Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La campagna di vaccinazione in Italia opera come un’istituzione sacra: le vacanze estive

Pranzo all’aperto lunedì 17 maggio 2021 a Firenze, Italia. Si fa pressione sul governo per preservare la stagione turistica e consentire agli italiani di vaccinarsi in zone soleggiate e fare surf lontano da casa. (Susan Wright / The New York Times)

Speciale Infobe Il New York Times.

ROMA – Il dottor Mario Sorlini spiega un complesso problema con il vaccino Govit-19 mentre fa sedere i pazienti in un centro di vaccinazione vicino alla città di Bergamo.

La seconda dose, dice, dovrebbe essere somministrata ai pazienti con facce spaventose in un appuntamento durante le vacanze estive.

“Ma per allora sarò in Sardegna”, hanno risposto con rabbia alcuni. Altri si sono lamentati delle camere d’albergo che avevano già prenotato. Gli altri si alzò e se ne andò.

Da mesi gli italiani aspettano i vaccini per fornire loro protezione, scarcerazione e qualcosa di simile alla vita normale. Dopo errori iniziali e divieti, la campagna di vaccinazione ha finalmente preso slancio, ma è in diretto conflitto con le vacanze estive, sacre per molti italiani, e fa temere tra i funzionari che un numero significativo di persone voglia partire per il viaggio. Prima della vaccinazione.

“Dopo un anno così difficile, spero che molti correranno il rischio di rinviare la vaccinazione”, ha dato il nome a una recente canzone natalizia Renata Dosi, sindaco di Richion, una città costiera associata al romanticismo estivo. Dosi ha scritto in una lettera aperta al presidente regionale che questo potrebbe rappresentare un rischio significativo per il prossimo autunno.

Un titolo recita sul quotidiano Mesagero Veneto nel nord-est dell’Italia che “la seconda dose impedisce le vacanze”, facendo eco alle preoccupazioni sui giornali, sui siti web e sugli account dei social media in tutto il paese.

READ  Porsche apre in Italia il più grande "Experience Center" del mondo

Si stima che una ventina di milioni di italiani (la maggior parte dei quali di età compresa tra i 40 ei 50 anni) affrontino la possibilità di ottenere la seconda dose a metà luglio o peggio durante la tempesta italiana di agosto, che rivela alle persone che si recano in città e città costiere congestionate.

In alcune parti d’Italia, il governo esorta i vacanzieri ad andare in spiaggia e farsi vaccinare per evitare ictus catastrofici e ulteriori danni economici durante la campagna vaccinale estiva.

“Vogliamo dare una seconda dose ai turisti veneti”, ha detto Luca Zhao, leader della regione che include Venezia. Vogliono salvare e allentare il rigido sistema sanitario regionale, consentendo agli italiani di essere vaccinati in zone soleggiate e sabbiose lontane da casa .

Il nuovo governo italiano, guidato dal primo ministro Mario Tragi, è orgoglioso del suo pragmatismo e delle sue aspirazioni a muovere l’economia del turismo. Drake ha recentemente annunciato che l’Italia sta revocando le restrizioni e le restrizioni sui turisti internazionali vaccinati, dicendo loro che “è ora di prenotare la tua vacanza in Italia”.

I paradisi isolani come Capri, preferiti da molti stranieri, hanno accelerato le loro campagne di vaccinazione e sono ormai considerati non covidi. Tuttavia, per gli italiani che vengono vaccinati durante i mesi estivi, il governo cerca di trovare un equilibrio tra l’essere aperti a idee innovative e rimproverare gli italiani per la loro influenza primaverile ed estiva.

“Se sfuggiamo all’immaginazione e all’invenzione, non credetemi”, ha detto Francesco Paulo Figuerolo, generale dell’esercito incaricato dello sforzo vaccinale italiano, con l’intenzione di raffreddare i piani proposti dai governatori per vaccinare gli italiani. In vacanza ovunque vadano.

READ  Zero de Italia 2021: Riepilogo e classifica di Zero de Italia dopo la Fase 5: Michael Landa rischia una caduta drastica

Una tale politica sostituirebbe spesso i rigorosi database regionali e il processo sistematico che ha iniziato a ridurre i decessi e le epidemie. Il generale ha detto che gli italiani dovrebbero pianificare le loro vacanze intorno all’appuntamento per le vaccinazioni vicino a casa loro. “Chiunque vada in vacanza dovrebbe pianificare in base al proprio appuntamento”, ha detto.

Massimiliano Petrica, presidente della Conferenza regionale italiana, ha detto che è impossibile vaccinare gli italiani durante le vacanze.

“Spero che tutti si siano resi conto che alcuni posti aspettano milioni e milioni di turisti”, ha detto ai giornalisti. “È tecnicamente impossibile.”

Gli suggerì di lasciare il luogo dove era venuto per un giorno di vacanza e poi di tornare.

Tuttavia, molti si sono lamentati del fatto che fosse più facile di quanto potesse essere e che il governo fosse responsabile del danneggiamento della riserva e della creazione del caos. Nel tentativo di aumentare il numero di italiani con una certa protezione contro il virus, il 30 aprile l’Italia ha permesso che il periodo di attesa tra la prima e la seconda dose del vaccino Pfizer fosse esteso dai 21 ai 42 giorni originari. . Gli italiani che ricevono il vaccino estrogeno dovranno ancora aspettare molto tempo tra le dosi perché i destinatari della prima dose ora coincideranno per lo più con l’intervallo di agosto.

Il risultato è “Devo restare o devo andare?” Per gli italiani che stanno già programmando una vacanza estiva e soppesando i depositi persi contro la perdita del posto a causa della vaccinazione.

Doci, il sindaco di Riccion, ha detto nella sua lettera di aver ricevuto molte richieste da chi ha ricevuto la prima dose a Milano e da chi voleva ricevere la seconda dose nella loro città costiera.

READ  Bruxelles approva 800 milioni di dollari di assistenza pubblica all'Italia per gli aeroporti

“Vogliamo rispondere ‘sì’ e dimostrare che il paese ha avuto la flessibilità per sconfiggere il virus e salvare l’estate”, ha detto. “Dobbiamo dare ai cittadini la possibilità di completare il loro processo di immunizzazione durante le vacanze”.

Sorlini, ad Albino, vicino a Bergamo, ha detto che la maggior parte dei suoi pazienti accetta una seconda dose entro la data estiva, ma molti chiedono “Posso prenderla in spiaggia?”