Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Racing ha battuto l’Independiente con un gol di Enzo Cobetti a pochi minuti dal termine

quasi all’ultimo respiro, gara ha preso il sopravvento Avellaneda Classico Riuscì a segnare ma era sul punto di perdere. Io ero 2-1 Su indipendentecon l’obiettivo di Enzo Kobeti A 5 minuti dalla fine dei tempi regolamentari, in un confronto elettrico mutevole, ricco di alternative che non avrebbero potuto rovinare il pareggio.

“Nelle ultime partite abbiamo sentito una sorta di tensione che ci ha fatto cercare il risultato prima di esibirci”, ha detto venerdì l’allenatore. Eduardo Dominguez Per spiegare la fretta e la mancata corrispondenza che hanno portato agli errori di Red negli incontri precedenti. Il suo messaggio aveva un senso perché era difficile attenersi a una classica la sua squadra si è indebitata e sul campo ha fatto un calderone molto prima dell’inizio.

Se all’Independiente mancava qualcosa per finire che contraddiceva la frase del suo allenatore, la tattica imposta dall’allenatore stesso ha fornito l’ultimo ingrediente. Gli è stato ordinato di uscire su cauzione e Reed è uscito in fretta dallo spogliatoio, come se la definizione della partita fosse stata risolta nel primo quarto d’ora. Il suo problema era quell’ordine e una calma testa di base che doveva essere necessaria affinché lo slancio non si trasformasse in una frenesia lasciata negli spogliatoi. E l’ha pagato a caro prezzo.

Il gol dell’1-0 di Hauche per le gare

al minuto 3, Gonzalo Beauvey Poi ha fatto un cross laterale sul suo campo, tre locali sono andati a pressare Copetti, la palla è passata a tutti e Thomas Chancalay Gli era rimasto spazio per correre incontrastato. Scontro con il portiere Sebastiano Sosail suo tiro è rimbalzato dal bastone e Gabriel Hoshi Porta la palla nella porta vuota.

READ  Un club italiano che si chiama Di Maria: vogliono che sostituisca un'altra figura della nazionale argentina

Niente potrebbe essere peggio per una squadra travagliata e insicura di una rete in anticipo. L’influenza ha chiamato Independiente per giocare alla roulette russa. Per molto tempo, Red ha deciso di andare avanti con lo spirito del kamikaze. Voleva pareggiare subito, correre più veloce della palla, spingere senza pensare e, peggio di tutto, dimenticare che nel calcio quando si attacca bisogna anche essere consapevoli di difendere.

La gara, prima del previsto, ha accettato volentieri testa o croce. È successo un po’ di orrore, come un’inquadratura distante di Luca Romero quell’arciere Gaston Gomez Vira in angolo al 18 e tiro in rete coperto da Piovi Gaston mi incorona dopo un minuto. Ma è diventato il proprietario della notte.

Gabriel Hochy festeggia il suo gol dopo tre minuti; La corsa ha preso il comando, ha avuto l’impatto di un pareggio, ha resistito ai migliori momenti dell’Independiente e ha vinto verso la fine.colpa

In linea di principio si è fermato in contropiede, con Chancalay sempre solo a ricevere dietro le spalle Alessio VigoKobeti, Hausch e Carlos Alcaraz con il vantaggio di affrontare difensori che hanno sempre camminato sull’orlo del baratro, il Racing ha dominato il confronto.

Quindi ha cambiato tattica. Invece di vertigini imporre una pausa. Hanno preso la maniglia nel mezzo Lionel Miranda E il Annibale Morenol’Accademia Era come la squadra dominante e cerebrale che intendeva Fernando Gagoanche se non è riuscito a sfruttare i molteplici buchi lasciati dal suo avversario per trovare differenze insormontabili.

Solo in area, Kobeti ha colpito il passaggio di Mora e ha segnato il gol decisivo dopo 40 minuti dell'ultimo tempo, per il Racing che ha ottenuto il suo quarto successo nelle ultime cinque partite e salire in cima alla Zona 1.
Solo in area, Kobeti ha colpito il passaggio di Mora e ha segnato il gol decisivo dopo 40 minuti dell’ultimo tempo, per il Racing che ha ottenuto il suo quarto successo nelle ultime cinque partite e salire in cima alla Zona 1.colpa

La capacità di leggere cosa sta succedendo in campo e la nobiltà di riconoscere gli errori sono virtù che definiscono un buon allenatore. Domínguez è stato grato che il Racing gli abbia dato un’altra vita nel primo tempo e ha deciso di correggere il suo schema originale nella pausa. Invia al campo Alan Sonora E il Lucas GonzálezHanno abbandonato l’idea di andare a cercare l’avversario nell’area opposta e hanno girato l’ingaggio di 180 gradi.

READ  Hazard, nel gol di Ancelotti, che si è preso la prima delusione

I centrocampisti del Racing hanno perso la loro, la palla è passata di mano e Reed ha messo da parte le turbolenze per ottenere controllo e fluidità nel dettaglio delle sue azioni. Il punteggio è arrivato 1-1 su una delle prime volte in cui il locale ha collegato più passaggi. A dieci anni, Gonzalez è stato rilasciato come dentro, Un tossicodipendente davanti a Moreno e spara un colpo di sinistro da fuori area. attacca e disegna.

1-1, di Lucas Gonzalez

Con la parità, lo slancio dell’Independiente e la caduta del Racing non si sono fermati. Ha segnato due gol Leandro Benegas, ma è corsa prima sul palo sinistro e poi su un’estensione di Sheila Gomez. È vero il contrario. I cambi di Gago disarmano metà campo, lasciando Hauche e Copetti senza cibo, e l’obiettivo di Sosa è quello di allontanarsi sempre più dalla squadra.

L’obiettivo di Kobeti si avvicina

Ma il calcio di solito riserva sorprese difficili da spiegare. All’età di quarant’anni, l’Accademia è riuscita a realizzare la sua prima opera coordinata nel secondo tempo. Piovi centro è caduto in cima Facundo Mora, che ha presieduto Kobeti, è trascurato nel centro del distretto. Soft touch dell’attaccante e il 2-1 non sembra sulla carta.

Compatto 1 vs. Gara 2

Ha lasciato la gara con un grande sorriso di Avellaneda. Independiente lamentava l’indebita sconfitta di un match in un classico gioco di spezie per tutti i gusti.