Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In attesa della tessera sanitaria europea, i paesi turistici si stanno organizzando

>> Intrattenimento, e-commerce e turismo: i vincitori e i vinti della pandemia
>> Da Venezia al Lago di Como, il turismo in Italia si sta dipanando

Personale della nave da crociera “Costa Smeralda” a Savona in provincia di Genova (Italia) al 1è un Maggio.

Foto: AFP / VNA / CVN

Francia

La Francia, leader mondiale nel servire 90 milioni di turisti nel 2019, ha annunciato un programma di recupero in più fasi tra il 19 maggio, quando negozi, musei, teatri, metri e terrazze, riapriranno il 9 giugno in caffè e ristoranti. Potrà riaprire al chiuso e il 30 giugno i turisti saranno accolti con tessera sanitaria e virtuale ritorno alla normalità.

Questo programma rimane soggetto alla condizione che il tasso di incidenza rimanga inferiore a 400 per 100.000. D’altra parte, “Freni di emergenzaI servizi sanitari possono essere attivati.

Grecia

La Grecia, che ha riaperto i suoi balconi il 3 maggio, fa affidamento sulle sue isole “Libero da COVID” La rinascita del turismo. Si è lavorato molto per completare l’innesto delle isole a metà maggio per accogliere i milioni di turisti che vengono ogni anno.

Le spiagge private hanno riaperto da sabato 15 aprile, i musei continueranno il 14 maggio, i cinema all’aperto il 21 maggio a capacità ridotta e i teatri il 28 maggio.

Da metà aprile, il Paese ha revocato la quarantena obbligatoria di sette giorni per i viaggiatori che risiedono permanentemente negli Stati membri dell’Unione Europea e dell’area Schengen, nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Israele, in Serbia e negli Emirati Arabi Uniti.

I passeggeri delle crociere sono i benvenuti anche nei porti del paese, dove il turismo rappresenta oltre il 20% del PIL, secondo Consiglio mondiale del commercio e del turismo (WTTC), che riunisce i principali tour operator di tutto il mondo.

READ  Prospettive: il mercato globale delle assicurazioni per il tempo libero si sta riprendendo, ma deve affrontare molteplici minacce
I caffè all’aperto in Grecia, così come qui ad Atene, hanno riaperto il 10 maggio, in preparazione all’estate.

Foto: AFP / VNA / CVN

Spagna

Nel 2019, la Spagna ha accolto 83,5 milioni di stranieri, diventando così la seconda destinazione turistica più grande del mondo. Nel 2020, il paese, che è stato gravemente colpito da COVID, ha visto la sua frequenza calare del 77%.

Con i suoi bar, musei, ristoranti e teatri aperti ininterrottamente da giugno 2020, la regione di Madrid, la più tollerata in Spagna, è diventata un rifugio per i turisti europei, soprattutto francesi, che sono riusciti ad entrare, come nel caso della Spagna, negli ultimi mesi. . , Con l’unica condizione che è un test PCR negativo di meno di 72 ore.

Da domenica 9 maggio anche agli spagnoli è stato permesso di lasciare la loro zona e il coprifuoco è stato sospeso, ad eccezione delle Isole Baleari o della Comunità Valenciana, che dovevano ottenere il via libera dai tribunali.

Il turismo rappresenta il 14,1% del PIL, secondo il WTTC.

Italia

Per il ritorno dei turisti stranieri, l’Italia intende presentare il passaporto nazionale per le vaccinazioni a partire dalla seconda metà di maggio, un mese prima dell’introduzione del passaporto europeo annunciato dalla Commissione Europea.

Sarà consentito viaggiare in tutte le regioni e sarà rilasciato secondo le stesse condizioni europee: vaccinazione o assunzione di COVID-19, supporto a test sierologici o presentazione di test negativo per il virus. Questo corridoio italiano ”Vale per tutti, e quindi anche e soprattutto per i turisti fuori dall’Unione Europea ”. Il ministro del Turismo, ha detto Massimo Jaravaglia.

“Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna rappresentano oltre il 30% degli arrivi stranieri in Italia, sono turisti che spendono molto“, È per spiegare.

Riprese anche le crociere nei porti italiani. Bar e ristoranti possono ora servire i propri clienti all’aperto.

L’Italia ha accolto 64,5 milioni di viaggiatori nel 2019, secondo l’Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO).

Malta

L’isola di Malta, che ha accolto 2,8 milioni di turisti nel 2019 secondo l’Organizzazione mondiale del turismo, offre una ricompensa fino a 200 euro a persona per soggiorni di almeno tre notti in un hotel stellato. Questo importo, che deve essere speso subito, aumenta del 10% se soggiorni a Gozo. Questa offerta è limitata alle prime 38.000 prenotazioni.

A seconda dello sviluppo dell’epidemia nel tuo paese e concentrarsi sulla mappa all’avanguardia pubblicata dall’Unione Europea, Malta potrebbe richiedere la vaccinazione o il test della reazione a catena della polimerasi negativa (PCR) per meno di 72 ore.

AFP / VNA / CVN