Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italia e FAO concordano 10 “città verdi” – Scienza e Tecnologia

Italia e FAO concordano 10 “città verdi” – Scienza e Tecnologia

ANSMED – Roma, di Marcelo Campo – Migliorare le condizioni di vita nei contesti urbani, partendo da 10 città africane di cinque Paesi, con piani d'azione che coniughino sostenibilità ambientale e alimentare.
È questo l’obiettivo del progetto “Green Cities for Africa” promosso dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) e sostenuto dalla Farnesina: un’iniziativa che assume particolare importanza nell’ambito della Presidenza italiana per l’Africa. Il Gruppo dei Sette, che mira a sviluppare l’Africa.
Si tratta, in sostanza, di interventi a favore della mitigazione e dell'adattamento al cambiamento climatico che verranno sviluppati in 10 città, due per ogni Paese: Tunisia, Burkina Faso, Kenya, Costa d'Avorio e Mozambico.
I tempi sono molto rapidi: entro 8-10 mesi sarà completata la fase di pianificazione e saranno individuate le città su cui intervenire. Poi si procederà alla realizzazione definitiva delle iniziative, magari anche attraverso l'utilizzo delle risorse messe a disposizione dal Fondo Italiano per il Clima.
“Il progetto – spiega Maurizio Martina, vicedirettore generale della FAO – rientra in un grande programma che stiamo promuovendo da tempo per creare una rete di città verdi nel mondo. Ringrazio la Farnesina per questa specifica iniziativa che mira a lavorare a favore dell'adattamento al… Clima nei contesti urbani nei Paesi in via di sviluppo.
“Come è noto, una delle grandi sfide globali, anche nei Paesi più poveri, è quella di far fronte al nuovo processo di urbanizzazione, con lo spostamento di masse all'interno dello stesso Paese, dalle campagne alle città. Questi progetti sono proprio volti a promuovere un ambiente migliore e che per noi è necessario”, ha spiegato, mettere la sostenibilità ambientale sullo stesso piano di quella alimentare attraverso lo sviluppo delle colture locali.
; In particolare, Martina sottolinea il legame tra la lotta al cambiamento climatico e la questione centrale per la Fao, ovvero la sicurezza alimentare.
“Questo progetto – spiega l’ex ministro dell’Agricoltura – prevede interventi a favore della silvicoltura urbana con iniziative specifiche in aree specifiche e, allo stesso tempo, il rafforzamento di iniziative volte a facilitare la produzione alimentare locale”.
“Credo sia molto importante che l'Italia si faccia promotrice di iniziative di questo livello sul tema della vivibilità nelle città africane, fondamentale per il futuro di queste realtà così sensibili. Proporremo questo progetto affinché venga sostenuto a cura del Fondo Italiano per il Clima: È uno dei grandi strumenti che l’Italia si è data per contrastare il cambiamento climatico. (Io dimentico).

READ  domenica 4 luglio 2021 (07:00 GMT)

Tutti i diritti riservati. ©Copyright ANSA