Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Joe Biden: “Gli Stati Uniti sono vicini a dichiarare la propria indipendenza dal virus mortale del COVID-19”

Joe Biden

Domenica, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, lo ha confermato Il vostro Paese oggi è “più vicino che mai” a dichiarare la propria indipendenza da un “virus mortale”, In riferimento alla pandemia di coronavirus. “Oggi celebriamo gli Stati Uniti”, ha detto il presidente nel suo discorso, che ha organizzato il suo primo grande evento alla Casa Bianca per il Giorno dell’Indipendenza, un’occasione che il suo governo ha ritenuto di riunire gli americani come famiglia mesi dopo. restrizioni dovute alla pandemia.

“Stiamo emergendo dall’oscurità generale della pandemia e dell’isolamento”, ha aggiunto il presidente, che ha definito questa celebrazione “Giorno dell’indipendenza e l’indipendenza del COVID-19”. “Il 4 luglio, gli Stati Uniti sono tornati e hanno molto da festeggiare. Stiamo entrando in un’estate piena di gioia e libertà, grazie ai milioni di americani che sono stati vaccinati e ai lavoratori in prima linea che lo hanno reso possibile.

È il più grande evento di massa della sua presidenza, forse inimmaginabile quando è entrato in carica poco più di cinque mesi fa, a cui hanno partecipato 1.000 lavoratori essenziali e militari insieme alle loro famiglie.

Diverse migliaia di americani si sono affollati lungo il National Mall per guardare i tradizionali fuochi d’artificio dietro il Lincoln Memorial, uno spettacolo pirotecnico di 17 minuti che il presidente ha ammirato con la First Lady Jill. Nel frattempo, 43,6 milioni di persone si sono messe al volante per un barbecue tradizionale con amici e familiari, in crescita del 5% rispetto al precedente record stabilito nel 2019. Segno del ritorno alla normalità della vita e del suo successo, il presidente non ha mancato di sottolinearlo anche alla vigilia di quello che ha riproposto come “Festival dell’Indipendenza dal Virus”.

READ  Quali sono le dosi approvate e che dire degli argentini

“Sono stati somministrati più di 300 milioni di vaccini, sono stati concessi sussidi a più di 169 milioni di americani e sono stati creati più di tre milioni di posti di lavoro nell’economia americana dall’inizio del mio mandato. Abbiamo fatto molta strada, ma questo è solo l’inizio”, ha detto Biden. Un inizio esaltante, con quello che sembra essere un vero e proprio boom economico, alimentato dalla politica di rilancio dell’amministrazione Biden e dai piani astronomici di spesa pubblica: PIL rivisto al rialzo a +7% per l’anno e un rapido ritorno all’occupazione a 850.000 posti di lavoro. Solo a giugno Wall Street ha continuato a battere record, in un Paese che si è ripreso prima e meglio del mantello nero della pandemia con oltre 600.000 morti.

Tuttavia, c’è ancora molto lavoro da fare per il presidente, che ha mancato di poco il suo obiettivo dichiarato di far ricevere al 70% degli americani almeno una dose del vaccino entro il 4 luglio.

Ci vorranno altri 10-14 giorni, ma intanto Il rischio del delta variabile, apparso in India, si profila all’orizzonte e il ritmo delle vaccinazioni sta rallentando, Tanto che il medico e virologo Anthony Fauci avverte che presto potrebbero esserci due americani. E se un recente sondaggio del Washington Post-ABC News promuove il lavoro di Biden come presidente (50% contro 42%), in particolare nell’affrontare la pandemia (62% contro 31%), lo respinge su altre due importanti questioni in corso. Stati Uniti: il tema della criminalità nel Paese (il 38% è d’accordo, il 48% no) e l’immigrazione al confine con il Messico (il 33% ha un parere positivo, il 51% è negativo).

READ  L'Uruguay sarà il primo paese dell'America Latina a vaccinare i minori contro il COVID-19

Foto di Biden

Un sondaggio pubblicato da The Washington Post e ABC News questa domenica ha rivelato che Il 62% degli americani valuta positivamente Biden per aver affrontato la pandemia. Non ha ottenuto gli stessi risultati su questioni come l’immigrazione – dove è stata approvata solo dal 33% – e la sua strategia di lotta alla criminalità, che ha avuto solo il 38% di sostegno.

L’indagine ha mostrato che solo il 60% degli intervistati ha dichiarato di aver ricevuto almeno una dose, e tra coloro che non erano ancora stati vaccinati, il 74% ha ritenuto “improbabile” fare un’iniezione.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riferiscono che il 47,3% della popolazione (156,9 milioni di persone) ha ricevuto la vaccinazione completa e il 54,9% (182,1 milioni) ha ricevuto la prima dose. Queste percentuali salgono al 58,1% con la vaccinazione completa e al 67% con uno scatto tra la popolazione con più di 18 anni.

“Abbiamo a che fare con una situazione storica con questa pandemia e abbiamo gli strumenti per affrontarla”, ha detto domenica a NBC News l’epidemiologo capo del governo degli Stati Uniti, Anthony Fauci. Il funzionario ha invitato i residenti a mettere da parte le “differenze” e a vaccinarsi per evitare morti “prevenibili”.

Il CDC stima che la variante delta, rilevata per la prima volta in India, rappresenti attualmente il 25% dei nuovi casi COVID-19 del paese, che hanno già superato i 600.000 decessi per virus.

Fauci ha avvertito che questa mutazione “è ovviamente più trasmissibile” e ha osservato che “sembra essere più letale”.

Con le informazioni di Ansa ed EFE

READ  Delta variabile: avvertono in Gran Bretagna che ...

sviluppando…

Continuare a leggere: