Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L'Italia promuove le sue ferrovie in Spagna – Economia

L'Italia promuove le sue ferrovie in Spagna – Economia

Ansamed – Madrid – L'Italia ha promosso oggi in Spagna le opportunità di investimento offerte dal settore ferroviario, per il quale il governo ha elaborato un piano studiato, con l'aiuto europeo, con l'obiettivo di ristrutturare meglio il Paese.
In un incontro con operatori ed esperti spagnoli e italiani, il primo consigliere dell'Ambasciata italiana in Spagna, Roberto Nocella, ha affermato che con il piano italiano, fino al 2026, “c'è un impegno delle ferrovie a ridurre le emissioni di anidride carbonica, cosa che è di grande importanza” importanza.” 23% di influenza – e la spina dorsale del Paese”.
Ha aggiunto che in un Paese in cui 38 milioni di persone si spostano ogni giorno, l’obiettivo è “spostare il modello dalla mobilità individuale a quella di gruppo e ridurre i tempi di viaggio del 17%, di cui il 24% nel sud”.
Per rinnovare il settore ferroviario l’Italia stanzierà 35 miliardi di euro, di cui 29 miliardi provenienti dal piano di ripresa dell’Unione Europea. L’Italia possiede una delle reti ferroviarie più estese d’Europa, con una lunghezza di circa 24.000 km.
“Il mercato ferroviario italiano raggiunge i 5.000 milioni di euro all'anno. È un mercato ampio e molto stabile”, ha affermato Joan Gasol, del MAFEX (Industria ferroviaria spagnola), che ha organizzato l'incontro.
Il rinnovamento del settore ferroviario italiano prevede lo sviluppo tecnologico, il risanamento delle linee, il miglioramento delle stazioni e l’aumento del volume dei treni merci, che attualmente è pari al 9%, e dovrebbe raggiungere il 30% nel 2030.
Il progetto di punta della linea Lione-Torino dovrebbe essere pronto nel 2029 per l’alta velocità e il trasporto merci.
I treni merci sono “un mercato molto dinamico che attira molti capitali privati”, ha sottolineato Andrea Giorcin, professore all’Università CESISP di Milano-Bicocca.
Benedetto Giuntini, Incaricato d'Affari dell'Ambasciata d'Italia in Spagna, ha sottolineato che il settore ferroviario è “strategico”, ricordando che il Paese “ha preso l'iniziativa di lanciare la liberalizzazione del mercato dei treni ad alta velocità” nel 2012.
Italo diventa il primo operatore privato dell'Alta Velocità in Europa.
Attualmente ci sono 150 servizi giornalieri di treni ad alta velocità tra Roma e Milano. (Io dimentico).

READ  L'azienda familiare rifiuta aumenti fiscali che minacciano la redditività aziendale Aziende

Tutti i diritti riservati. ©Copyright ANSA