Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il governo italiano riconosce l’ingresso dello Stato nel capitale di Telecom Italia

Il governo italiano riconosce l’ingresso dello Stato nel capitale di Telecom Italia

Lunedì il governo italiano ha dato la sua approvazione Ingresso dello Stato nel capitale della rete fissa di Telecom Italia (TIM), in vista di un’offerta congiunta di acquisto con un fondo di investimento americano KKR

Approvato dal Consiglio dei Ministri Una legge di mandato che mira alla “garanzia delle risorse finanziarie”. Questo rende tutto più semplice Lo Stato ottiene fino al 20% di quota nella rete, Il ministro dell’Economia ha detto ai giornalisti Giancarlo Giorgetti.

Questa partecipazione, “un massimo di 2.200 milioni di euro”, Ha promesso che “garantirà l’esercizio dei poteri speciali e la capacità di incidere sulla base della strategia di sicurezza che consideriamo l’infrastruttura decisiva per il futuro del Paese”.

Il Ministero è già azionista di Telecom Italia attraverso una quota del 9,81% detenuta dal Fondo Italiano Depositario (CDP).

Se l’intervento ha successo, Il governo italiano sarebbe tornato ad un gruppo considerato privatizzato nel 1997 dal governo di Romano Prodi.

Un’offerta congiunta tra il governo italiano e il fondo di investimento americano KKR potrebbe significare la possibilità di altri investimenti italiani, come il fondo infrastrutturale F2i.

Il governo italiano ha firmato all’inizio di agosto un protocollo d’intesa per la vendita di TIM con KKR.

Obiettivo del governo “Assunzione del controllo strategico delle reti di telecomunicazioni e tutela dei posti di lavoro”, Il presidente del Consiglio italiano ha assicurato al Consiglio dei ministri. Georgia Meloney, Lo dicono fonti a lui vicine. “La decisione di oggi è il primo passo”disse.

La trasmissione della rete è destinata a mitigare L’enorme debito di Telecom Italia è stimato in 25.800 milioni di euro.

READ  L'Italia considera il miglioramento della propria gastronomia nel mondo una priorità della diplomazia economica

AFP