Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’aeronautica americana conferma i progressi nei test del suo nuovo bombardiere B-21 e del missile nucleare AGM-181 LRSO.

L’aeronautica americana conferma i progressi nei test del suo nuovo bombardiere B-21 e del missile nucleare AGM-181 LRSO.

L’8 maggio, il capo delle acquisizioni dell’aeronautica militare Andrew P. Hunter ha detto a un gruppo di legislatori che il processo di modernizzazione nucleare dell’USAF nel suo ramo aereo (rispetto ai ritardi nella componente di terra) sta facendo progressi significativi. Ciò significa che due dei suoi componenti più critici, i nuovi bombardieri B-21 e i missili nucleari AGM-181 LRSO, sono stati valutati con successo per garantirne l’integrazione.

B-21 Raider

Come ha affermato Hunter, in risposta alle domande del legislatore dello stato dell’Arkansas Tom Cotton: ““Fa (riferendosi al B-21) ciò per cui sono progettati i programmi di test di volo, il che ci aiuta ad apprendere le caratteristiche uniche di questa piattaforma, ma in un modo molto efficiente (…) Sono incoraggiato da come è progredendo.”

Come previsto, i dettagli dei test vengono conservati in un ambiente molto ristretto, con solo poche domande fondamentali note sul nuovo B-21, soprannominato Raider. Il suo primo volo è stato effettuato nel novembre 2023, anche se non è stato fatto alcun annuncio al pubblico, rendendolo il primo aereo di sesta generazione a volare. La sua produzione iniziale è iniziata a un ritmo lento nel gennaio di quest’anno, quando l’aeronautica americana ha assegnato un contratto alla Northrop Grumman, ma le quantità e le unità previste nel contratto sono ancora sconosciute, presupponendo una quantità che si avvicina ai 100 aerei secondo il portavoce dichiarazioni. Dall’aeronautica americana.

Vista laterale destra di un missile da crociera AGM-86 lanciato dall’aria (ALCM) in volo.

In breve, è noto che il B-21 Raider sostituirà due classi di vecchi bombardieri dell’aeronautica americana, il B-1 Lancer e il B-2 Spirit. In questo senso, si può dedurre che la sua missione principale sarà quella di mantenere il deterrente nucleare strategico degli Stati Uniti, per poter effettuare incursioni profonde nel territorio nemico grazie alle sue caratteristiche stealth. Per quanto riguarda le scadenze per il raggiungimento della capacità operativa, le informazioni indicano che questo obiettivo dovrebbe essere raggiunto entro il 2025.

READ  CES Las Vegas 2023, il luogo in cui due mondi si incontrano in un'auto

Per quanto riguarda il moderno missile AGM-181 LRSO e le future alternative al missile AGM-86 ALCM, Hunter ha dichiarato: “Monitori bene. Il programma è certamente sulla buona strada per rispettare i suoi programmi e consegnarlo nei tempi previsti. Facciamo bene anche con i costi di questo programma“Si tratta specificamente di un sistema sviluppato dalla filiale di RTX Raytheon Technologies, che, dopo aver sconfitto comodamente Lockheed Martin nel 2020 nella fase di maturità tecnologica e riduzione del rischio (TMRR) del programma, è già stato testato sui bombardieri B-52J-21.

*Le immagini sono utilizzate a scopo illustrativo

Potrebbe interessarti: gli Stati Uniti autorizzano la vendita di capsule da cecchino per modernizzare gli aerei F/A-18D della Royal Malaysian Air Force

e-maile-mail