Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Jazmín Beccar Varela, 20 anni di Rebelde Way: Dal suo lavoro in una multinazionale alla famiglia riunita con la sua amica

Jazmín Beccar Varela, oggi, a due decenni dall’evento televisivo

Superato con successo 20 anni di furia modo ribelle E sebbene molti dei suoi eroi abbiano seguito il loro percorso nei media, altri hanno deciso di stare alla larga dai bagliori. Quest’ultimo caso è quello Yasmine Picard Varelachi gioca Loganil migliore amico del personaggio Camila Bourdonabaun’altra attrice che ha semplicemente scelto una vita senza l’esposizione che l’ha sbalordita durante quegli anni in cui è stato prodotto il nastro Chris Brown Aumento dell’intolleranza tra gli adolescenti. Perché secondo quello che dice Jasmine Programma televisivoNon c’era modo di uscire in strada senza che un tumulto di persone si formasse in pochi secondi chiedendo un autografo. Certo, nel 2002 non era il momento di farsi i selfie.

“Sono rimasto colpito solo al momento del viaggio degli ex studenti e Ricordo il caso di non poter stare in una pista da bowling: dovevo partire alle due del mattino dalla festa perché mi circondavano così tanto che non potevo sopportarlo. E non l’ho fatto come una star, ma perché i miei amici erano in una e io ero totalmente su un’altra onda: non potevo godermela”, dice, “Sono ancora stupito al ricordo. Non avremmo mai immaginato Ecco come.” Ho cercato di adattarmi alla vita quotidiana e poi ho capito che non potevo perché rovinavo le uscite dei miei amici“.

Il cast della prima stagione di Rebelde Way, guidato da Fernán Meraas, Luisana Lopilato, Felipe Colombo, Benjamin Rojas e Camila Bordonaba
Il cast della prima stagione di Rebelde Way, guidato da Fernán Meraas, Luisana Lopilato, Felipe Colombo, Benjamin Rojas e Camila Bordonaba

Sottolinea, tuttavia, che il più grande fanatismo si è verificato in Israele, il paese in cui erano soliti girare: “Quello era un altro estremo. Ricordo che Sono saliti a bordo del nostro gruppo quando siamo andati. Abbiamo anche dovuto cambiare hotel perché il primo hotel in cui siamo stati è stato invaso… è stato pazzescoPer me c’era un entusiasmo senza precedenti”.

READ  Marianela Mira parla della sua chiamata al Grande Fratello dopo 15 anni

Oggi, all’età di 36 anni, Jazmin ricorda quel periodo con grande affetto, perché sapeva anche fare grandi amicizie con alcuni dei suoi ex compagni di classe. Tra loro c’è Bordonaba, con cui continua a comunicare – sono andata a trovarla a settembre a Bariloche, dove vive in una comunità – e di cui si limita a lodare: “(Camila) è una grande decisione personale, è originale al 100% e rappresenta, è molto determinata e quando prende decisioni le prende sul serio. Lui non ha Instagram e social network, e quando vai ti rendi conto del perché: vivi in ​​un altro mondo, in un mondo lontano dai media e questo non significa che sei fuori dalla realtà, per niente. È consapevole di tutto ciò che sta accadendo nel Paese ed è connessa da un lato reale, con le persone che sceglie”.

Jasmine Picard Varela con Camila Bourdonaba alla maniera di Rebeldi
Jasmine Picard Varela con Camila Bourdonaba alla maniera di Rebeldi

“Siamo diventati tutti fantastici, eravamo adolescenti e non c’erano problemi di ego, e gli eroi non sono mai diventati eroi tra di noi: erano l’uno con l’altro. Eravamo un gruppo di amici”, ricorda dell’intimità delle registrazioni che, ammette, dovette fermarmi molte volte a causa degli errori errati e delle tentazioni di risate che si generavano tra di loro.

Regalo gratuito pregiudizio

Jasmine è una madre TitoPer due anni con il suo ex compagno, Franco Stefana. È laureata in giornalismo e lavora in comunicazione d’impresa per un’azienda internazionale. Poco tempo fa ha deciso di ufficializzare la relazione con Sofia Acatoli, con il quale vive già, ed è riuscito a creare una famiglia mista. “Viviamo felici, possiamo vivere liberi, incoraggiamo noi stessi a non preoccuparci. Vogliamo rendere visibili la vita, l’amore e la quotidianità. Perché questa è gioia, lo è Ti incoraggiamo ad essere felice. La vita è breve e non dimenticare che si tratta di amore e felicità. Colui che ti accompagna, è incredibile; E chi non lo perde”, ha scritto in un post pubblicato sul suo account Instagram il 26 aprile, Giornata di sensibilizzazione sulle lesbiche.

READ  Bambita si arrabbia per il soprannome dato a Roberto Garcia Moritan: "C'è pregiudizio perché mi ha sposato" | memorie

—Dopo aver visto la tua vita quotidiana, lasci messaggi molto carini sui tuoi social network.

Provo a normalizzarlo. La verità è che: La mia vita è così normale. S Spero che molte persone possano vivere come vivo io. Sto cercando di dimostrare che puoi essere libero, felice ed essere normale. Ci è stato detto ad un certo punto che questo non è normale, ecco perché vivo con la mia ragazza a casa mia e mio figlio è qui, vive con noi e non è successo niente. Poi se ne va con suo padre. Siamo una famiglia super promiscua e andiamo tutti d’accordo. Si può continuare a lavorare in un’azienda e condurre una vita molto normale. In effetti, questo è l’obiettivo, rendere visibile qualcosa e normalizzarlo in modo che chiunque si trovi nella stessa situazione possa dire: “Ah, basta, posso vivere una vita perfettamente normale”.

Jasmine Picard Varela con la sua compagna Sofia Akatoli
Jasmine Picard Varela con la sua compagna Sofia Akatoli

Pensi che ci siano molte persone che ancora non possono vivere normalmente?

Ci sono persone che continuano a chiederti se esci mai dall’armadio o meno… quando questa domanda esiste, c’è un armadio. Quindi, l’idea è che le persone non debbano uscire dall’armadio o in nessun posto buio., Chissà che una vita ordinaria ordinaria possa creare amore per chi vuole. Ovviamente, l’ideale è che non c’è bisogno di normalizzazione, ma dobbiamo comunque prendere il lavoro, quelli di noi che possono viverci, per mostrare agli altri che forse è difficile per alcuni, ma poi tutto è molto più felice. . È l’unica cosa che ci resta per quello con cui possiamo convivere oggi. Ci sono ancora altri che soffrono di depressione, a causa di loro stessi, della loro famiglia o del loro ambiente.

READ  La confessione di Germán Martitegui que descolocó a Mica Viciconte en Masterchef Celebrity

—Sfrutti il ​​numero di follower per dare questi messaggi?

– Sì, anche se non voglio stancarmi né diventare un guardiamarina, ma ci sto provando.

"sempre orgoglioso"Jazmín Beccar Varela ha scritto in uno dei suoi ultimi post su Instagram.
“Sempre orgoglioso”, ha scritto Jazmín Beccar Varela in uno dei suoi ultimi post su Instagram.

Ti piacerebbe tornare a recitare?

– Sono molto contento di questo, ma l’altro giorno me l’ha chiesto anche il mio rappresentante. Non ho mai detto di no, ogni volta che si presentava la possibilità lo avrei fatto, di andare dal cast e così via, ma questo non significa che oggi lo stia attivamente cercando. La cosa della rete è stata una cosa in crescita e ho molti follower al suo interno Instagram e da lì dirigo tante cose che faccio, ma non lo faccio con la voglia di ottenere sempre di più Seguaci, ma in termini di mostrare la mia vita quotidiana. Non so, ci deve essere qualcosa che diverta chi mi segue. Se mai tornerò a recitare, sarà con piena responsabilità. Non faccio niente a metà.

Continuare a leggere: