Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La toppa “nascosta” sulla pelle di Gheni Hermoso durante il Mondiale subentrato alla Spagna |  soddisfazione

La toppa “nascosta” sulla pelle di Gheni Hermoso durante il Mondiale subentrato alla Spagna | soddisfazione


La crescita del calcio femminile spagnolo è stata enorme negli ultimi anni. IL Progressi nella tecnica, nella tattica e nella preparazione fisica Il primo premio si è rivelato un titolo mondiale per la squadra quest’estate. Tuttavia nelle ultime settimane si è parlato molto di ciò che è stato realizzato Ci sono molti segreti non raccontati sull’impresa che ha cambiato la storia: uno di questi è rimasto attaccato alla pelle di Jenny Hermoso. E ora, con il suo ritorno in Nazionale con gol inserito contro l’Italia dopo tutto quello che è successo negli ultimi mesi, non c’è momento migliore per raccontarlo.

La madridista è sempre considerata una delle campionesse in campo per la sua leadership, anzianità e anche per la sua prestazione fisica. Negli ultimi anni, L’ex giocatore del Barcellona ha scelto un ambiente d’élite di cui il nutrizionista e farmacista Javier Fernandez è diventato uno degli elementi principali. Preparato per tre anni. Lo specialista navarrese ha lavorato con altre campionesse del mondo come Mariona Caldente e Kata Cole, ma ai Mondiali di Australia e Nuova Zelanda ha innovato con Hermoso.

Durante gli eventi della Coppa del Mondo. Il numero 10 della Nazionale ha indossato un cerotto antidiabetico. Jenny ha il diabete? Non è così, ma il vantaggio di questo Le correzioni di ultima generazione apportano grandi e completi benefici per l’analisi della forma fisica degli atleti Nei momenti chiave della stagione, dove ogni dettaglio conta. “L’ho usato nello sport”, ci dice Fernandez. Altre grandi star internazionali come il maratoneta Eliud Kipchoge o il campione olimpico di triathlon Christian Blumenfelt Hanno utilizzato un dispositivo simile nei test a lunga distanza e di resistenza.

READ  Callejon está en el mercato

È un sensore piccolo e discreto che, a contatto con la pelle, Misura automaticamente la concentrazione di glucosio Nel liquido interstiziale del corpo. Ciascuno di questi cerotti ha una durata di conservazione di 14 giorni ed è impermeabile, quindi continuano a funzionare mentre fai la doccia, nuoti o ti alleni.

Controllare il corpo di Hermoso a una distanza di 18mila chilometri

“Lei attiva la patch tramite un’app sul suo cellulare quando scende in campo per giocare e io lo faccio Salta sul mio computer così posso seguirlo minuto per minuto“Mentre gioco, posso vedere come l’eccitazione del gioco influisce sul suo glucosio”, ci dice il nutrizionista. Di quale integratore hai bisogno mentre riposi? Perché possono avere valori molto bassi…”

In un’analisi completa dal vivo, Javier segue i movimenti di Hermoso dalla Spagna per scoprire di cosa ha bisogno il giocatore e sviluppare un piano per i prossimi giorni. “Guardando alla prossima partita, ogni feed potrà essere aggiustato grazie ai dati ottenuti in partita”. Il controllo è di questa portata? “Usando questi dati, vedo come sopporta il carico che gli ho dato nello spuntino pre-partita, se sta consumando le sue energie troppo velocemente o se è prolungato, se dobbiamo rinforzare, ecc. “.Un controllo così rigoroso che non sarebbe insolito che in futuro venisse implementato nel calcio o in altri sport per conoscere le condizioni dei diversi concorrenti, conoscere la loro situazione ed essere in grado di risolverla.

nella Coppa del mondo, Jenny indossava il cerotto 24 ore al giorno Per un controllo più completo nei tornei più privati. “Ho potuto vedere cosa stava mangiando, come ciò che mangiava lo influenzava, come si riprendeva dai carichi… “Là posso vedere come sta andando tutto per il giocatore, è incredibile”, ci ha detto il giovane nutrizionista, raccontandoci come è riuscito a controllare il corpo del calciatore dopo circa 18.000 chilometri. programma“La Coppa del Mondo è un focus emotivo negli allenamenti e nelle partite… quindi le parlavo ogni giorno e le mandavo tutti gli integratori e i pasti di cui aveva bisogno.”

da casa, Fernandes ha scelto il menu del giocatore da quello che aveva preparato lo chef di Al-Ittihad.. Nella scelta tra tre primi, quattro secondi e diversi dolci, è stato Javier a indicare cosa mettere sul tabellone a seconda dei dati, dei giorni rimanenti alla partita o dei giorni di viaggio senza riposo ottimale.

“Lo nascondiamo sempre”

Javier Fernandez
specialista in nutrizione

Il sistema che ti permette di condividere istantaneamente tutti questi dati con altri dispositivi È comunemente usato in modo che le persone con diabete possano condividere queste informazioni con i loro caregiver O i loro cari.

Dov’è stata questa correzione senza precedenti? Dopo aver visionato centinaia e centinaia di foto di Gini Hermoso durante tutte le partite dei Mondiali, non è rimasta più traccia. “Lo nascondiamo sempre sotto le maniche“, ci svela Fernandes, mettendolo sulla zona del tricipite del braccio che nel freddo inverno australiano veniva protetta dalla maglia termica.

Giocatore di Pachuca Ha riconosciuto il lavoro del suo nutrizionista In più di un’occasione durante il torneo, come dopo i tempi supplementari contro l’Olanda, dove lo ha ringraziato per “aver resistito 120 minuti senza alcun tipo di fastidio muscolare”.

josé m.  Amori

José Manuel Amoros è responsabile della copertura di tutte le informazioni sportive e olimpiche. Nato a Calosa de Segura (Alicante), ha studiato giornalismo all’Universidad Miguel Hernández e ha studiato giornalismo all’Universidad Miguel Hernández.