Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Brasile è cresciuto più dell’Italia e si colloca all’ottavo posto nella classifica economica mondiale

Il Brasile è cresciuto più dell’Italia e si colloca all’ottavo posto nella classifica economica mondiale

Il Brasile ha superato l’Italia ed è diventato l’ottava economia più grande del mondo. Secondo i dati pubblicati dalla società di consulenza Austin Ratings, la crescita del paese guidato da Lula ha raggiunto nel primo trimestre lo 0,8% rispetto al trimestre precedente e ha aggiunto 2.331 miliardi di dollari al prodotto interno lordo.

Il Brasile aveva concluso il 2023 come la nona economia più grande del mondo, una posizione che il governo ha celebrato in contrasto con i numeri lasciati indietro da Bolsonaro.

Il Brasile ha aumentato i salari del 7% e ha registrato il tasso di inflazione più basso dal 2019

Ora, il PIL del Brasile è cresciuto dello 0,8% nel primo trimestre, mentre l’economia italiana è avanzata dello 0,3%. Ciò le ha permesso di posizionarsi come l’ottava economia più grande del mondo.

Secondo la classificazione, la più grande economia del mondo è quella degli Stati Uniti, con una produzione di 28,78 trilioni di dollari, seguita da Cina e Germania rispettivamente con 18,53 trilioni di dollari e 4,59 trilioni di dollari.

Il Brasile è ancora in ritardo rispetto al Giappone (4,11 trilioni di dollari), all’India (3,94 trilioni di dollari), al Regno Unito (3,5 trilioni di dollari) e alla Francia (3,13 trilioni di dollari).

Il PIL è aumentato nel primo trimestre di quest’anno, spinto dall’aumento dei consumi e dei servizi delle famiglie. L’altra buona notizia è che, secondo le previsioni del FMI, il Brasile guadagnerà un’altra posizione, raggiungendo l’ottavo posto nel PIL mondiale. Un’ulteriore prova che siamo sulla strada giusta

In questo contesto, nel primo trimestre del 2024 il PIL del Brasile ha raggiunto la 17esima crescita più elevata a livello mondiale rispetto al trimestre precedente. Le valutazioni di Austin si basano sulle tariffe di 53 paesi. Il tasso trimestrale più alto è arrivato da Israele, che si sta riprendendo dalla guerra.

READ  Il settore agroalimentare in Aragona è il quinto più competitivo in Spagna

Lula ha aumentato il dividendo minimo del Brasile dopo 6 anni di congelamento

In media, nel primo trimestre il mondo è cresciuto dello 0,3% rispetto al trimestre precedente, mentre i paesi BRICS hanno registrato una crescita media dell’1,2%.

“Il PIL è aumentato nel primo trimestre di quest’anno, spinto dall’aumento dei consumi delle famiglie e dei servizi. Un’altra buona notizia è che, secondo le previsioni del FMI, il Brasile salirà di un’altra posizione, raggiungendo l’ottavo posto nel PIL mondiale. Un’altra prova di ciò sono sulla strada giusta”, ha scritto Lola sui social network.