Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Forza Italia è una Garanzia Europea”

Il leader del Partito popolare europeo (PPE) Manfred Weber si è recato a Roma per sostenere pubblicamente il regime di Forza Italia, insieme ai Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e alla Lega di Matteo Salvini, come previsto dai sondaggi in Italia. Antonio Tajani (Roma, 1953), ex presidente del Parlamento europeo, è un partigiano che gira il Paese per conto di Silvio Berlusconi, che a 85 anni preferisce limitarsi a interviste e social network. In un’intervista avanguardiaCon l’approvazione del PPE, Tajani difende che il suo partito garantisce l’europeismo nel futuro governo italiano.

Intimità con BB

“Non capisco perché il problema è sempre l’alleanza con Vox e non con Podemos”

Visto il vantaggio di Meloni su Forza Italia, pensa che ci sia una corsa per rovesciare il governo di Mario Draghi?

Non è nostra responsabilità. Lo hanno fatto il Movimento 5 Stelle (M5E) e il Partito Democratico (PD), perché per noi Draghi poteva essere presidente del Consiglio fino alla fine, ma senza il M5E hanno cercato di uccidere il governo. E poi è stata la decisione di Draghi di lasciarlo. Abbiamo detto che saremmo andati avanti, ma senza l’M5E, se lo provano una volta, lo faranno di nuovo. Ma nessun problema, ha detto che non gli piaceva fare festa a sinistra. Stiamo già vedendo il M5E ottenere voti dal PD. M5E sale nei sondaggi, scende il PD.

L’Europa dovrebbe essere preoccupata per un governo Meloni?

Credo di no, la garanzia è Forza Italia. Già l’intero Partito popolare europeo (PPE) ha affermato che ogni voto a favore di Forza Italia è un voto a favore dell’Europa. Garantiamo il livello europeo e internazionale del prossimo governo. Siamo pro-europei, pro-atlantisti, pro-USA e pro-NATO.

READ  Il processo per il progetto Condor è iniziato 22 anni fa in Italia, senza condanne in Sud America Attesa nei tribunali di Roma

Ma con l’8% dei voti secondo i sondaggi, quanta influenza hanno sulla politica estera?

Penso che otterrà più dell’8%. È la qualità, l’esperienza di Forza Italia nel campo dell’impresa, dell’industria o della politica europea.

Meloni e Salvini hanno sostenuto il presidente ungherese Viktor Orbán a Bruxelles. Proteggono anche la Polonia.

Proteggiamo lo stato di diritto in tutto il mondo. Abbiamo votato con il PPE contro le decisioni del governo Orbán. La sinistra parla di stato di diritto solo quando c’è un governo di destra o di estrema destra. Lo facciamo sempre anche in Venezuela. Non credo sia l’M5E quello che faccio. Perché non denunciare Maduro?

Forza Italia acconsentirà a lasciare il governo se l’Italia si schiererà con l’Ungheria sulla questione del Fondo di coesione?

Berlusconi ha detto che non può partecipare a un governo contro l’Europa e contro l’America, cominciamo e vediamo cosa succede. Prima di vincere, prima di formare un governo, ma nel nostro piano c’è già un governo pro-europeo, pro-atlantista e pro-ucraino.

Salvini chiede la revoca delle sanzioni alla Russia.

È più economico che politico. Ieri ha detto di essere contro Putin.

Sembri il ministro degli Esteri. Gli piacerà?

Dopo 30 anni lascerò l’UE e metterò la mia esperienza al servizio del mio paese. Ma non sono niente, farò quello che voglio e posso essere un compagno.

Dopo aver sostenuto il governo Forza Italia con Meloni e Salvini, crede che il PPE benedirà l’alleanza del PP con Vox?

Questa è la fine della Spagna PP. Non capisco perché un’alleanza con Vox sia sempre un problema se è un’alleanza con Podemos, che ha inscenato le proteste contro il vertice Nato di Madrid.

READ  L'Italia impone oggi passaporto sanitario al primo traffico e domani scatena minacce

Come saranno le relazioni della Spagna con il governo di estrema destra?

Rapporti tra Italia e Spagna. Questo è il paese amico dell’Italia, non cambieremo posizione se c’è un governo di sinistra o di destra. Siamo amici di PP, ma il rapporto è tra governi. La cosa principale è una Spagna forte nell’UE. L’Europa non può essere solo Francia e Germania. Serve più forza anche dai paesi mediterranei.

In Spagna si parla di un possibile gasdotto tra Spagna e Italia se il Midgate non può essere costruito a causa dell’opposizione francese. Lo sosterresti se fossi il Segretario di Stato?

Tutte le infrastrutture che aiutano lo sviluppo sono positive. Se possiamo farlo su scala europea, bene. Per questo un’alleanza Italia-Spagna sarebbe una buona soluzione per abbassare i prezzi dell’energia.

Cosa proponete per abbassare i prezzi dell’energia?

Proponiamo una misura a livello europeo per regolare i prezzi del gas. Amsterdam dovrebbe tenere sotto controllo la borsa. È necessario separare l’energia prodotta dal gas e le energie rinnovabili. E a livello nazionale siamo favorevoli al nucleare, come ha detto l’Europa, e poi prenderemo più gas, perché l’Adriatico, altri paesi balcanici possono farlo, e aiutare le rinnovabili in tutto il paese.

Draghi si è recato in Algeria per firmare nuovi contratti per il gas dopo un episodio diplomatico con la Spagna.

Non mi piace la scelta dell’Algeria, ma questo problema va risolto. Credo anche che sia possibile lavorare a livello diplomatico per una soluzione. Ma ora è meglio prendere più gas dall’Algeria e poi la Spagna può lavorare diplomaticamente con l’Algeria con il nuovo governo. Certo, il Marocco è importante, ma puoi lavorare con l’Algeria.

READ  Serie A: L'undicesima rinascita di Mario Bolotelli: vuole tornare in Italia