Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Incendio nel Bronx uccide 19 persone, di cui nove minorenni

“Sappiamo di avere 19 persone che sono state confermate morte, così come molte altre che sono in condizioni critiche”, ha detto Adams, che è stato sindaco solo per una settimana, come citato dall’AFP.

Adams ha confermato su Twitter che La perdita di “nove giovani innocenti”Tra i 19 morti c’erano bambini e adolescenti.

Il sindaco ha aggiunto che 63 persone sono rimaste ferite nell’incidente, osservando che “questo sarà uno dei peggiori incendi della nostra storia”.

Secondo Adams, “molti” dei residenti dell’edificio erano musulmani venuti dal Gambia in questa municipalità di New York, così come dominicani e altri centroamericani, come la guatemalteca Marta Sanchez, che ha detto all’AFP che la sua famiglia è al sicuro. E il suono.

https://twitter.com/Raw_News1st/status/1480229158219300873

Il New York Times ha riferito che i feriti sono stati portati in cinque ospedali e molti di loro hanno sofferto di arresti cardiaci e respiratori.

L’Agence France-Presse ha aggiunto che a New York si teme un aumento del numero delle vittime.

Almeno 200 vigili del fuoco hanno partecipato allo spegnimento dell’incendio, che è stato annunciato intorno a metà mattina al secondo e terzo piano di un edificio di 19 piani nel cuore del Bronx, secondo il New York Fire Department (FDNY).

“I sindaci hanno determinato attraverso prove fisiche e resoconti di prima mano dei residenti che questo incendio è stato avviato in una camera da letto da una stufa elettrica portatile”, ha detto ai giornalisti il ​​commissario dei vigili del fuoco di New York City Daniel Daniel. paella

I vicini hanno raccontato di aver visto i residenti disperati che salutavano con la mano, sembravano intrappolati e incapaci di scappare.

READ  L'Unione Europea ha avvertito che sosterrà fermamente l'Ucraina di fronte a un possibile attacco militare da parte della Russia

“Era il caos”, ha detto all’AFP Georgi King, che vive nell’edificio accanto. “Vivo qui da quindici anni ed è la prima volta che vedo una cosa del genere”.

“Ho visto il fumo, un sacco di persone in preda al panico. Si vedeva che nessuno voleva saltare fuori dall’edificio. La gente agitava le braccia fuori dalle finestre”, ha aggiunto King.

Negro ha aggiunto che l’incendio, che “si è diffuso fino alla sommità dell’edificio”, ha lasciato “vittime ad ogni piano e su per le scale”.

Le immagini pubblicate sull’account Twitter FDNY mostrano le fiamme sormontate da uno spesso pennacchio di fumo nero che fuoriesce da una finestra del secondo piano di questo edificio in mattoni marroni.

https://twitter.com/BillyGoldfeder/status/1480225980753010694

Il domenicano Miguel Enrique, che soffre di asma, ha avuto solo il tempo di prendere la giacca e scendere al tredicesimo piano dell’ascensore. “Stavo scendendo le scale, ma non si vedeva nulla, quindi ho preso l’ascensore”, dice con suo fratello Jose al centro di accoglienza, che secondo lui “gli ha salvato la vita”.

Negro ha spiegato che la porta dell’appartamento duplex, dove ha avuto origine l’incendio, è stata lasciata aperta, permettendo al fuoco e al fumo di diffondersi.

Ha aggiunto che questi edifici non hanno uscite di emergenza.

Presto le fiamme hanno inghiottito la maggior parte dell’edificio e Negro ha affermato che il fumo era così denso da poter essere descritto come “senza precedenti”.

“L’ultima volta che abbiamo avuto una così terribile perdita di vite umane è stata anche 30 anni fa nel Bronx”, ha detto Negro a NBC News.

READ  Il Premio Nobel per la Medicina è stato assegnato a David Julius ed Erdem Patbutian

Nel dicembre 2017, 13 persone sono state uccise in un incendio in un condominio nel Bronx, il più mortale della città in 25 anni.

L’incidente arriva appena quattro giorni dopo che un incendio a Filadelfia ha ucciso 12 persone, tra cui otto bambini, in un edificio comunitario di tre piani, in uno degli incendi più mortali degli Stati Uniti.

L’Agence France-Presse ha concluso che New York, con una popolazione di 9 milioni di abitanti, si trova in diversi quartieri colpiti da una massiccia crisi abitativa, con immobili a volte vecchi e in cattive condizioni.