Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hanno trovato un fiume nascosto in Antartide che era rimasto nascosto per 40 milioni di anni

Hanno trovato un fiume nascosto in Antartide che era rimasto nascosto per 40 milioni di anni

La nave MARUM-MeBo70 è stata utilizzata mentre si lavorava sulla stazione al largo della piattaforma di ghiaccio di Pine Island.

Squadra di Geologi Scopri un antico sistema fluviale sotto la calotta glaciale Antartide occidentale. Questo fiumeQuasi 1600 km A lungo, sarà in mezzo 34 e 44 milioni di anni fa.

Ricercatori dentro Università di Brema e Istituto Alfred WegenerCentro Helmholtz per la ricerca polare e marina GermaniaUn team di università e istituti di ricerca tedeschi, britannici, irlandesi e svedesi ha scoperto e descritto il più grande sistema fluviale del continente bianco in uno studio pubblicato sulla rivista. Progresso della scienza.

Johann KlagesIl ricercatore di sedimentologia dell’Istituto Alfred Wegener in Germania, che ha partecipato allo studio, ha sottolineato che questa scoperta rappresenta un importante passo avanti per… Comprendere i cambiamenti climatici estremi nella storia della Terra. Ha spiegato che lo studio di questi periodi potrebbe fornire preziose informazioni sulle conseguenze del riscaldamento globale: “Se pensiamo a possibili gravi cambiamenti climatici in futuro, dobbiamo imparare dai periodi della storia della Terra in cui ciò è già avvenuto”.

La squadra di Klage ha fatto una spedizione a 2017 A bordo della nave da ricerca Polare. Sono partiti da La punta meridionale del Cile verso l’Antartide occidentale Per estrarre i sedimenti sono state utilizzate attrezzature di perforazione avanzate. Queste analisi hanno rivelato strati di due periodi diversi, con la parte inferiore risalente a 85 milioni di anni fa (Cretaceo medio) e quelli superiori da 30 a 40 milioni di anni fa (Eocene medio-tardo).

Questa scoperta, guidata dall’Istituto Alfred Wegener, fornisce una visione unica dei cambiamenti climatici estremi sulla Terra e delle loro potenziali implicazioni per il futuro (Istituto Alfred Wegener)

Un’analisi più dettagliata dell’Eocene A Modello stratigrafico tipico del delta di un fiume, simile al fiume Mississippi nel Nord America. Seguire il Segni vitali A Cianobatteri L’acqua dolce trovata in questi depositi supporta l’ipotesi che un antico fiume scorresse un tempo attraverso l’Antartide.

READ  Promettono che il prossimo aggiornamento di Windows sarà uno degli aggiornamenti più importanti di questo decennio

Per mappare il terreno del paesaggio nascosto, il team ha utilizzato tecniche radar e sonar che penetrano il ghiaccio. Ne hanno scoperto uno piccolo L’isola sepolta si trova a circa 2 km di distanza Sotto la superficie, con masse di terra separate da valli a forma di U.

I ricercatori hanno affermato che circa 34 milioni di anni fa in Antartide non c’era ghiaccio, ma prevaleva un clima temperato, quindi l’Antartide non è sempre stata una massa terrestre isolata ricoperta di ghiaccio. Fino a circa 100 milioni di anni fa costituiva la parte centrale del supercontinente Gondwana. Dopo la disgregazione del Gondwana, l’Antartide divenne un continente indipendente.

Durante Eocene Medio, tra 34 e 44 milioni di anni fa, L’atmosfera terrestre aveva livelli di anidride carbonica due volte più alti rispetto a prima attuali, simili alle proiezioni per i prossimi 150-200 anni, se ciò dovesse accadere Gas serra Continua ad aumentare. Successivamente, il raffreddamento globale alla fine dell’Eocene portò alla formazione dei ghiacciai.

I sedimenti eocenici hanno mostrato un delta del fiume simile a quello del fiume Mississippi (Reuters/Fabian Beamer/File Photo)

Il team ha esaminato i campioni di sedimenti ottenuti Mare di Amundsen Al largo della costa dell’Antartide occidentale durante una spedizione Ricerca sul rompighiaccio Polarstern. Le loro analisi mostrano che la maggior parte dei minerali e dei frammenti di roccia trovati in questi campioni non provengono dall’Antartide occidentale, ma dalle montagne transantartiche situate ai margini dell’Antartide orientale, a migliaia di chilometri di distanza.

Questa catena montuosa si è eretta fin dal tardo Eocene come spalla affilata di una spaccatura continentale Sistema di rift dell’Antartide occidentaleChe oggi divide l’Antartide in due masse terrestri, l’Antartide orientale e quella occidentale.

READ  WhatsApp: cosa succederà se non accetto i nuovi termini di servizio prima del 15 maggio

Da allora, il sollevamento e l’erosione delle montagne transantartiche ha prodotto grandi quantità di detriti erosivi, che il fiume appena scoperto ha trasportato per più di 1.500 chilometri attraverso il sistema di rift dell’Antartide occidentale fino a quello che oggi è il Mare di Amundsen, e lì ha depositato. Loro lì, nel delta paludoso del fiume. Esempi moderni di grandi sistemi fluviali in un ambiente geologico simile sono il Rio Grande nel Rio Grande Rift o il Reno nel Graben dell’Alto Reno.

L’esistenza di un tale sistema fluviale transcontinentale indica che: A differenza di oggi, gran parte dell’Antartide occidentale deve trovarsi sopra il livello del mare sotto forma di ampie e piatte pianure costiere.. A causa del terreno basso, nel tardo Eocene l’Antartide occidentale era ancora priva di ghiacci, mentre le aree montuose dell’Antartide orientale avevano già cominciato a congelare.

Questa scoperta non solo fa luce sul passato geologico della Terra, ma fornisce anche informazioni utili Dati importanti per prevedere come la calotta glaciale dell’Antartide orientale reagirà all’aumento dei livelli di anidride carbonica in futuro.