Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ha fatto la cioccolata e ora gioca solo a calcio, questa è la vita di Maxi Dorman in Italia

Ha fatto la cioccolata e ora gioca solo a calcio, questa è la vita di Maxi Dorman in Italia

L'anno scorso ha deciso di tentare la fortuna, e nel secondo mese del 2024 sta già pensando alla possibilità di restare in Italia, perché ha potuto viaggiare e soggiornare con la sua famiglia e i suoi due figli (Ciro, 10 anni, e Mirko, 7) in montagne scoscese, borghi antichi e a Reggio di Calabria, con spiagge divine come spiagge, abbracciate pienamente con la scuola elementare, la lingua e la bellissima città di Rende.

“Qui è pieno di argentini, la maggior parte viene per migliorare le proprie condizioni di vita, che non vogliono lavorare” è una delle tante frasi strane e notevoli che Maximiliano Dorman ha lasciato attraverso Zoom e dal vecchio continente. In El Diario Deportivo trasmesso su La Nueva Play, dal lunedì al venerdì dalle 14:00 alle 15:00.

“Adesso mi dedico al calcio, ma quando sono arrivato ho lavorato per dieci mesi in una fabbrica di cioccolato”, ha detto l'ex centro di Olimpo, Bella Vista, Liniers e Sancinena della Lega Sud.

Lì difende i colori di Ve Rende nella sezione promo, paragonandolo a “è come un dilettante regionale in Argentina”.

Mentre parlava, la moglie Florencia si divideva tra coniuge e compagna. Un discorso sorridente, nello stile di un “nonno” che a 32 anni sogna una vita migliore per sé e per la sua famiglia.

Consulta la nota completa:

READ  Corona virus in Italia oggi: quanti casi sono stati registrati il ​​19 dicembre