Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il ministro della Salute italiano è accusato di falsificazione di studi scientifici  Scienze

Il ministro della Salute italiano è accusato di falsificazione di studi scientifici Scienze

Il ministro della Salute Orazio Schillaci in Parlamento.Mauro Scrobogna (AP/LaPresse)

Orazio Schillaci, responsabile della sanità pubblica nel governo di estrema destra di Giorgia Meloni dall'ottobre dello scorso anno, è minacciato da uno scandalo scientifico. Giornale italiano Dichiarazione La prestigiosa rivista scientifica Scienze Accusano di frode il ministro della Sanità, celebre medico e prolifico autore di lavori scientifici nel campo della medicina nucleare. Gli studi pubblicati da Schillaci negli ultimi anni contengono manipolazioni sospette, e l'opposizione già invita la Meloni ad agire.

UN Reportage Pubblicato dal giornale di sinistra Dichiarazione Ha analizzato gli articoli scientifici pubblicati dal medico napoletano e ha denunciato le anomalie nelle immagini di ben otto studi firmati dal Ministro tra il 2018 e il 2022, quando era rettore della seconda università di Roma, l'Università Tor Vergata, e anche Ministro. L'eccessivo tasso di pubblicazione scientifica del ricercatore e ministro ha lanciato un campanello d'allarme: negli ultimi quattro anni ha aggiunto 110 studi, e trenta studi finora nel 2023. Quest'anno, la sua attività politica gli ha lasciato spazio per firmare circa 4 studi scientifici articoli al mese.

Giornale scientifico Scienze Anche Mette in dubbio l'integrità del politico Dopo aver analizzato i lavori pubblicati, non esita ad accusare il ministro di “possibile errore scientifico”, che è la peggiore accusa contro un ricercatore.

Grazie al programma ImageTwin (immagini doppie, in inglese) è stato possibile identificare le immagini ricorrenti in diversi articoli per i quali il ministro era responsabile della supervisione del contenuto scientifico o l'autore responsabile. Molte delle opere trattano un argomento delicato come la diagnosi e la cura del cancro.

Stessa immagine, tumore diverso

Il caso più emblematico è la foto delle “cellule tumorali della prostata” in una delle pubblicazioni della rivista Giornale di medicina clinica Per l'anno 2021. La stessa immagine era apparsa in precedenza in un altro articolo del 2019 in Giornale internazionale di scienze molecolariSono state descritte come “cellule tumorali al seno”. In un altro caso, la stessa immagine è stata utilizzata due volte nello stesso articolo del 2019 sulla rivista Giornale di medicina clinica: In un caso, per chiarire le cellule tumorali della prostata in pazienti con un tumore maligno; In un altro caso, dopo essere state aumentate nel tempo, come cellule di pazienti che non avevano metastatizzato. Inoltre, in un altro studio pubblicato in Scienze applicate Nel 2021, il team guidato dall’allora rettore dell’università ha utilizzato la stessa immagine per mostrare le cellule a cui era stato somministrato un farmaco, con un altro ritaglio, sempre come esempio di cellule che non erano state trattate.

READ  Startup mediche innovative al MWC di Barcellona

Il ministro ha risposto Dichiarazione Non sapeva che i suoi articoli contenevano errori. “Non sono un esperto di microscopia elettronica, mi sono fidato di chi mi ha preparato quelle immagini. Controlleremo se ci sono effettivamente degli errori”, ha confermato all'italiana Manuel Shimeca, uno dei collaboratori scientifici del ministro e autore degli articoli pubblicati. giornale che i duplicati sono inappropriati e richiedono una correzione e ha parlato di “Errore durante il caricamento delle immagini”.

Elisabeth Beck, esperta olandese di integrità scientifica, che ha analizzato il materiale da lei studiato DichiarazioneCrede che questa condizione sia “tutt'altro che normale”. “Non mi aspetto che un ricercatore di questo livello commetta ripetutamente questo tipo di errore”, spiega a El País. La manipolazione delle immagini è il caso più comune di negligenza scientifica, che a volte può essere considerata “frode scientifica” e portare al ritiro dell’articolo segnalato.

“Colpevolezza multipla”

Secondo questo microbiologo, che lavora da più di dieci anni alla ricerca di segni di errori e frodi nelle immagini di articoli scientifici, “nella migliore delle ipotesi si tratta di negligenza multipla”. Conclude dicendo: “Questo se escludiamo l’intento”. «Anche questi sono errori evidenti, ma allora qual è il livello di ambiguità dei dati difficilmente verificabili, come quello della tabella?

“L'errore è sempre comprensibile. Ogni rivista può correggerlo individualmente, ma le riviste non vedono lo schema generale: non è questione di una volta, ma di un numero ricorrente di volte. Ciò solleva anche la domanda: perché il tuo nome è apparso in quell'articolo se non avevi fatto la ricerca o ti sei fatto carico di verificare i dati? Lo dice l'esperto di frodi.

READ  Uno scienziato italiano dell'Istituto SINCHI è stato ferito da un coltello a Baricara, Santander

L'ideatore di questa idea è il biologo Enrico Bucci, professore di ricerca alla Temple University, a Filadelfia (USA). Compagnia Resist È dedicato all'individuazione di plagi e comportamenti che minano l'integrità scientifica. Secondo Bucci, una delle riviste dove sono state ritrovate le immagini problematiche è una rivista Rivista predatoriaCioè, come spiega lo stesso Bucci, “una rivista scientifica forgiatoSono “riviste create con l’obiettivo di inviare un’ondata di richieste ai ricercatori di presentare articoli pubblicati senza sufficiente revisione scientifica e in cambio di un pagamento”. “Non ha credibilità scientifica, anche se viene presentato sotto le spoglie di riviste serie”.

rivista Ricerche e rapporti sul cancro Lui è uno di quelli, secondo Bucci. “Mi chiedo come un rettore universitario che ha già centinaia di pubblicazioni possa decidere di pubblicare un articolo di cui è autore responsabile su una rivista come questa”. Secondo lo specialista che ha pubblicato A indagine Riguardo a questo argomento, “tra il 10% e il 12% degli articoli scientifici nel campo della biomedicina contengono immagini problematiche”. Bucci parla con franchezza del merito scientifico del ministro: «Dubito fortemente che se facessi un altro lavoro come quello di rettore o di ministro, potresti diventare un buon ricercatore».

Dall'entourage del ministro circolano voci: il successore di Schillaci alla guida dell'Università di Tor Vergata, Nathan Livialdi Giron, afferma che nel suo ateneo le ricerche vengono svolte “con serietà e meticolosità”, anche se il ministro non mostra alcuna intenzione di assumersi le sue responsabilità.

Schillacci è il secondo ministro dell'esecutivo italiano a dare grattacapi al presidente Meloni: dopo Daniela Santanchi, ministro del Turismo indagato per presunta frode fiscale, la posizione di Schillacci potrebbe essere in pericolo in un momento in cui una ripresa dei casi Covid potrebbe inaugurare una situazione problematica autunno. Nello specifico, Schillaci ha graziato la punizione dei medici italiani che hanno rifiutato di farsi vaccinare contro il Corona virus: “Il ritorno di questi medici al lavoro è finalizzato a contrastare la carenza di personale”.

READ  Medicina oncologica pediatrica

Il deputato dei Verdi Nicola Frantoani ha già chiesto la presenza di Schillaci in Parlamento, mentre il collega di partito Angelo Bonelli ha chiesto direttamente alla Meloni di fornire chiarimenti in Parlamento. Andrea Crisanti, microbiologo e deputato del Partito Democratico, chiede al ministro di “trarre le sue conclusioni” su quanto accaduto, che definisce “estremamente grave”.

Negli ultimi anni, l’interesse del pubblico per la frode scientifica è aumentato. Un'indagine del quotidiano El Pais ha fatto luce su un complotto originario dell'Arabia Saudita volto a pagare gli scienziati per imbrogliare nelle classifiche delle migliori università del mondo. L'estate scorsa, il presidente dell'Università di Stanford Marc Tessier-Lavigne è stato costretto a dimettersi dal suo incarico dopo che una rivista studentesca si era concentrata su alcuni articoli scientifici problematici pubblicati dal famoso neuroscienziato: almeno quattro articoli contenevano dati che erano stati manipolati da un membro del vostro team.

Puoi seguire Tema In Facebook, Twitter E Instagramoppure iscriviti qui per riceverlo La nostra newsletter settimanale.

Iscriviti per continuare a leggere

Leggi senza limiti

_