Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia consentirà le visite dei familiari e gli sport e riaprirà i parchi pubblici dal 4 maggio

L’Italia consentirà le visite dei familiari e gli sport e riaprirà i parchi pubblici dal 4 maggio

Il Primo Ministro italiano ha fornito i dettagli del piano per eliminare gradualmente la quarantena.

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha promesso domenica di riaprire le scuole italiane a settembre e ha annunciato una serie di misure per allentare il blocco che governa la vita degli italiani dal 9 marzo.

Giuseppe Conte ha dichiarato a La Repubblica: “La scuola è al centro dei nostri pensieri e riaprirà a settembre. Ma tutti gli scenari del comitato di esperti prevedevano rischi elevati di contagio se le scuole riaprissero” prima di settembre.

Conte ha insistito sul fatto che “è in gioco la salute dei bambini”, per giustificare la chiusura delle scuole da marzo a causa dell'epidemia di Covid-19, che finora ha causato la morte di quasi 27mila persone in Italia, il Paese più colpito d'Italia e Europa.

In serata Conte ha confermato in conferenza stampa che «le scuole rimarranno chiuse fino alla fine dell'anno accademico» e ha annunciato una serie di misure per rilanciare l'attività industriale e allentare la quarantena.

I parchi riapriranno il 4 maggio, ma occorre mantenere il distanziamento sociale ed evitare la folla. “Se ami l’Italia, mantieni le distanze”, ha avvertito, sottolineando che tutte queste misure potrebbero essere sospese se i contagi dovessero aumentare nuovamente.

Si potrà anche visitare i familiari e incontrarsi entro limiti e rispettando le misure di sicurezza.

Ha insistito sul fatto che “le feste private rimarranno vietate”.

Per quanto riguarda i funerali, il primo ministro ha sottolineato che saranno accettate un massimo di 15 persone “nel rispetto della distanza sociale, preferibilmente all’aperto”. Gli assembramenti continueranno invece a essere vietati fino a nuova comunicazione.

Pub e ristoranti, attualmente chiusi (ad eccezione di quelli con consegna a domicilio), riapriranno il 4 maggio ma per vendere solo cibo da asporto. Saranno vietati gli assembramenti davanti a questo tipo di locali.

READ  Il potente messaggio di Gianna Maradona contro Daniel Osvaldo per la sua posizione a San Valentino

Bar e ristoranti riapriranno completamente dal 1 giugno, così come saloni di bellezza e parrucchieri, purché vengano rispettate le misure di sicurezza.

Inoltre, ha affermato che a partire dal 4 maggio “l’intero settore manifatturiero e delle costruzioni, nonché il commercio all’ingrosso di questi settori” dell’economia tornerà al lavoro. Lunedì solo le aziende considerate strategiche potranno riprendere le proprie attività.

In linea di principio, il 18 maggio riapriranno tutti i negozi, i musei, le istituzioni culturali e le biblioteche.

Conte, invece, ha annunciato che fisserà il prezzo massimo per le mascherine chirurgiche, pari a 0,50 euro.