Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’International X Alexander von Homboldt Conference prende il via lunedì all’ULE

L’International X Alexander von Homboldt Conference prende il via lunedì all’ULE

Di carattere multidisciplinare e dedicato ai viaggi da e per la Spagna nei secoli, svilupperà i suoi corsi dal 3 al 7 luglio presso l’Istituto Confucio dell’ULE.

Sala delle assemblee Istituto Confucio, Università di Lione (ULE), in Calle Jesús Rubio nº2, ospiterà dal 3 al 7 luglio “La decima conferenza internazionale e interdisciplinare di Alexander von Humboldt: viaggi da e per la Spagna attraverso i secoli”organizzato da Cal Poly Humboldt, Academic and Public Foundation of the University of Lyon and Business (FGULEM).

L’obiettivo principale della conferenza è quello di promuovere Una discussione accademica e interdisciplinare sull’eccezionale personalità di Alexander von Humboldt e sui viaggiatori da e per la Spagna di tutti i tempicon presentazioni e comunicazioni che affronteranno i temi delle scienze (sociali e fisiche), nonché delle discipline umanistiche (letteratura e arte).

Ci sarà l’inaugurazione ufficiale Lunedì 3 luglio alle 9:30, in un lavoro a cui parteciperanno il Rettore di ULE, Juan Francisco Marín, il Sindaco di León, José Antonio Diez, il Vice Cancelliere per l’Internazionalizzazione, Roberto Baillo Alvarez, e il Presidente del Comitato Organizzatore. Mathieu Dean, Presidente della Società spagnola Alexander von Humboldt Silvia Barona Vilar, e Direttore del Ministero della Cultura presso l’Ambasciata tedesca Isabel Nissinger Lagner.

Mezzo centinaio di presentazioni sono state fatte da ricercatori di nove paesi

È importante sottolineare che al convegno partecipano ricercatori di tutti i continenti che, attraverso le loro presentazioni e comunicazioni, mirano a Rivendicare e far rivivere la ricca eredità del dialogo interdisciplinare che ha spinto Alexander von Humboldt nel suo viaggio dalla Spagna alle Americhe.

Il programma spera di fornire cinquanta documenti e lettere, prima Scienziati e ricercatori provenienti da diversi paesi (Messico, Italia, Uruguay, Germania, Stati Uniti, Marocco, Svizzera, Danimarca e Spagna), e anche quattro interessanti conferenze generali, tutte alle 9:30 nelle date e agli indirizzi di seguito riportati:

READ  Il primo elenco dei temi principali di Prensa Latina Day - Prensa Latina

– Martedì 4 luglio: “Alexander von Humboldt, esploratore della penisola del Teide”. Miguel Angel Puig Samper (Istituto di Storia, Consiglio Supremo per la Ricerca Scientifica, Spagna).

– mercoledì 5 luglio: “Humboldt americano – Humboldt russo”. Oliver Lubrich (Università di Berna, Svizzera).

– giovedì 6 luglio: “Il salvataggio e gli scritti della memoria della giustizia sociale in America Latina di Alexander von Humboldt”. Gladys Elargy (Università del Delaware, USA):

– venerdì 7 luglio: “Alexander von Humboldt e il cambiamento climatico: miti e realtà”. Frank Hall (storico, Germania)

Il primo scienziato ad avvertire del cambiamento climatico

L’importanza personale di Alexander von Humboldt in Spagna è indiscutibile. A partire dalla Spagna nel 1799, con l’autorizzazione del re Carlos IV, von Humboldt iniziò viaggi e studi in America, indagini che sarebbero tornate in Spagna e in altri paesi europei.

Il 14 settembre 2023, 254° compleanno di Alexander von Humboldt, lo scienziato, esploratore, umanista che Ha formulato l’idea che la natura è tutti noi e noi ne facciamo parte. Due secoli fa Ha potuto notare che l’azione umana ha causato cambiamenti nel clima Ha avvertito del suo pericolo. Humboldt in Venezuela, presso il lago Valencia o Tacarigua, si rese conto di come la deforestazione causata dagli europei cambiasse il clima e causasse disastri.

Era un essere umano eccezionale, in anticipo sui tempi, tenendosi aggiornato su tutte le scoperte e discussioni scientifiche attraverso la corrispondenza e i contatti internazionali con altri scienziati. Era un forte sostenitore del libero flusso di idee e informazioni e credeva che la scienza non capisse i confini oi paesi perché sono di natura globale.

L’importanza della sua presenza in Spagna è indiscutibile. Von Humboldt iniziò i suoi viaggi e studi in America nel 1799, commissionati dal re Carlos IV, e la conoscenza sarebbe tornata in Spagna e in altri paesi europei.

READ  Dopo due mesi in ospedale, Capito ha lasciato l'Hospital de Clinicas: come sta la sua salute

Per questo motivo, il “Decimo Convegno Internazionale e Interdisciplinare Alexander con Humboldt e Viaggi da e verso la Spagna attraverso tutti i secoli” ha invitato ricercatori di diversi continenti a rivitalizzare Il ricco patrimonio del dialogo interdisciplinare promosso da Alexander von Humboldt Nel suo viaggio dalla Spagna all’America.

(Immagini: 1.- Annuncio del poster della 10a Conferenza Internazionale che si terrà dal 7 luglio all’Istituto Confucio dell’ULE 2.- Logo Cal Poly Humboldt 3 e 4.- Illustrazione e foto dello scienziato Alexander von Humboldt)

_________________________________________________________________________________________________

Carlos Vincent Rubio – Ufficio Stampa e Comunicazione – Ufficio Padiglione del Governo
Avda. Facultad, 25 – 24071 (León) € Telefoni: 987-291640 e 682-897089 € E-mail: gercvr@unileon.es