Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Il calcio è uno sport da uomini, non una lezione di danza classica”.

“Il calcio è uno sport da uomini, non una lezione di danza classica”.

Il dibattito sessuale non scompare mai serie. Se il giornalista nelle ultime settimane Diletta Lotta Ho dovuto sopportare come gli ultras Napoli Gli chiesero di mostrare il petto, questa volta era il direttore sportivo di una squadra così storica Roma Che ha infiammato la notizia con alcune dichiarazioni controverse.

Gianluca PetracciIl capitano della squadra rumena ha esagerato parlando della controversa partita dell'ultimo turno di campionato tra la sua squadra e la Grecia. Cagliari. Direttore Sportivo

Tutto questo è accaduto quando l'arbitro della partita ha deciso di annullare un gol segnato dall'ex giocatore della Roma Atletico Madrid, Nikola KalinicCiò significa che la partita è stata 2-1. L'arbitro capì che c'era stato un fallo precedente Fabio Pisacanigiocatore del Cagliari, quindi il gol non è salito sul tabellone.

Dopo la partita, Petracci non ha esitato ad attaccare l'operato dell'arbitro, anche se le sue dichiarazioni hanno suscitato non poche polemiche a causa delle connotazioni sessuali: “C'è stato contatto ma nessuna spinta. Il calcio è uno sport di contatto e non è un balletto”. lezione per bambine. E' uno sport maschile e c'è contatto.”

Petracci, direttore sportivo della Roma.

Evie

Le reazioni non si sono fatte attendere. Il più notevole dei quali è quello che ha fatto l'allenatore italiano, Melina Bertolini: “Questa frase risale al 1909 e fu detta proprio da Guido Ara. Sono passati 110 anni e dobbiamo guardare avanti. Quest'uomo vive nel secolo scorso.”

Le scuse di Petracci

Petracci ha cercato di rimediare al suo errore e ha parlato pubblicamente dell'accaduto. Il direttore sportivo della Roma ha voluto ritrattare le sue dichiarazioni e scusarsi.

READ  I Pumas 7 hanno Rodrigo Esgro, un giocatore versatile che brilla nei momenti cruciali delle partite

“Chiedo scusa se qualcuno si è offeso per le parole che ho usato. Non era mia intenzione suggerire che il calcio sia solo per uomini e non per giovani donne. Il calcio è di tutti e a Roma siamo molto orgogliosi della nostra squadra femminile”. Il direttore tecnico ha dichiarato sui social del club: “E il nostro ruolo nella promozione del calcio femminile”.

[Más información: Polémica machista en un pueblo de León por un cartel de una competición de motocross]

Notizie correlate