Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il mistero dietro l’orribile scoperta nella Tana del Lupo, il nascondiglio segreto nazista dove Hitler fu quasi ucciso

Il mistero dietro l’orribile scoperta nella Tana del Lupo, il nascondiglio segreto nazista dove Hitler fu quasi ucciso

La Tana del Lupo, situata nell’attuale Polonia, era uno dei più grandi quartier generali di Adolf Hitler durante la Seconda Guerra Mondiale (AP)

Nel 1940 Adolf Hitler Ordinò la costruzione di un quartier generale militare segreto nella remota città di Kytrzyn, nel nord-est della Polonia, in preparazione all’invasione dell’Unione Sovietica. Fino al 1944, Hitler e altri leader nazisti, incl Hermann Göring -Secondo in comando-, trascorse diversi mesi alla Wolfsschanze, detta anche “La tana del lupo.”

Otto decenni dopo, lì venne fatta una scoperta sconvolgente: fu scoperta da un gruppo di archeologi della Fondazione Latra Cinque scheletri smembratiSono tutti senza mani né gambe, dopo più di cinque anni di scavi. I corpi appartengono a tre adulti, un bambino più grande e un neonato.

L’ingegnere Adrian Kostrzewa Fu lui a trovare il primo scheletro. Ha raccontato che un giorno stava scavando sotto il pavimento della casa di Göring, comandante della Luftwaffe (le forze aeree del regime nazista), quando trovò qualcosa che pensava fosse una pipa. Dopo aver esaminato ciò che è stato trovato, ha notato che lo era Cranio umano.

Dopo questa prima scoperta, il 24 febbraio, la squadra archeologica polacca ha contattato la polizia, che ha subito ritrovato i resti delle altre quattro persone.

Kostrzewa ha osservato che, secondo le indagini della polizia, gli scheletri risalgono probabilmente a prima del 1945, data la loro età apparente.

Durante gli anni di scavo, gli archeologi hanno scoperto piccole cose come Pulsanti, strumenti e parti di macchine standardizzati. Secondo Kostrzewa, ciò potrebbe aiutare a “scoprire la verità su ciò che è accaduto in questo luogo”.

Archeologi polacchi hanno trovato scheletri senza mani né piedi nella tana di Hitler (Reuters)

I 30 volontari della Fondazione polacca concordano di non aver mai visto nulla di simile prima: “È una storia triste”.

READ  Quanti anni di aspettativa di vita si guadagna smettendo di fumare

“Non ti aspetteresti mai cose del genere in un posto come questo… La maggior parte era sorvegliata nel Terzo ReichChe i russi sequestrarono dopo la guerra. Dominik Markieviczun altro membro dei Latpra, Reuters.

“Non avevamo assolutamente idea di cosa avessimo a che fare. Si trattava di qualche misterioso rituale dei fanatici del Terzo Reich? Non ne abbiamo idea (…) Era una sepoltura insolita con strane caratteristiche? Senza vestiti, senza mani né piedi. C’erano anche minorenni, quindi non sappiamo cosa sia successo lì. Ha aggiunto che anche il complesso, la casa e la villa di Hermann Goering sono molto rivelatori.

Come dettagliato dagli archeologi National GeographicI resti furono rinvenuti a pochi centimetri dalla superficie, accanto alla rete di tubazioni dell’ex caserma militare nazista. Quindi stimano che se fossero stati sepolti prima che Goring si trasferisse, gli operai edili avrebbero trovato i corpi e li avrebbero lasciati dov’erano.

I risultati della Fondazione Latpra sono stati successivamente indagati da agenti locali e da un patologo forense di Kiterzyn. Secondo lui gli scheletri sembrano appartenere, per la loro età, agli anni “tra le due guerre”. Tra il 1918 e il 1939. Ha inoltre sottolineato che le pessime condizioni dei corpi rendono impossibile determinare la causa della loro morte.

“È spaventoso”, ha ammesso Kostrzewa.

Il complesso contava quasi 200 edifici, tra cui bunker, rifugi, caserme, una centrale elettrica e persino una stazione ferroviaria (Foto: Grosby Collection)

In questo modo, il prossimo passo della fondazione sarà quello di prelevare campioni dei resti e, attraverso la datazione al radiocarbonio, determinare l’ora approssimativa della morte delle persone. Allo stesso modo, i ricercatori hanno affermato che utilizzeranno anche altri metodi Per cercare di identificare queste persone, e riuscire così a far luce sul mistero che circonda questa orribile scoperta.

READ  Horror nel Regno Unito: un poliziotto confessa di aver stuprato 12 donne

Fino ad allora, sono solo speculazioni sul motivo per cui furono sepolti sotto la tana del lupo. La teoria secondo cui potrebbero essere vittime di una sorta di misterioso rituale all’interno del Terzo Reich è emersa tra molte speculazioni, sebbene non ci siano prove concrete a sostegno di questa ipotesi. L’incertezza sul fatto che gli scheletri risalgano alla Seconda Guerra Mondiale o che siano stati sepolti lì in un secondo momento aggiunge un ulteriore strato di mistero al caso.

Sebbene non sia stato coinvolto negli scavi e nelle indagini successivi, lo storico della guerra polacco Pawel MaccewiczHa suggerito, dall’Istituto di studi politici dell’Accademia nazionale polacca, che i resti potrebbero essere quelli degli operai costretti a costruire il complesso della tana del lupo.

Tuttavia, Questa teoria contraddice la presenza di un neonato. Kostrzewa riteneva invece che, in base a quanto ritrovato, i cinque scheletri sarebbero membri della stessa famiglia: “Questa è l’ipotesi più probabile”. “È improbabile che qualcuno costruisca un edificio direttamente sopra un antico cimitero”, ha aggiunto.

lo storico Roberto TrabaDa parte sua, L. ha detto: National Geographic Sono state fatte poche ricerche su Wolf Guard, quindi non dovrebbe sorprendere se in futuro verranno fatte nuove scoperte. Riguardo al ritrovamento dei cinque scheletri, ha sottolineato che aggiunge ulteriore mistero alla storia dell’ex caserma nazista: “Nasconde molti misteri e problemi”.

Così è stato lasciato il bunker dove avvenne l’attacco a Hitler nel 1944

Durante l’era nazista, il complesso ospitava non solo il quartier generale di Goering, ma anche il quartier generale Quasi 200 edifici, tra bunker, rifugi, caserme, una centrale elettrica e perfino una stazione ferroviaria. Inoltre, contava più di 2.000 dipendenti all’epoca in cui divenne il quartier generale nazista dell’Operazione Barbarossa, l’invasione dell’Unione Sovietica.

READ  Israele intensifica la sua avanzata a Gaza e gli scontri con le milizie di Hamas sono diffusi

Nonostante abbia ospitato per lungo tempo il Terzo Reich, la tana del lupo, nascosta tra le fitte foreste, Era il luogo del fallito tentativo di omicidio di Hitler. Dal colonnello Klaus Schenk Graf von Stauffenberg Il 20 luglio 1944.

conosciuto come Piano ValchiriaFu orchestrato da cospiratori civili e militari che cercavano di porre fine al regime nazista per negoziare la fine della Seconda Guerra Mondiale con le potenze alleate. Ma il Führer se la cavò riportando lievi ferite.Grazie all’enorme tavolo in rovere della sala conferenze.

L’esplosione ha ucciso quattro persone, tre dei quali agenti, e ne ha ferite più di 20.

Gli ufficiali, guidati dal colonnello Stauffenberg, furono arrestati e giustiziati.

Durante gli anni della Guerra Fredda il luogo era praticamente ignorato, ma con la caduta del comunismo in Polonia negli anni ’90 è stato aperto al turismo e oggi attira migliaia di persone al mese.