Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I tassi di disoccupazione in Spagna, Grecia e Italia aggiungono nuovi allarmi per il futuro dell’eurozona

La Spagna raddoppia il tasso di disoccupazione nell’eurozona (Europe Press)

Le notizie economiche sono seguite con particolare attenzione nell’Unione Europea (UE), con tassi di inflazione tutt’altro che tranquilli e minaccia di recessione ancora incerta. L’ultimo dato con grandi aspettative per comprendere l’evoluzione dell’eurozona è il tasso di disoccupazione che si è attestato al 6,6% lo scorso giugno per il terzo mese consecutivo, 1,3 punti percentuali in meno rispetto allo stesso mese del 2021.

Innanzitutto le informazioni sono incoraggianti. Secondo i dati Eurostat, si tratta del 19° livello di disoccupazione più basso dell’intera serie storica, che risale all’aprile 1998. La disoccupazione nell’eurozona è di circa otto decimi al di sotto dei livelli pre-pandemia, con un rallentamento della crescita in un’economia globale colpita dall’aumento dei prezzi, dall’adeguamento dei tassi della banca centrale e dalla guerra in Ucraina.

Tuttavia, lì Enorme disparità tra i paesi partner. La Spagna è all’avanguardia in questa statistica, con quasi il doppio del tasso di disoccupazione medio europeo del 12,6%. È stata seguita dalla Grecia al 12,3% e dall’Italia all’8,1%. Svezia 7,6%, Francia 7,1% e Finlandia 6,5%. Il dato più basso è stato registrato a giugno Repubblica Ceca 2,4%, Polonia 2,7% e Germania 2,8%.

3.230 persone sono disoccupate nel mercato del lavoro spagnolo, con 2.883.812 disoccupati.Questa notizia è la peggiore dal 2008, sottolineando che la Spagna sta vivendo una notevole ripresa del turismo. Un’estate che dovrebbe rilanciare l’economia iberica è stata duramente colpita da aumenti record dei costi che stanno erodendo il potere d’acquisto dei suoi cittadini.

Secondo i dati della Previdenza sociale spagnola, con dati non stagionali, i follower sono diminuiti di 7.366 lavoratori, la prima diminuzione dall’inizio della serie storica. Così Cinque mesi di lavoro continuo fanno fallire l’efficacia della creazione.

READ  L'Italia rende più flessibile l'ingresso dell'Argentina | Cosa dovrebbero pagare i visitatori

Questi dati non erano previsti, lasciando il governo del presidente Pedro Sánchez in una brutta posizione. Si prevedeva che una stagione estiva quasi piena, con alberghi e settore gastronomico in pieno svolgimento, avrebbe favorito la creazione di posti di lavoro.

Inoltre, le previsioni erano completamente contraddittorie. anche, Jose Luis Escriva, capo del portafoglio di previdenza sociale, ha previsto che sarebbero stati creati 30.000 posti di lavoro.. Va aggiunto che le aspettative del mercato erano diverse: all’orizzonte si profilava ottimismo sulla ripresa economica, secondo le misure della popolazione attiva.

Si sperava che l'effetto si verificasse "Estate"Poiché la Spagna registra dati sul turismo migliori, sarà un motore per la creazione di posti di lavoro (AFP)
L’effetto “estate” sarà un motore per la creazione di posti di lavoro poiché la Spagna registra migliori dati sul turismo (AFP)

I dati diffusi giorni fa hanno mostrato la resilienza dell’economia spagnola alle minacce recessive che incombono sull’Europa., con una crescita del prodotto interno lordo (PIL) dell’1,1% nel secondo trimestre. La cifra è stata significativamente superiore allo 0,2% registrato nel primo trimestre, sottolineando le previsioni dell’Istituto nazionale di statistica (INE) e della Banca di Spagna, che si aspettavano solo lo 0,4%. Questo buon risultato consentirà al governo di mantenere il suo impegno per una crescita del 4,3% nel primo trimestre del 2022.

Si spera che la situazione non rifletta ciò che potrebbe accadere nei prossimi mesi in altri paesi partner. La crescita economica spagnola, che dovrebbe essere trainata dall’attività turistica nel terzo trimestre, prevede numeri record. La prima estate ininterrotta dall’inizio della pandemia di Covid-19 due anni fa, doveva portare solo buone notizie.

Dopo l’estate, i funzionari europei si aspettano che la situazione sia diversa. L’incertezza globale, l’inflazione elevata ei problemi nelle catene di approvvigionamento, in particolare la chiusura di un gasdotto russo, soffocheranno ulteriormente l’economia europea. portando a un mercato del lavoro molto debole.

READ  L'Italia e le squadre campioni che hanno reso 'ridicolo' non partecipare ai Mondiali

Il mercato del lavoro non può essere immune dagli effetti della crisi globale, avvertono i funzionari dell’UE da Bruxelles. Nonostante le sfumature nei diversi paesi, la forte situazione attesa nei mesi estivi non si è concretizzata, forse riflettendo già le decisioni di assunzione. Le previsioni per l’arrivo dell’autunno europeo prevedono forti colpi per l’invasione dell’Ucraina.

Anche i dati per Grecia e Italia sono di cattivo auspicio. sì ok Il tasso di disoccupazione in Grecia è sceso di un decimo a maggio rispetto ad aprile, ha affermato l’Istituto ellenico di statistica (ELSTAT).. Nel frattempo, la Spagna ha registrato il secondo tasso di disoccupazione giovanile più alto a giugno con il 27,9%, che rappresenta 469.000 giovani disoccupati di età inferiore ai 25 anni, seguita dalla Grecia al 29,5%, sebbene entrambi i paesi abbiano registrato riduzioni rispetto ai dati di un anno fa a 35,9 e 31,8 % rispettivamente.

Infine, il tasso di disoccupazione L’Italia era dell’8,1% a giugno 2022, lo stesso dato registrato nel mese precedenteConfermato da Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) Nel tuo estratto conto mensile. In questo caso, le statistiche possono essere lette come una stagnazione. Questa potrebbe non essere una cattiva notizia, anche se potrebbe essere vista come un precursore di un ciclo negativo di fronte ai preoccupanti mesi a venire.

Continua a leggere: