Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Florida ha riportato più di 50 morti a causa del passaggio dell’uragano Ian e altri quattro morti nella Carolina del Nord

Le barche di gamberetti sono bloccate nel Matanzas Pass dopo che l’uragano Ian ha causato una devastazione diffusa a Fort Myers Beach, in Florida

Lo hanno detto sabato le autorità della Florida 53 morti A causa dell’uragano Ian, mentre il governatore della Carolina del Nord ha riportato quattro morti confermate per il potente uragano, che finora non ha provocato decessi nella Carolina del Sud.

Secondo la Florida Forensic Commission, a partire da sabato, Ian aveva riportato 53 morti, il maggior numero dei quali nella contea di Lee, sulla costa sud-occidentale di questo stato, l’area più colpita dall’uragano. Mercoledì con vento massimo di 240 km/h.

Da parte sua, il governatore della Carolina del Nord ha detto: Roy Cooper, oggi ha riferito che finora sono stati registrati quattro decessi, tre dei quali dovuti a incidenti stradali Venerdì è stato causato dalle condizioni meteorologiche prodotte da Ian, che quel giorno è atterrato nella vicina Carolina del Sud ed è stato presto declassato a ciclone post-tropicale.

In quello stato, non sono stati segnalati decessi, secondo il suo governatore, Henry McMaster, che ha affermato che l’elettricità è stata quasi completamente ripristinata. “C’è qualche danno, un po’ di crepacuore, c’è del lavoro da fare. Ma nel complesso, è una bella storia”.McMaster ha riassunto.

Il governatore della Carolina del Sud Henry McMaster
Il governatore della Carolina del Sud Henry McMaster

In Florida, invece, la storia è abbastanza diversa, con oltre 10.000 persone ancora nei rifugi allestiti dalle autorità sabato, tre giorni dopo l’impatto dell’uragano, secondo funzionari dell’Agenzia federale per la gestione. Emergenze (FEMA) sfollati nella zona.

Hanno aggiunto che stanno continuando a svolgere operazioni di soccorso per le persone che sono ancora intrappolate nelle loro case, in particolare nelle isole Sanibel e nella città di Lachala, dove non ci sono ancora acqua potabile, elettricità o infrastrutture di base.

READ  Il Paraguay si interroga sull'identità del copilota dell'aereo sequestrato: "Non sono addestrati e non si dedicano al trasporto di giocattoli".

Uno dei sopravvissuti di Ian, George Lotti, era residente a Oyster Bay Mobile Park sull’isola di San Carlos, parte di Fort Myers Beach.

Questo uomo di 44 anni ha detto F che ha dovuto tuffarsi per sfuggire alla sua casa allagata a causa dell’innalzamento del livello del mare (in alcune parti fino a più di quattro metri) a causa della tempesta.

“Mi sono seduto sul balcone per ore e non ho mai sentito così paura in vita mia. Pensavo davvero che sarei morto. “ha confessato.

Secondo i dati dell’ufficio del governatore della Florida Ron DeSantis, a questa mattina sono stati effettuati più di mille soccorsi.

Il governatore della Florida Ron DeSantis
Il governatore della Florida Ron DeSantis

Nella contea di Lee, dove si trovano queste comunità e l’intera area di Fort Myers, e dove le sue autorità riportano oggi 35 morti, il 73% dei suoi residenti è rimasto senza elettricità fino a questo pomeriggio, anche se il restauro è stato effettuato a grandi passi. ha detto De Santis.

Nelle prime 48 ore dopo l’impatto dell’uragano, i dirigenti di FPL, la principale compagnia energetica della Florida, hanno affermato che il processo di recupero energetico ha superato quello raggiunto cinque anni fa, quando l’uragano Irma ha colpito questo stato e l’azienda ha raggiunto un record. .

ELON MUSK METTE A DISPOSIZIONE LA SUA RETE STARLINK

Il governatore della Florida ha annunciato oggi che SpaceX, di proprietà dell’imprenditore Elon Musk, ha reso disponibile la sua rete satellitare Starlink a questo stato per aiutare a collegarsi online e ha donato il costo associato a tale copertura.

Ha aggiunto che più di 1,6 milioni di benzina sono stati trasportati nel sud-ovest della Florida e sono state utilizzate più di 1.300 miglia di strade.

READ  La Commissione europea propone un embargo sul petrolio russo | L'Unione Europea si prepara a nuove sanzioni contro Mosca

Il National Hurricane Center (NHC) degli Stati Uniti ha indicato che un ciclone post-tropicale può produrre fino a 100 millilitri di pioggia oggi al centro della catena montuosa degli Appalachi, in particolare nelle regioni del Tennessee, del Kentucky e del West Virginia, dove possono causare inondazioni e forti venti.

I meteorologi stimano che Ian potrebbe dissiparsi nel tardo pomeriggio o sera mentre si sposta sulla Virginia.

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: