e dell’Assistenza Sociale Che divenne nel 1949 Ministero Nazionale della Sanità.

A differenza dei paesi europei che hanno avviato sistemi simili nello stesso periodo, Il sistema argentino si è evoluto in due sottosistemi: assistenza pubblica e assicurazione sociale. Ciò ha portato ad un raddoppio dei servizi, mentre i costi operativi – al contempo – sono aumentati notevolmente Frammentazione delle risorse e le politiche sanitarie.

Inoltre, a differenza di quanto accaduto nei paesi sviluppati, Il sistema sanitario pubblico è diventato politicizzato Le autorità ospedaliere pubbliche sono nominate dal governo competente (regionale, nazionale e/o comunale). Ciò impedisce di pianificare lo sviluppo e gli obiettivi da raggiungere nel medio e lungo termine, come avviene ogni 4 anni.Pagina bianca“.

La copertura sanitaria della popolazione argentina è altamente eterogenea, con un’elevata percentuale di lavoratori informali e un elevato livello di disuguaglianza. EFE/Juan Ignacio Roncoroni

Come dimostrato dalla recente epidemia, nel 21° secolo sono necessarie cure sanitarie Tecnologia molto complessa. L’aspettativa di vita della popolazione è in aumento, così come la richiesta di curare malattie complesse, senza contare che i progressi della genetica faranno presto sì che le cure diventino sempre più personalizzate e specifiche.

Il sistema sanitario pubblico necessita di una riorganizzazione urgente e dovrebbe mirare a:

– IL Integrazione degli operatori sanitari pubblici All’interno di un sistema nazionale e coordinato.

READ  Questo è il primo assistente virtuale argentino ad essere formato per riconoscere i sintomi dell'ictus |

– IL Ridistribuzione della domanda sanitaria nei centri specializzati Aree regionali, regionali e nazionali che coprono i bisogni della popolazione e collaborano strettamente con il governo locale e la comunità, allo scopo di sviluppare politiche che convergano per risolvere le cause economiche e sociali che influiscono negativamente sulla salute della popolazione.

Con oltre 130.000 morti, l’Argentina è al quinto posto in America Latina per decessi legati alla pandemia (Europe Press)

– IL Istituire un comitato in ogni ospedale È composto da membri della comunità e professionisti sanitari, nonché specialisti in finanza, tecnologia, risorse umane e qualità sanitaria.

– nome autorità Dagli ospedali a concorrenza Opposizione e contesto.

Pianificare e generare visione istituzionale A breve e medio termine, in coordinamento con gli altri membri del sistema sanitario.

– Fornire assistenza sanitaria in conformità con le normative Sviluppo della scienza e della tecnologia Presente.

Vite Su base continuativa e retrospettiva Qualità, efficienza e produttività del servizio fornito.

* Marta Cohen è una patologa pediatrica, nata in Argentina e residente a Sheffield, nel Regno Unito, da quasi due decenni. È stato insignito del titolo di Membro dell’Ordine dell’Impero dalla Regina Elisabetta II per le sue ricerche in pediatria. Attualmente lavora allo Sheffield Children’s Hospital ed è Professore di Patologia Pediatrica e Capo del Dipartimento di Anatomia Patologica presso l’Università di Sheffield.