Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La famiglia si stanca dell’America e si trasferisce in Italia.

La famiglia si stanca dell’America e si trasferisce in Italia.

(CNN) — Con dozzine di città italiane che offrono in vendita vecchie case a basso costo, gli espatriati che si affrettano a comprare una casa sono spesso alla ricerca di un posto dove godersi il sole tutto l’anno, un paradiso per le vacanze o vivere il loro sogno italiano.


Ma una famiglia americana ha fatto proprio questo per allontanarsi dall’America e iniziare una nuova vita.

Nel 2019 la famiglia Dawkins, Nadine, 59 anni, suo marito Kim, 61, e i loro figli Lorenzo, 29, e Deane, 27, hanno acquistato una bella casa nel comune di Ladronico, nel sud della Basilicata. La cittadina di 4.000 abitanti si trova all’interno del bellissimo Parco Nazionale del Bolino ed è circondata da sorgenti termali.

Erano entusiasti dopo aver letto un articolo della CNN sullo sforzo di Latronico di sostituire le case fatiscenti con case a prezzi accessibili e vivibili per poco più di un euro o un dollaro. La città pubblicizza le proprietà disponibili su un particolare sito web.

Latronico si trova in Basilicata, Italia. Fonte: casalatronica.eu

Nadine Dawkins, ex ufficiale dell’esercito in pensione e imprenditrice, ha sentito i suoi antenati chiamarla mentre leggeva l’articolo nella sua casa di El Paso, in Texas.

Suo nonno era italiano e venne in America nel XIX secolo.

“Dopo aver ascoltato le mie storie NonnaHo sempre sentito un legame con l’Italia”, ha detto a CNN Travel.
“Dopo anni di soldato di stanza nella zona, ho promesso di tornare. Anni dopo, io e mio marito abbiamo portato i nostri figli a vedere da dove venivano”.

Il suo antenato italiano ha adottato un nome americano quando è sbarcato in America: Clint Jeffrey. Nadine non sa molto della sua bisnonna Lucinda, una schiava in una piantagione dell’Arkansas che Jeffrey ha comprato e con cui “ha vissuto il resto dei suoi giorni”, dice.

“Purtroppo non ho ancora informazioni su Lucinda. So solo che era una schiava e che lui l’ha comprata. Mia nonna e mia bisnonna non mi hanno mai parlato di lei. Penso che sia stato a causa della schiavitù e della crudeltà della schiavitù I ricordi riguardavano loro, perché nascere nel XIX e all’inizio del XX secolo fu un periodo difficile per tutti i neri d’America.

Nadine e Kim Dawkins stanno programmando un viaggio in Italia. Credito: Nadine Dawkins

Dopo l’uccisione di George Floyd, la famiglia ha deciso di lasciare gli Stati Uniti nel 2020.

READ  Il gelato portato in Argentina dall'Italia viene preparato in "lavatrici". Cronaca

“[Mostró] Nadine dice al mondo come i neri sono stati trattati in America per secoli.

Dice che “tutto il razzismo, tutta la segregazione, tutto l’odio che l’ultima amministrazione ha sollevato” ha causato una “espulsione” dall’America dei neri che potrebbero farcela.

“Fondamentalmente, la brutalità della polizia contro i neri, le sparatorie di massa da parte di terroristi interni e l’odio generale in questo paese è la ragione per cui stiamo lasciando l’America”, aggiunge.

La mossa segue i 30 anni di carriera militare di Nadine mentre Kim Dawkins lavorava per il governo degli Stati Uniti.

La famiglia si dirigerà presto a Panama prima di fare il salto finale a Latronico dall’altra parte dell’Atlantico.

Nadine non sapeva esattamente da dove venissero i suoi antenati, ma l’acquisto di una delle case economiche di Latronico sembrava un buon modo per riconnettersi con le sue radici.

“Ero sveglio nel cuore della notte durante il COVID-19 e avevo molto tempo per leggere, e mi sono imbattuto nel rapporto della CNN. Abbiamo immediatamente inviato un’e-mail al sindaco Vincenzo Castellano e abbiamo guardato le proprietà online”.

“Non ce lo aspettavamo: ci ha contattato il giorno dopo. Abbiamo organizzato una videochiamata e ci ha inviato un video della casa che avevamo scelto. Questo ha segnato il nostro destino: abbiamo comprato la casa senza vederla e senza andare in Italia ”, ha ricordato.

“Quando qualcosa va bene, lo sai”

La sua casa di Latronico era pronta per il trasloco. Fonte: casalatronica.eu

I Dawkins sono grati di aver trovato una squadra da sogno a Latronico: Castellano e la sua assistente, Mariangela Tortorella, che li hanno aiutati durante il processo di vendita e si sono avvalsi dell’aiuto di aziende locali per ristrutturare e decorare la loro casa.

READ  Un terremoto in Italia ha costretto le scuole ad evacuare e ha creato paura nelle strade

Infatti si fidarono così tanto di Castellano che iniziò il progetto abitativo e gli diedero procure per tutte le questioni tecniche e per tradurre in inglese l’atto di compravendita.

La sua casa, nel centro storico di Ladronico, non necessitava di ristrutturazioni adatte alle sue esigenze, anche se l’esterno era tinteggiato.

La casa a tre piani apparteneva a un paesano “borghese”, come la descrive Nadine, che la arredò elegantemente con mobili antichi.

L’ex proprietario ha lasciato due letti, un armadio e “ninnoli”, comprese le tazze di porcellana.

La famiglia ha aggiunto due bagni, poiché tutte le vecchie case di Latronico ne hanno solo uno. Ci sono due camere da letto, una cucina che si estende in un’ampia sala da pranzo e una cantina sotterranea.

Hanno aggiunto zanzariere a tutte le finestre e sistemato ampi balconi che si affacciano sulla chiesa principale per godersi al meglio l’espresso mattutino e l’aperitivo serale.

“L’abbiamo subito raccolto e abbiamo iniziato a documentarlo: quando qualcosa va bene, lo sai. Nessun intoppo”, dice Nadine.

Gli atti di proprietà sono stati firmati nel 2021 e il prezzo totale finale della casa è stato di 42.000 euro ($ 46.700).

Le coppie non hanno bisogno di fare riforme. Fonte: casalatronica.eu

“Il team di Vincenzo ha reso l’intero processo molto semplice. Mi fido di loro per la mia vita e li chiamo ‘i miei nipoti’. Se c’è qualche problema, posso fidarmi di loro”, dice. La famiglia ha nominato Castellano come esecutore testamentario.

Sarebbe stato difficile fare tutto da soli: “Conosco i problemi che avrei incontrato, ad esempio la barriera linguistica. Hanno fatto da punta di diamante”.

Nadine spera di aumentare lo scambio linguistico insegnando l’inglese ai giovani locali una volta che si trasferirà a Ladronico e spera di aiutare a far conoscere la città.

READ  L'Italia torna a pensare a Seneci

“Amiamo le persone”, dice. “Non abbiamo mai incontrato una persona cattiva, tutti offrono il caffè. Un giorno abbiamo incontrato un locale in un negozio e siamo diventati come migliori amici: ci ha portato a casa sua per l’espresso. Io non bevo nemmeno il caffè”.

Per creare una nuova vita

Kim e sua moglie, Nadine, intendono richiedere il visto di residenza selettiva. Credito: Nadine Dawkins

Durante le loro visite, i Dawkins ammiravano lo stile di vita rilassato, seduti sulla veranda e guardando le persone che passavano o ascoltando i gatti che litigavano nei vicoli tranquilli.

Per ora, hanno in programma di trascorrere sei mesi all’anno in Italia (usando la regola dei “90 giorni su 180 giorni”, che i cittadini extracomunitari devono rispettare) e poi richiedere un visto permanente di “residenza selettiva”. Un certo importo annuo di reddito passivo. Il resto del tempo sarà trascorso a Panama.

In futuro vogliono ottenere la cittadinanza italiana.

L’antenato italiano di Dawkins è Clint Jeffrey. Credito: Nadine Dawkins

Una volta in Italia, Nadine spera di scoprire la vera identità e origine del suo antenato italiano. Non sa esattamente da dove venga in Italia, ma conserva una sua vecchia foto in una spessa cornice di legno.

Il cognome di Lucinda, secondo Nadine, dovrebbe essere il nome della piantagione in cui è stata ridotta in schiavitù, e dice che “la storia dei neri americani è andata perduta” o cancellata dalla cultura americana.

“Dobbiamo lasciare l’America, quindi ce ne andiamo. L’America è un paese diviso e molto diviso, i diritti di voto vengono ripresi, la storia nera viene cancellata. Sono stanca”, dice Nadine.

Kim, da parte sua, afferma che l’unica sfida a Latronico è superare le barriere linguistiche e abituarsi a stare da sola.

“Ogni volta che le persone sono impazienti di usare il mio traduttore, la città è remota, quindi hai davvero bisogno di un veicolo per andare oltre i luoghi percorribili”, dice. “Ma la parte migliore è che puoi andartene anche tu. Chiavi della porta di notte. È un posto tranquillo e sicuro, e questo ti dà tranquillità.”