Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Unione Europea ha avvertito che il trasferimento di armi nucleari russe alla Bielorussia porterà a un’escalation molto pericolosa.

L’Unione Europea ha avvertito che il trasferimento di armi nucleari russe alla Bielorussia porterà a un’escalation molto pericolosa.

Ministri della Difesa russo e bielorusso Sergei Shoigu e Viktor Grenin (Ministero della Difesa russo/Rapporto via Reuters)

IL Unione Europea È stato confermato venerdì che Trasferimento di armi nucleari russe Verso le terre bielorusse porterà a un’escalation “molto pericoloso” Ha sottolineato che “qualsiasi tentativo” di intensificare la situazione avrà una “risposta ferma e coordinata” da parte degli alleati.

Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, Josep BorrellHa sottolineato che questa azione contraddice il memorandum di Budapest, in cui le parti hanno promesso di rimuovere tutte le armi nucleari dai loro territori, e la dichiarazione congiunta del gennaio 2022 firmata da Cina, Francia, Russia, Regno Unito e Stati Uniti, i cinque paesi nucleari poteri.

Il regime bielorusso è complice della guerra illegale e ingiustificata della Russia contro l’Ucraina. Esortiamo le autorità bielorusse a cessare immediatamente il loro sostegno alla guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina e ad annullare la decisione, che porterà solo ad un aumento delle tensioni nella regione e minando la sovranità della Bielorussia.

leader bielorusso Alexander LukashenkoGiovedì, ha riferito, nell’ambito del Forum economico eurasiatico tenutosi a Mosca, che il suo omologo russo, Vladimir Putin, gli aveva assicurato “l’inizio del trasferimento di armi nucleari” dalla Russia al territorio bielorusso.

Josep Borrell, alto rappresentante dell’UE per la politica estera (REUTERS / TT News Agency / Christine Olsson)

i ministri della difesa russo e bielorusso, Sergey Shoigu E Vittorio Greinrispettivamente, su una serie di documenti giovedì dopo un incontro a Minsk, capitale della Bielorussia, per determinare le procedure da seguire.

La costruzione di una serie di impianti di stoccaggio per questo tipo di armi dovrebbe essere completata il 1° luglio. Mosca ha già consegnato a Minsk il sistema di difesa missilistica Iskander, che può trasportare testate nucleari, aiutando nel contempo ad addestrare ed equipaggiare le forze russe in modo che possano utilizzare “munizioni speciali”.

READ  Il rublo scende del 30% e segna un record storico dopo l'esclusione delle banche russe dal sistema SWIFT

Scale formalizza È stato raggiunto un precedente accordo dal presidente russo Il presidente russo Vladimir Putin E il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko. Putin aveva precedentemente annunciato a marzo che il suo paese intende stazionare armi nucleari tattiche a corto raggio e di piccola forza in Bielorussia. La firma dell’accordo arriva in un momento in cui la Russia si prepara al contrattacco ucraino.

Sia le autorità russe che quelle bielorusse ritengono che la mossa sia stata motivata dall’ostilità dell’Occidente.

(con informazioni da EP e AP)

Continuare a leggere:

Com’è l’arsenale nucleare russo?
I mercenari del gruppo Wagner iniziarono il ritiro delle loro forze da Bakhmut e consegnarono le loro posizioni all’esercito russo.