Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La speranza del Perù dall’Italia è Gianluca Lapatula

La speranza del Perù dall’Italia è Gianluca Lapatula

Con Claudio Pizarro sull’orlo del ritiro e Paolo Guerrero lontano dalle migliori competizioni europee e tormentato dai continui infortuni, l’allenatore Voleva Ricardo “El Tigre” Carega per trovare un Cecchino Ciò lo ha rassicurato, ma si è reso conto che le opzioni erano scarse guardando il mercato locale, quindi ha dovuto farlo aspettare Nella speranza che Gianluca Lapadula Ha cambiato idea e ha deciso di suonare “Call for Blood”. Perù.

All’inizio del 2016, il tigre aveva viaggiato fino a Italia Grazie a una quota gol importante, convinci l’attaccante a indossare la maglia peruviana per le qualificazioni alla Russia 2018 o a giocare il Centenario della Copa America. Gianluca Al Pescara di Delfino, dove chiuderà la stagione da capocannoniere della Serie B con 30 gol, ottiene una meta in cambio.NO“Che, nonostante tutto, Non placare la sua illusione.

“Sono andato Mostrarti Lui curiosità Per dire personalmente: ‘Siamo interessati a te, vuoi partecipare al test?'”, spiegò Garega al canale peruviano RPP nel 2016, ma in cambio balbettò “no”.Ho parlato con mia madre e ho conosciuto la famiglia“Ha detto senza perdere la speranza che un giorno ciò sarebbe accaduto.

Bambino delle Ande

Secondo l’Istituto Nazionale di Statistica e Informazione del Perù, a partire dall’ottobre dello scorso anno, 3,3 milioni di peruviani vissuto a StranieroUno di loro Blanca Vargas HiginioNel 1985, nel pieno di una crisi economica, decide di salire su un aereo che la porterà al nord. ItaliaHa trovato la vita che desiderava nella città di Torino, dove ha potuto creare Famiglia Prossimo Gianfranco LapatolaPadre dei figli David, Gianluca e Anna.

Blanca ha cresciuto i suoi tre figli nello sport a 10mila chilometri dalla sua città natale, Lima, ma Gianluca (Torino, 7 febbraio 1990) ha raggiunto il livello di professionale COME CalciatoreAvendo come scuola le giovanili della Juventus, si è ispirato alla figura del suo idolo, Alessandro Del Piero.

READ  L'Italia usa i fondi europei per salvare i villaggi abbandonati

Nella sua formazione, le poche occasioni avute alla Juve lo hanno costretto a provare in diversi club della seconda, terza e quarta divisione italiana, e anche nel calcio sloveno. Besara Nel 2015, il club si è fuso con Tigre Kareka e The AC Milan.

Dall’Azura al Perù

Uomo armato nel giugno 2016 Fiducioso come giocatore’RossoneroPer 10 milioni di euro, una mossa promettente lo ha reso uno dei pionieri italiani con un progetto molto più grande. Prima chiamata con l’Italia Per due amicizie contro Germania e Liechtenstein a novembre.

Nonostante non sia stato preso in considerazione per nessuno dei due tornei, Gianluca è stato convocato nuovamente nel maggio 2017 Amichevole In vista San Marino In esso ha segnato due dei tre gol, pienamente convinto che fosse il miglior risultato, mentre il Perù osservava come una potenziale figura si allontanava da lui.

“Non è giusto accettare l’invito della squadra peruviana per un’opportunità professionale. Viene dal cuore. Non corrisponde alle mie convinzioni. Ecco perché volevo desiderio Italia“Lapatula spiegò la sua decisione in un’intervista rilasciata quell’anno al canale ufficiale della Serie A.

Tuttavia, non è stato in grado di mantenere il livello che avrebbe dovuto essere in quella ripetizione che lo aveva già raggiunto Per non essere richiamato più. È stato ceduto in prestito al Milan dopo non essere riuscito a distinguersi con 8 gol in 27 partite. Genova Per continuare il pellegrinaggio che lo ha portato Lecce, Benevento E CagliariOggi c’è incertezza sulla possibilità che continuerà dopo aver segnato solo tre gol la scorsa stagione.

È interessante notare che lo stesso reato lo avrebbe riportato in Sud America, dove Kareka lo stava ancora aspettando. Se non ci riuscirò con l’Italia, ci proverò Perù Lo ha ricevuto nell’ottobre 2020 Una nuova chiamata Nonostante la strada per entrambi sia stata dura, ha alimentato una passione rimasta nascosta al punto da uscire dal ripescaggio ai Mondiali del Qatar 2022.

READ  Sosa domina le Asturie prima del Giro di Italia

“L’ultima volta che ho messo piede nel nostro Paese, una parte di quello spirito aveva cominciato a bruciare Chiamate Che si illumina poco a poco. Capisco che solo allora l’impegno potrà essere preso. Attraverso la conoscenza arriva il miglior amore. Mia madre mi ha detto che mi sarei innamorato. Ahh è vero. Ma era più di questo. Io ho EmotivoUnoNel suo libro ‘La mia storia, i miei obiettivi, il mio sangue’, ha detto che il giocatore è l’ultima luce. Calcio Si sposta sempre più fuori fuoco.