Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

intrattenimento domestico

la mano di Dio

La mano di Dio è stata la cassetta che l’Italia ha inviato all’Accademia delle Arti e delle Scienze cinematografico A Hollywood per competere per il premio come miglior film internazionale al gala del 2022.

È stato scritto e diretto da Paolo Sorrentino, il cui film “La grande bellezza” ha vinto un Oscar lì. Categoria Nel 2014, raccontando il risveglio alla vita di a un adolescente Negli anni ottanta a Napoli, Italia.

Costituisce una sorta di affresco monumentale dell’epoca, visto attraverso l’estetica visiva distintiva del regista, con una narrazione che fonde commedia, dramma e tragedia in modo molto organico, scorrendo dolcemente, quasi ipnotico e senza alcun senso di costrizione.

La realtà dei costumi e dei personaggi di quella regione d’Italia, tra cui la passione per il calcio e Diego Armando Maradona, è presentata con un tocco surreale che evoca Amarcord di Federico Fellini (1973) ed è elogiata dal film.

La fotografia di Dario D’Antonio e il montaggio di Cristiano Travaloli sono centrali nello stile di Sorrentino, rendendo il Napoli un personaggio altamente significativo nella trama, poiché le dà il sapore della sua autobiografia.

Il lavoro di casting è impeccabile, in quanto realizza un cast di storie perfetto che rende tutti i personaggi unici e simpatici.

Il film La Mano di Dio è stato un grande film sotto tutti gli aspetti e uno che vorresti vedere sul grande schermo.

Ghost in Serendipity: Awakening del Futuro

È stato questo ruolo a suscitare polemiche nelle mani di Scarlett Johansson, perché è di origine giapponese. Adattato da una commedia giapponese, il film segue la storia di Major, una donna ricostruita con la tecnologia che è un’efficace macchina per uccidere, e quando il suo passato viene messo in discussione, deve combattere per salvarsi la vita. Johansson è diventato uno specialista nei ruoli di eroe d’azione e il film di Rupert Sanders non fa eccezione. Il film è una grande scena visiva con grandi effetti, nonostante i difetti nel testo di superficie. Alla fine, il film fa il suo lavoro di intrattenere, anche se sicuramente a causa dei risultati al botteghino, sarebbe la fine della strada per il personaggio. Per gli appassionati di questo genere.

READ  Il Festival Cervantino si prepara a presentare la sua cinquantesima edizione

intrattenimento domestico