Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il robot Perseverance ha finito di raccogliere campioni su Marte che verranno riportati sulla Terra da un’altra navicella spaziale

Il robot Perseverance ha finito di raccogliere campioni su Marte che verranno riportati sulla Terra da un’altra navicella spaziale

Il rover Mars Perseverance ha già completato il deposito dei campioni di Marte (NASA/JPL-CALTECH/MSSS/Handout via REUTERS)

per Android perseveranza affiliato Contenitore La costruzione del primo carro armato ha richiesto meno di sei settimane campioni in un altro mondo. l’ho fatto Marte In modo che un altro veicolo spaziale nel prossimo decennio possa raccogliere quel materiale e riportarlo sulla Terra per un’analisi biologica completa.

Monitoraggio delle attività in Laboratorio di propulsione a reazione Il JPL della NASA ha ricevuto conferma che il rover ha lanciato con successo il suo decimo e ultimo tubo con materiale proveniente dal suolo marziano. Questo importante risultato ha comportato un’attenta pianificazione e navigazione per garantire che i tubi potessero essere recuperati in sicurezza in futuro dalla campagna Mars Sample Return dell’Agenzia spaziale europea (NASA-ESA), che mira a Porta campioni da Marte sulla Terra per uno studio più approfondito.

Durante le sue campagne scientifiche, che hanno già richiesto due anni terrestri e un anno marziano, la sonda ha prelevato vari campioni di suolo, in diverse località della Terra. Cratere Jezero. In ogni sito, il robot ha prelevato due campioni. Uno è stato conservato in un tubo di alluminio che alla fine è stato conservato nel proprio contenitore. L’altro è in un tubo simile ma gettato a terra.

Sequenza di esercitazioni di perseveranza sul suolo marziano (NASA)
Sequenza di esercitazioni di perseveranza sul suolo marziano (NASA)

Il robot a sei ruote ha già prelevato 10 campioni, li ha posizionati all’interno del suo telaio e poi li ha portati su un veicolo spaziale Sbarcherà nel 2030 su Marte e si occuperà di trasportarli su una nave orbitale, grazie a un piccolo razzo che porterà nella sua cabina.

Ma se quel piano fallisce, se il rover si guasta, se non riesce ad avvicinarsi alla navicella, gli ingegneri hanno già progettato un Piano B che inizia con una raccolta di altri 10 campioni ottenuti e conservati in vari tubi che sono stati posizionati sparsi intorno al suolo marziano.

READ  Le vendite di iPhone aumentano del 50% le entrate superano le aspettative del mercato Da Investing.com

Nel 2030, il nuovo veicolo spaziale che raggiungerà Marte sarà agganciato a due piccoli elicotteri simili a intelligenza Questa settimana ha effettuato il suo 41° volo sopra il cielo di Marte. Sarebbero responsabili della raccolta di questa serie di provette con campioni provenienti da Marte che Perseverance stava distribuendo, per poi trasportarli a detta navicella spaziale.

La NASA ha rilasciato l'aspetto di un gruppo di robot futuristici che lavorano insieme per trasportare campioni dalla superficie marziana raccolti dal rover Mars Perseverance.  (NASA/ESA/JPL-CALTECH)
La NASA ha rilasciato l’aspetto di un gruppo di robot futuristici che lavorano insieme per trasportare campioni dalla superficie marziana raccolti dal rover Mars Perseverance. (NASA/ESA/JPL-CALTECH)

Il processo di costruzione dei sedimenti è iniziato quando il rover ha lasciato cadere i suoi tubi di campionamento in titanio che trasportavano un nucleo di roccia delle dimensioni di un gesso dal suo ventre a 35 pollici nel terreno in un’area soprannominata “Tre Forchette” all’interno del cratere. Jezero. Da ciascuna delle trivelle rover fino ad oggi, sono sempre stati prelevati due campioni dalla stessa area. I campioni del repository fungeranno da raccolta di backup, mentre l’altra metà rimarrà all’interno di Perseverance, che sarà il mezzo principale per trasferire i campioni all’Unità di recupero dei campioni come parte della nuova campagna su Marte che inizierà nel 2030.

Gli scienziati della missione ritengono che i nuclei rocce ignee S sedimentario Forniscono un’eccellente sezione trasversale dei processi geologici che si sono verificati a Jezero poco dopo la formazione del cratere circa 4 miliardi di anni fa. Il rover ha anche depositato un campione atmosferico e un cosiddetto tubo testimone”che viene utilizzato per determinare se i campioni raccolti potrebbero essere stati contaminati da materiali che si sono spostati con il rover dalla Terra.

Come sono i tubi campione con un diametro di 18 cm che ha il robot (NASA)
Come sono i tubi campione con un diametro di 18 cm che ha il robot (NASA)

I tubi di titanio sono stati depositati sulla superficie in un intricato schema a zigzag, con ogni campione distanziato tra 5 e 15 metri per garantire che potessero essere recuperati in sicurezza.

READ  Le meravigliose immagini di Giove scattate dal James Webb Telescope

Per aggiungere tempo al processo di creazione del sedimento, il team aveva bisogno di localizzare con precisione ogni gruppo tubo da 18,6 centimetri e guanto (trasduttore) in modo che i campioni potessero essere trovati anche se fossero coperti di polvere. Il giacimento si trova su un terreno pianeggiante vicino alla base di un antico delta fluviale a forma di ventaglio che si formò molto tempo fa quando il fiume sfociava in un lago.

“Con il deposito di Three Forks nel nostro specchietto retrovisore, Perseverance si sta ora dirigendo verso il Delta. Risaliremo attraverso il percorso ‘Hawksbill Gap’ che abbiamo esplorato in precedenza. Una volta superata l’unità geologica che il team scientifico chiama”, ha detto Rick Welch, vice project manager per Perseverance presso JP. Rocky Top”, ci troveremo in una nuova area e inizieremo a esplorare Delta Top.

Praticare un foro dal primo tentativo di raccolta di campioni di Perseverance il 12 agosto 2021 (NASA/JPL-CALTECH/MSSS)
Praticare un foro dal primo tentativo di raccolta di campioni di Perseverance il 12 agosto 2021 (NASA/JPL-CALTECH/MSSS)

Il superamento del dosso Rocky Top segna la fine Campagna del Fronte Delta del rover e l’inizio della campagna Delta Top del rover a causa dello spostamento geologico che si verifica a questo livello.

“Abbiamo scoperto che dalla base del delta al livello in cui si trova Rocky Top, la roccia sembra essere stata depositata in un ambiente lacustre”, ha detto Ken Farley, uno scienziato del progetto Perseverance al Caltech. Quelli sopra Rocky Top sembrano essersi formati alla fine o alla fine del fiume Mars che sfocia nel lago. Salendo nel delta verso l’ambiente fluviale, ci aspetteremmo di spostarci verso rocce composte da granelli più grandi, dalla sabbia ai massi più grandi. L’esperto ha aggiunto che è probabile che questi materiali provengano da rocce al di fuori dell’isola di Jezero, erose e poi andate alla deriva nel cratere del vulcano.

READ  Un altro pacchetto gratuito di dieci giocatori fino a +82

Una delle prime tappe che il rover farà durante la nuova campagna scientifica è un luogo che il team scientifico chiama “The Curved Unit”. Essenzialmente un banco di sabbia su Marte, l’unità è costituita da sedimenti depositati eoni fa in un’ansa in uno dei canali di ingresso del fiume Jezero.

Tipi di campioni e posizioni prese dal Mars rover (NASA)
Tipi di campioni e posizioni prese dal Mars rover (NASA)

Il team scientifico ritiene che il modulo curvilineo sarà un luogo eccellente per cercare interessanti affioramenti di arenaria e forse scisto, e per osservare i processi geologici oltre le pareti del cratere Jezero.

Uno degli obiettivi principali della missione Perseverance su Marte è Astrobiologia, compresa la conservazione temporanea di campioni che possono contenere segni di antica vita microbica. Il rover analizzerà la geologia del pianeta e il clima passato, getterà le basi per l’esplorazione umana del Pianeta Rosso e sarà la prima missione a raccogliere campioni di rocce e suolo marziano.

Le successive missioni della NASA, in collaborazione con quelloInvieranno veicoli spaziali su Marte per raccogliere questi campioni sigillati dalla superficie e riportarli sulla Terra per un’analisi approfondita.

Traiettoria di campioni sparsi sul Pianeta Rosso per un'altra nave da catturare (NASA)
Traiettoria di campioni sparsi sul Pianeta Rosso per un’altra nave da catturare (NASA)

il Marzo 2020 Missione Perseveranza Fa parte dell’approccio di esplorazione lunare della NASA a Marte, che include Missioni di Artemide alla Luna, che contribuirà a spianare la strada all’esplorazione umana del Pianeta Rosso.

lettura: