Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’NBA, il padre dei tornei e dell’intrattenimento

Penso di aver già parlato più volte del mio hobby in quelli che chiamano sport esplosivi, basket o basket in inglese. Ora torno a suonare ogni fine settimana e li chiamiamo las retas de rucos, si fanno bravi! Ora siamo alle finali NBA e giovedì 16 potremmo avere un nuovo campione se i Golden State vincessero ora che sono 3-2 nella serie contro Boston, e se non vincono, sarà deciso. Al settimo inning, la festa del papà.

Per tutti noi padri arriva la festa del papà, e qui in Messico come negli Stati Uniti e in gran parte del mondo si celebra la terza domenica di giugno. Curiosamente, la seconda data più popolare per la sua celebrazione è il 19 marzo in alcuni paesi correlati come Spagna, Belgio, Bolivia, Croazia, Italia, Portogallo, Svizzera, ecc.

Ad ogni modo, tornando in NBA, probabilmente puoi celebrare la festa del papà guardando la finale, come ho sentito molto da dire, e capisco perché viene dalla finale della conferenza e sarà l’ultima partita possibile. Ora, tornando alla mia ipotesi, l’NBA è il padre di tutti gli altri campionati, è un’affermazione seria e potrebbe suscitare qualche polemica, ma vi lascio con 5 motivi che forse non sapevi che potrebbero convincerti.

Prima di entrare nei motivi, vorrei chiarire che non sto dicendo che il basket è lo sport migliore o quello con più seguaci, anche se ha molti seguaci, ma mi riferisco all’NBA rispetto ad altri campionati, a cominciare da gringas come NFL, NHL, MLS, MLB, tra gli altri, e a livello globale, forse paragonalo alla Liga in Spagna o anche alla Formula 1, che ora è molto popolare. Passiamo ora ai motivi:

In poco più di un paio di mesi ho visto Magic su Apple TV e puoi vedere come il campionato prima di Michael Jordan fosse un po’ in calo, pochissime persone guardavano e sembrava uno sport giocato e guardato solo dalla comunità afroamericana. Tuttavia, grazie a figure importanti come David Stern che ha preso le redini per 30 anni a partire dal 1984 e ha visto il futuro dello sport in anticipo sui tempi insieme a figure come Jerry Boss che possedeva i Lakers ai tempi di Magic Johnson.

READ  Rivelata la causa della morte di Matthew Mendler

Queste due personalità hanno infranto i confini, sviluppato la pubblicità e l’ascesa stellare dell’iconico giocatore e sono tornate tra le superstar dell’NBA come uno dei più grandi sostenitori, riferimenti e modelli per le nuove generazioni. D’altronde Jerry Boss ha capito lo sport anche al di là delle prestazioni e della competizione fisica, ma ha iniziato ad avvicinarsi ad esso come un prodotto che potesse ben amalgamarsi con l’intrattenimento e oggi questo è stato sfruttato in maniera strepitosa, non solo in NBA ma in tutte le le leghe negli Stati Uniti.

Forse è stato uno degli sport che ha scelto per la prima volta una propria televisione e proprie piattaforme, tra cui programmi di analisi e critica con ex-star, che sono incredibilmente seguiti. Inoltre, anche lo sport nel mondo del cinema ha avuto un enorme impatto con grandi film, forse non all’altezza dei film sul football americano, ma sarà al secondo posto.

È difficile capire che lo sport possa essere molto più di un semplice sport, e capisco che chiunque può far parte del tuo stile di vita, con allenamenti, incontri per guardare le partite, scommesse e molte altre devozioni ad esso, ma lo sport ha un tale enorme impatto sulla cultura pop, così come il basket, e in particolare l’NBA, che è incredibile.

Ha influenzato e influenzato la musica, ha cambiato moda in tempi diversi, ha ospitato, come la mia lega, gli atleti più pagati e famosi, come i migliori atleti del pianeta, come Jordan o LeBron. Ora sta guadagnando potere con i calci, con i 3-palloni, e quello che dirà della transizione e del draft tra la NCAA (e tutta la sua passione con le ultime quattro) o le leghe di tutto il mondo verso la NBA, è pazzo . Dalla prima delle grandi competizioni eccitate e ben collegate come Magic vs.Bird e poi attraverso le altre grandiose contro Jordan, la magia del marketing, dello stipendio e della fama è diventata lo stile di vita che ogni fanatico di basket vorrebbe avere.

READ  L'Ambasciata d'Italia presenta la bussola "La Guida Italia 2021" che ogni italiano in Venezuela dovrebbe avere |

È uno dei 3 campionati più pagati al mondo e anche la terza più grande base di fan. Immagina, stiamo parlando di quasi 1.000 milioni di fan nel mondo, con una base molto diversificata, appassionata, attiva e incondizionata. Negli ultimi anni, nella classifica degli atleti più pagati al mondo, ha solitamente lo stipendio più alto e almeno da 3 a 5 nella top ten della classifica mondiale tra tutti gli sport.

In termini di reddito, ho potuto constatare nel mondo dell’economia che entro il 2021 l’obiettivo era raggiungere i dieci miliardi di dollari. Non più di 5 anni fa era consentito avere sponsor sulle maglie, cosa che veniva tenuta in disparte, ma secondo me è stato fatto proprio con piacere, senza un’invasione nel design della divisa, a differenza del messicano. La lega ha più sponsor che design.

Hanno un accordo di trasferimento entro il 2025 che potrebbe valere più di 75.000 milioni. Oggi, secondo Forbes, anche i franchise hanno una media di $ 2480 milioni. La lega continua anche a spingere per sempre più entrate al di fuori degli Stati Uniti.

Secondo i dati NBA, sono un pioniere in questo poiché si stima che durante questo decennio oltre 300 milioni di dollari saranno donati per incanalare movimenti, organizzazioni di sponsorizzazione e consentire il cambiamento per varie cause, in particolare per Black Lives Matter e tutto il resto. Urgenza contro il razzismo. Già con molti anni di esperienza, l’NBA ha un’interfaccia per queste cose chiamata NBA cares, che ha quattro temi: istruzione, sviluppo giovanile e familiare, salute e benessere e programma di gioco e apprendimento dal vivo.

L’NBA non solo è riuscita a destinare fondi a cause trascendenti, ma ha anche coinvolto la comunità, generando oltre 4 milioni di ore di volontariato nelle rispettive comunità. Oltre 100 milioni di dollari raccolti e donati, oltre 1.150 luoghi in cui vivere, imparare e giocare in tutto il mondo sono stati costruiti con un impatto positivo su oltre 18 milioni di giovani che sono stati ispirati e hanno trovato passione e motivazione nel basket

READ  Javier Cordone, ex Dani La Chepe, ha offerto una clamorosa difesa dopo averlo accusato di tradirla: "L'ho sempre rispettata"

Grandi sforzi sono stati fatti in Canada che ha una squadra di campionato come i Toronto Raptors e per un po’ hanno avuto i Vancouver Grizzlies che ora sono a Memphis, ma con la grande tradizione di questo sport c’è stata una presenza in altre località con flussi elevati come Messico, Brasile, Cina, Africa ecc. Il campionato ha anche una vasta base di giocatori stranieri che sono anche sempre più campioni, un ottimo esempio di ciò è che negli ultimi quattro anni il premio è stato per due giocatori stranieri, due anni per Antetokoumpo e due anni per Jokic.

Oggi sono più di 100 i giocatori stranieri di 40 nazionalità diverse che partecipano al campionato, il che lo rende il campionato più internazionale. Ciò porta a una maggiore competizione e una maggiore attenzione internazionale, reclutando nuovi fan da ogni angolo del pianeta.

Comunque, chiudi ora la colonna;

La realtà dell’NBA è che è un’esperienza emozionante quando vissuta, ogni squadra ha un grande potenziale e nel complesso ottime pratiche di marketing e intrattenimento. A mia moglie non piacciono gli sport ma adora le partite NBA dal vivo, sono 48 minuti effettivi a partita con tanta azione, tanta atletica, grandi competizioni e dove le attività o le prestazioni non si fermano mai. In effetti, hanno capito come farlo ed è per questo che, secondo me, ora che si avvicina la festa del papà, sono il padre dei pulcini in termini di modello di business sportivo.

Arturo OrtizDirettore esecutivo Nascita

www.nascita.mx