Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il cinema italiano e francese triplica il botteghino spagnolo

Il cinema italiano e francese triplica il botteghino spagnolo

Nonostante la ripresa delle sale e i buoni numeri di alcune uscite, il cinema spagnolo non riesce ancora a reggere il confronto con i suoi vicini al botteghino. Le produzioni locali hanno incassato solo circa 80 milioni di euro, che rappresentano il 17% del botteghino locale, mentre il caso francese sfiora i 400 milioni di euro, il 39,8% del botteghino nazionale o italiano, che fa 25 quasi 125 milioni. . % al botteghino locale. Questo è secondo i dati dell'Unione Internazionale dei Cinema (UNIC nella sua abbreviazione in inglese).

Sono dati significativi, soprattutto dopo che alcuni Goya hanno sottolineato l'importanza economica del cinema locale. Parte del problema è che sono pochi i film che possono contare su un successo solido, Santiago Segura ('Vacanze estive'), Javier Fechet ('Campionex') e Pedro Almodovar possono contare su un successo relativamente solido, e anche il successo dell'ultima Mancia. L'uscita del 2021 'Madres Paralelas' non ha raggiunto le cifre previste al botteghino. Nel frattempo, tre film locali in Francia sono entrati nella top 10 dell'anno: “Asterix et Obélix: Il Regno di Mezzo” (4,6 milioni di spettatori), “Alibi.com 2” (4,3 milioni) e “I tre moschettieri: D'Artagnan” (3,4 milioni di spettatori). milioni).

Ggyhsmnbwaaaw7Q

Parte della difficoltà è promuovere i film “d'autore”, che rappresentano una buona parte dell'offerta locale. In primo luogo, perché molti di essi non ottengono il sostegno pubblico, considerato troppo denso, e in secondo luogo, perché è difficile per il pubblico conoscere tutte le pubblicazioni disponibili. Il punto è che molte volte passano o perché non sanno di che film si tratta, o perché non sanno direttamente quali film spagnoli sono disponibili nelle sale.

READ  "Spero che l'Italia sosterrà l'Argentina"

Il cinema nordamericano domina ancora in Europa

Ma nonostante il successo in alcuni paesi europei, il principale motore delle entrate al botteghino rimane il cinema popolare di Hollywood. Due dei film più popolari in tutto il continente sono stati “Barbie” e “Oppenheimer”, che hanno ripetuto il loro successo in gran parte del continente.

Altri film nordamericani che hanno attirato il pubblico europeo sono stati “Super Mario Bros.: il film”, “Spider-Man: Across the Multiverse” e “Mission: Impossible”. Pena di morte, prima parte'. Secondo l'analista del botteghino e direttore del portale specializzato 'BoxOfficeSpain', questi film “occupano la maggior parte dei primi 10 posti. In generale, la produzione nordamericana continua ad avere una quota di mercato media. 50% e 70%, a seconda del mercato.

In ogni caso, per le sale, siamo ancora un anno più vicini ai dati pre-pandemia. Secondo il rapporto UNIC, la società di analisi di Gower Street ha indicato che i numeri in Europa e nel mondo nel 2024 potrebbero superare quelli del 2023, anche se non hanno osato dire che raggiungeranno i mitici dati del 2019 e inizieranno con i fallimenti altrettanto lentamente. Raggiungere quel momento per “Lisa Frankenstein” e “Madam Webb” non sembra un compito facile.

Il “Festival del cinema” è un'ancora di salvezza per l'industria europea

UNIC celebra tali sforzi 'Film Festival' In Spagna, o nei loro omologhi in Italia, Francia o Germania, dopo il 2020 hanno contribuito a suscitare l'interesse dei partecipanti abituati a guardare i film a casa. Sono stati i programmi che hanno contribuito a dare ossigeno al settore nel suo momento peggiore e hanno consentito la ripresa a cui assistiamo oggi.

La critica è d'obbligo se vuoi mettere gli occhi spagnoli sul cinema spagnolo. Una strategia simile di rafforzamento dei premier locali, Per lo meno potrebbe bastare a riaccendere l’interesse spagnolo per il cinema.

READ  Italia: MSC conferma la stagione 2024 nel porto di Ancona

Unique festeggia i dati di incassi in Europa

“I dati impressionanti per il 2023 mostrano che il grande schermo non ha perso il suo fascino per il pubblico europeo” Il direttore esecutivo dell'UNIC Laura Houlgatte celebra in un comunicato i numeri dell'anno appena concluso.

La verità è che ci sono ragioni per essere ottimisti, nonostante i costi creati dagli scioperi di Hollywood E anche se il declino dei blockbuster può rappresentare un problema, il botteghino continua a riprendersi. La sfida, come sempre, è come produrre l'home cinema e renderlo appetibile al pubblico. È un work in progress per il cinema spagnolo.