Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La fine del mistero su Amelia Earhart?  |  Molti scienziati mettono in dubbio questa scoperta

La fine del mistero su Amelia Earhart? | Molti scienziati mettono in dubbio questa scoperta

“Signora Erartart, mi permetta una domanda”, ha detto uno dei giornalisti, alzando la mano. Lei rispose: “Perché dovresti rischiare così? Perché lo voglio.” Ciò accadde durante la conferenza stampa tenuta a New York il 12 febbraio 1937. In questo contesto: Amelia Earthhart (una vera star dell'epocache è uscito dall'esistenza La prima donna ad attraversare in solitaria l'Oceano Atlantico nel 1932, tra le altre imprese) ha annunciato un itinerario intorno al mondo che lo avrebbe portato a bordo del suo Lockheed Electra. Lascerà Auckland per Honolulu, Isola Howland, Nuova Guinea, Australia, India, Africa, Brasile e infine farà ritorno negli Stati Uniti. Ma a metà strada l'aereo si schiantò e quasi prese fuoco.

Ma ci riprovò il 20 maggio, accompagnata dal capitano Fred Noonan. Se completerà il percorso di 46.670 chilometri, diventerà la prima donna a circumnavigare il pianeta.. Ma ciò non è avvenuto. Dopo aver percorso circa 35.000 chilometri, l'aereo smise di emettere segnali e non fu mai ritrovato. Finora.

Un team di archeologi sottomarini ed esperti di robotica marina della società di esplorazione oceanica Deep Sea Vision ha annunciato una potenziale svolta nella risoluzione del mistero. Utilizzando il sonar, una tecnica per mappare il fondale dell'Oceano Pacifico utilizzando le onde sonore, Il team ha scoperto un'anomalia a più di 4.877 metri di profonditàChe sembra un piccolo aereo. Si ritiene che possa corrispondere al piccolo aereo Lockheed Electra pilotato da Amelia. La missione è guidata dal CEO di Deep Sea Vision Tony Romeo, un ex ufficiale dell'intelligence dell'aeronautica militare che ha già speso 11 milioni di dollari, ossessionato dal caso.

READ  Il presidente dell'Ucraina ha suggerito di incontrare Vladimir Putin e chiedere un maggiore sostegno occidentale: "Siamo lo scudo dell'Europa contro l'esercito russo".

Romeo ritiene che un'immagine creata utilizzando le onde sonore, scattata vicino all'isola di Howland, supporti ciò La “teoria della datazione” che circonda la scomparsa di Earhart. Ciò presuppone questo Noonan potrebbe aver calcolato male la sua situazione dopo aver dimenticato un dettaglio importante: la linea internazionale per il cambio della data durante il suo viaggio.. Ecco perché Amelia aveva fatto uno sforzo per atterrare in acqua.

“L'immagine dell'aereo che vediamo sul sonar indica che potrebbe essere così”, ha detto Romeo. “Siamo entusiasti di fare questa scoperta alla fine della nostra spedizione e abbiamo intenzione di chiudere una grande storia americana”. Sebbene la posizione esatta dei resti sia stata tenuta segreta, è emerso che le immagini sono state scattate a circa 161 chilometri dall'isola di Howland, il luogo successivo in cui Earhart e Noonan avrebbero dovuto atterrare dopo il loro decollo finale dalla Nuova Guinea.

La coppia è stata dichiarata scomparsa in mare dopo due settimane di intense ricerche. Le operazioni sono iniziate appena un'ora dopo la trasmissione dell'ultimo messaggio radiofonico lei ha. Il presidente Franklin Roosevelt ordinò personalmente alla marina e all'aeronautica nordamericana di unirsi a un'operazione che comprendeva circa quattrocento soldati in quella regione dell'Oceano Pacifico. Non hanno trovato nulla.

Prima di partire, Amelia scrisse una lettera al marito dicendo: “Voglio che tu lo sappia Sono pienamente consapevole dei rischi a cui vado incontro. Lo faccio perché lo voglio. Le donne devono provare le cose, proprio come gli uomini. Se falliamo, il nostro errore può diventare una sfida per gli altri.“.

Nata nel 1897 in Kansas, Amelia Mary Earhart rimase affascinata dagli aeroplani quando aveva vent'anni. Il 28 dicembre 1920 l'aviatore Frank Hawks la portò su un volo che le avrebbe cambiato la vita per sempre. “Quando ero a due o trecento piedi da terra, Sapevo che dovevo volare“, dice nella sua autobiografia. Ha iniziato a prendere lezioni di volo con la pilota Nita Snook. All'età di 25 anni ha comprato un biplano Kinner Airster. Lo volò nel 1922, quando stabilì il record di altitudine femminile di quattromila metri. Con l'economia della famiglia fragile, presto vendette l'aereo.

READ  La Corte Costituzionale di Capo Verde ha rifiutato di sospendere l'estradizione di Alex Saab negli Stati Uniti

La vita di Earhart cambiò radicalmente nel 1928, quando l'editore George Putnam, cercando di espandere l'entusiasmo del pubblico per il volo transcontinentale di Charles Lindbergh un anno prima, scelse Earhart per diventare la prima donna ad attraversare l'Oceano Atlantico in aereo. Ci è riuscita, nonostante fosse un passeggero. Ma È diventata una star dei media e un simbolo di ciò che le donne possono ottenere.. Sposò Putnam nel 1931, sebbene mantenne il suo nome da nubile.

La popolarità di Earhart le diede l'opportunità di abbandonare la moda (era una donna molto bella e fece diventare una tendenza i capelli corti e le uniformi con stivali alti) per lavorare come redattrice di aviazione per una rivista di aviazione. in tutto il mondo. Nel 1932, divenne la prima donna a volare in solitaria attraverso l'Oceano Atlantico come pilota. I suoi premi includevano l'American Distinguished Flying Cross e la Croce francese della Legion d'Onore. Allo stesso tempo, ha aiutato altre donne a imparare a volare.

Un'opinione diffusa riguardo al suo volo finale è che l'aereo si sia schiantato quando rimase senza carburante. Questo punto di vista è condiviso da Dorothy Cochrane, curatrice del settore dell'aviazione presso lo Smithsonian National Air and Space Museum di Washington. Ma Cochrane non nega l'importanza della scoperta di Deep Sea Vison. “Immaginare l'oggetto sarebbe di grande aiuto per conoscerlo meglio”, ha detto Cochrane alla BBC.

Richard Jantz, direttore emerito del Centro di antropologia forense di Knoxville presso l'Università del Tennessee, crede di sapere cosa è successo a Earhart. Nel 2018, ha riesaminato una serie di ossa trovate nel 1940 che si credeva appartenessero a Earhart. Ciò significa che è morta sull'isola di Nikumaroro, dove sono stati scoperti, a circa 400 miglia a sud di Howland. Gantz ha detto alla BBC che le sue opinioni “non sono cambiate con la nuova scoperta”.

READ  Infobae in Ucraina: iniziata l'evacuazione dei civili dall'acciaieria di Mariupol

Anche Richard Gillespie, fondatore dell'International Historic Aircraft Restoration Group, sostiene la teoria del Nikumaroro. Gillespie guidò 12 spedizioni alla ricerca dell'aereo di Earhart e scrisse diversi libri sull'argomento. Si definisce la “massima autorità” su quanto accaduto al pilota, dicendo alla BBC: “Abbiamo ampie prove che sia morta a Nikumaroro”. Afferma inoltre che l'ultima scoperta non può essere semplicemente l'aereo di Earhart. “Non è assolutamente un Lockheed Electra. Qualunque esperto di sonar ti dirà che un'immagine sgranata non ti dice nulla.” Ha detto che sembrava più un aereo da caccia della Marina americana.