Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In che modo l’Italia distribuisce i fondi europei nel piano di ripresa? Emesso da EFE

© Reuters. In che modo l’Italia distribuisce i fondi europei nel piano di ripresa?

Roma, app. Proveniente da altri fondi e risorse nazionali.

Il piano sarà presentato in parlamento domani, lunedì e martedì, e quindi inviato alla Commissione europea (CE) entro il 30 aprile.

Un totale di oltre 220.000 milioni sarà distribuito in Italia in sei aree chiave per uscire dalla crisi del Coronavirus e stimolare una crescita sostenibile a lungo termine:

– Cambiamento ambientale: 68.650 milioni

Riceverà 57.000 milioni di euro da fondi europei e ulteriori 11.650 fondi complementari.

L’obiettivo è migliorare la sostenibilità e la resilienza del sistema economico attraverso un cambiamento equo e inclusivo e investimenti nell’economia circolare e nella gestione dei rifiuti, nelle energie rinnovabili e nell’efficienza energetica degli edifici.

– Digitale: 48.630 milioni

42.500 milioni e 6.130 milioni di rifornimenti da fondi europei

Mira a promuovere la trasformazione digitale e l’ammodernamento del sistema produttivo, della pubblica amministrazione e del settore privato, e di interrompere la banda Internet ad alta velocità che consente di portare connessioni da 1 Gbps a oltre 8 milioni di famiglie. 9.000 scuole e 12.000 ospedali.

– Ricerca e istruzione: 31.900 milioni

Sarà finanziato solo da fondi europei.

Investirà nelle scuole 4.0 in modo che possano insegnare lezioni con le ultime tecnologie, rinnovare le strutture scolastiche, aggiornare asili nido e scuole materne e sostenere progetti di ricerca.

– Infrastruttura: 31.420 milioni

25,3 miliardi di fondi europei e 6,12 miliardi aggiunti, che saranno utilizzati per potenziare le ferrovie regionali e migliorare la ferrovia ad alta velocità, ma anche per garantire che le altre infrastrutture del paese siano più sostenibili.

– Contenuto e cooperativa: 22.350 milioni

19.100 milioni di fondi europei e 3.250 milioni.

READ  Match tra Spagna e Portogallo a Golia, Italia ed ex Eurocopa

Saranno promosse politiche attive per l’occupazione e l’imprenditoria femminile, investite nei servizi sociali, nella rigenerazione urbana e nell’integrazione delle periferie nelle grandi città, con l’eventuale collaborazione di associazioni e organizzazioni del terzo settore (no profit).

– Salute: 18,490 milioni

15.600 milioni dal Fondo europeo e altri 2.890 milioni saranno utilizzati per aggiornare i servizi di assistenza primaria e provvisoria, formare operatori sanitari, aggiornare gli strumenti diagnostici e condurre ricerche biomediche.

Il piano di Drake include altre riforme necessarie al paese, come la pubblica amministrazione, la semplificazione delle procedure burocratiche e altri sforzi per accelerare il processo con l’aumento della giustizia e del personale temporaneo.