Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La cruda analisi del medico del Boca dopo l'infortunio di Blundell e il 18esimo strappo del legamento in tre mesi: “Non vedo una via d'uscita rapida”.

La cruda analisi del medico del Boca dopo l'infortunio di Blundell e il 18esimo strappo del legamento in tre mesi: “Non vedo una via d'uscita rapida”.

Lucas Blundell ha subito uno strappo al legamento crociato del ginocchio contro il San Lorenzo (foto)

Luca Blundell A Boca Juniors E Ulisse Sanchez A Belgrano Il Cordoba è stato l'ultimo ad aggiungersi alla preoccupante lista dei giocatori della massima serie affetti da rotture dei legamenti. L'esterno dello Zénizi si è infortunato al ginocchio sabato scorso durante la partita della Bombonera contro il San Lorenzo; Mentre l'attaccante del Pirata ne ha sofferto nella vittoria in trasferta contro il Tigre di un giorno fa, dove ha segnato una doppietta.

“Non vedo una via d'uscita veloce.” Sua Eminenza Medicina ha avvertito, ad esempio: Jorge Battista. “Continueranno a crollare”, si è lamentato il medico del Boca. Juniors, che è anche uno dei medici più importanti del Paese e solitamente esegue interventi chirurgici sulla maggior parte dei calciatori.

Il Belgrano de Córdoba è stata l'ultima squadra a confermare l'infortunio, uno degli infortuni più spaventosi e complessi che un giocatore possa subire. Ha aggiunto: “Ha subito uno strappo al legamento crociato anteriore del ginocchio destro. “Il giocatore verrà sottoposto nei prossimi giorni ad un trattamento chirurgico, sotto il controllo dello staff medico del Club, per iniziare il processo di recupero, che richiederà un tempo stimato tra i 7 e gli 8 mesi”.

L'attaccante del Belgrano de Córdoba Ulises Sanchez si è rotto un legamento venerdì scorso contro il Tigre a Victoria.
L'attaccante del Belgrano de Córdoba Ulises Sanchez si è rotto un legamento venerdì scorso contro il Tigre a Victoria.

Ulises Sanchez si unisce a Lucas Blondel. Il Boca Juniors ha riportato il referto medico lo stesso sabato dopo la classica partita contro il Cyclone: ​​”Distorsione del ginocchio destro con rottura del legamento crociato anteriore. Entro le prossime 48 ore verrà effettuata una risonanza magnetica. Con questi due In questo fine settimana si sono verificati 18 infortuni ai legamenti in soli tre mesi nella prima divisione del calcio.

READ  Prezzi, biglietti e cosa devi sapere - F1 - Autobild.es

Gli altri sono: Gonzalo Martinez (River Plate), Guillermo Enrique (Gimnasia), Federico Paradilla (Sarmiento), Juan Besanz (Banfield), Alejandro Cabrera (Banfield), David Sotelo (Newell's), Lucas Ambrogio (Atletico Tucuman), David Barbona . . (Difesa e Giustizia), Lautaro Montoya (Cordoba Central), Raul Lozano (Platense), Ciro Ríos (Platense), Tomás Pozo (Godoy Cruz), Gastón Hernández (San Lorenzo), Matías Jiménez (Independiente), Ivo Mamini (Gimnasia) . La Plata Fence) e Manuel Incoralde (San Lorenzo).

Per questo motivo, il dottor Batista ha riflettuto a fondo, ha messo in guardia le autorità e ha confrontato questa realtà con la realtà dei tornei in Europa. “Non sono 18!!! Sono 19. C'è un altro giocatore di cui sicuramente presto riceveranno informazioni!! Questo fine settimana: 3 (tre!!!!!). Due settimane fa ho caricato un post che nessuno ha notato. L’anno scorso feci così anch’io, iniziò la sua difesa con un post su Instagram.

Il dottor Jorge Batista ha pubblicato un post sul numero di rotture dei legamenti nel calcio argentino
Il dottor Jorge Batista ha pubblicato un post sul numero di rotture dei legamenti nel calcio argentino

“Un calendario molto serrato, stadi in alcuni casi in pessime condizioni, tendenza all’uso di berretti semicircolari invece di berretti rotondi, pressione psicologica (ognuno ha qualcosa in gioco, retrocessione, qualificazione alla fase finale, ecc.) e stanchezza fisica “Il calcio argentino è molto difficile e il lavoro dei preparatori fisici è eccellente. Ciò significa che il giocatore non ha un secondo senza ricevere pressione da due o anche tre concorrenti. (Stress fisico e mentale)”, ha aggiunto il medico. sul suo account @jpbatista20.

Il dottor Batista ha continuato la sua analisi, facendo un paragone con il calcio europeo, ma allo stesso tempo era pessimista. Ha aggiunto: “Sebbene la maggior parte di essi siano infortuni indiretti, devo evidenziare anche quello Nel calcio europeo il giocatore ha più tutele. Uno o due errori, giallo, poi rosso. Da tutto ciò posso giungere solo ad una conclusione: Non vedo una via d'uscita rapida. Sempre più giocatori continueranno a bloccarsi, questo è inevitabile. Non esistono programmi preventivi da sviluppare perché le variabili da correggere sono molte e spesso incidono sugli interessi economici. Vergogna!!”.

READ  Il Monastero dell'Annunciada di Villafranca riceverà una dichiarazione BIC - Bierzo