Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italia sconvolta dai sospetti di doping su Marcel Jacobs

Il capo del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malage, ha difeso con forza il primato del velocista di Marcel Jacobs, padre americano e madre italiana, prima di essere interrogato su vari media.

Roma – Giovanni Malage, Presidente Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Connie), ha ammesso martedì di sentirsi “molto disgustato” e a disagio per lo scetticismo sul doping mostrato da alcuni media internazionali nei confronti degli italiani. Marcel Jacobs, Medaglia d’oro nei 100 metri Tokyo 2020.

“Commenti di alcuni tuoi colleghi [periodistas] Causano molta frustrazione e mi mettono in imbarazzo da molti punti di vista. Penso che mostri qualcuno che non sa come accettare il fallimento “, ha detto. Malage, Che va con la delega Tale, In dichiarazioni ai media italiani.

“Allenatore Marcel, Palo Kamosi. Parliamo di atleti che quotidianamente sono soggetti a restrizioni antidoping e quando raggiungono un record si moltiplica il tutto per due. Il numero di restrizioni è impressionante. Per questo lo difendo con forza Marcel“, La soluzione.

Malage In un articolo pubblicato dal quotidiano americano The Washington Post, ha espresso i suoi dubbi sulla crescita verticale che aveva sperimentato. Jacobs, Dopo aver rotto il muro per 10 secondi per la prima volta lo scorso maggio, ha vinto i 100 metri in 9,80 secondi.

Il giornale spera nella crescita maggiore Jacobs“Indegno di essere accusato” apre “alcuni dubbi” e ricorda come ci siano stati molti casi di doping nel mondo dell’atletica in passato.

Il quotidiano americano ha collaborato con il quotidiano britannico The Times, che condivide i dubbi sui risultati Jacobs, Il primo italiano della storia a vincere i 100 metri da giochi Olimpici.

READ  Covit-19 | La variante britannica non causa forme più gravi

Quarantuno anni dopo aver vinto il titolo olimpico dei 200 metri Pietro Mennia A Mosca 1980, un altro velocista italiano, Jacobs, Dichiarato campione olimpico, oggi nei 100 metri, con un punteggio di 9.80 che lo rende l’erede della famosa Giamaica Usain Bolt.

americano Fred Kerley (9.84) e canadese Andre de Cross (9.89) Finito il podio davanti al Sudafrica Akani Simbine (9.93), americano Ronnie Baker (9.95), cinese Su Pingtian (9.98) e nigeriano Enoch Adegok, Non è finita.

Il record di Jacobs considerato in Italia Il momento più alto nella storia sportiva del paese, tradizionalmente ha vissuto molte difficoltà per vincere nell’atletica, specialmente negli eventi veloci.

Da padre americano e madre italiana, Jacobs Nato a Texas, Ma ha vissuto quasi tutta la sua vita Italia, Primo Tecenzano Sulcarda (Nord) Allora Roma (Centro), dove attualmente si allena.