Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

ICRICT sostiene la registrazione pubblica internazionale di 20.000 oligarchi russi

Per dare un’idea ci si può riferire a persone che possiedono più di 10 milioni di euro in immobili e attività finanziarie, ovvero circa 20.000 persone secondo gli ultimi dati disponibili.

Thomas Piketty, membro di ICRICT

La Commissione indipendente per la riforma dell’imposta sulle società internazionali (ICRICT, dal suo acronimo inglese) ha sostenuto la proposta di creare un registro pubblico internazionale per la ricchezza dell’oligarca russo con un patrimonio di oltre 10 milioni di euro.

Tale record aiuterebbe a identificare, pubblicare e congelare i beni di individui sanzionati in alcune giurisdizioni come parte delle sanzioni finanziarie recentemente annunciate contro funzionari ed élite vicine al governo russo di Vladimir Putin.

Negherebbe anche a queste persone la possibilità di nascondere i propri beni nelle giurisdizioni di tutto il mondo. Questa misura fa parte del gruppo di lavoro transatlantico creato per sovrintendere all’attuazione delle sanzioni finanziarie. Questa azione è guidata dal Primo Ministro italiano Mario Draghi.

Il gruppo internazionale è composto dalla Commissione dell’Unione Europea, dagli Stati Uniti, dalla Germania, dalla Francia, dall’Italia e dal Canada.

“Per dare un’idea, si potrebbe prendere di mira le persone che possiedono più di 10 milioni di euro in immobili e attività finanziarie, che sono circa 20.000 persone secondo gli ultimi dati disponibili”, ha affermato Thomas Piketty, membro di ICRICT e professore alla Paris School of Economia.

ICRICT prevede che il registro globale delle attività consentirà anche la misurazione e la comprensione della disuguaglianza di ricchezza, faciliterà discussioni pubbliche e politiche informate sul grado di disuguaglianza desiderato e sosterrà una tassazione appropriata, anche sulla ricchezza, per ridurre le conseguenze negative della disuguaglianza.

READ  Il Fondo Monetario Internazionale ratifica l'accordo con il Club di Parigi, si riunisce in Italia e si impegna a pagare il Fondo

Il vincitore del premio Nobel per l’economia ha anche affermato che per “mettere in riga la Federazione Russa” è necessario concentrare le sanzioni sulla “classe magra” sociale dei miliardari da cui dipende il regime di Vladimir Putin.

José Antonio Ocampo, Presidente, ha commentato che “il registro finanziario globale dei singoli titolari effettivi e titolari effettivi di queste società, trust e conti bancari sarà una misura fondamentale per affrontare i flussi finanziari illeciti, tra cui l’evasione e l’elusione fiscale, il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo .” da ICRICT e Professore alla Columbia University.

Biden ha lanciato un avvertimento

Martedì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che il suo paese e i paesi europei stanno lavorando insieme per indebolire l’oligarchia russa.

“Gli Stati Uniti e il loro Dipartimento di Giustizia stanno radunando una forza straordinaria dedicata a perseguire i crimini degli oligarchi russi, e unendosi agli europei, per prendere i loro yacht, appartamenti di lusso e jet privati ​​(…) ha commentato Biden nel suo Stato dell’indirizzo dell’Unione.

In aggiunta a quanto sopra, la Federazione Russa ha congelato attività finanziarie nei paesi occidentali, le sue riserve sono state congelate e alcune delle sue banche sono state sospese dal sistema Society for SWIFT.

Valueseleconomista.mx